Vincitori della medaglia olimpica di hockey su ghiaccio

L'hockey su ghiaccio maschile è diventato uno sport olimpico nel 1920 e il Canada ha oscurato la competizione per diversi decenni, vincendo quasi tutti i tornei fino all'ascesa della potente "Big Red Machine" sovietica nel 1956. L'Unione Sovietica ha governato lo sport per la seconda metà. del XX secolo.

I primi anni

Il primo torneo olimpico di hockey su ghiaccio maschile si tenne effettivamente durante le Olimpiadi estive del 1920 ad Anversa, in Belgio. Le Olimpiadi invernali, iniziate nel 1924 a Chamonix, in Francia, includevano un torneo di hockey su ghiaccio maschile, e da allora fa parte dei Giochi invernali.

Il Canada ha dominato i primi anni dell'hockey su ghiaccio olimpico, vincendo la medaglia d'oro in cinque dei primi sei tornei. Ma il suo dominio non doveva durare. Dalla metà degli anni '50 fino alla fine degli anni '1980, l'Unione Sovietica possedeva l'hockey su ghiaccio olimpico, vincendo sette medaglie d'oro nel corso di nove tornei olimpici. (Gli Stati Uniti hanno vinto l'oro nel 1960 e nel 1980 quando i giocatori del college hanno sconfitto l'URSS nel "Miracle on Ice".)

"I sovietici hanno strutturato la loro lega d'élite per garantire il successo della squadra nazionale nelle competizioni internazionali", ha osservato John Soares in un articolo del 2008 sul Brown Journal of World Affairs. Il Comitato Olimpico Internazionale non consentirà agli atleti professionisti di competere nell'hockey su ghiaccio fino al 1986 e la National Hockey League non ha dato il via libera ai suoi giocatori per prendere parte ai Giochi fino al 1998.

professionisti "dilettanti"

A causa dei regolamenti sportivi, solo i dilettanti potevano competere nell'hockey su ghiaccio olimpico per la maggior parte dei paesi. I sovietici, al contrario, hanno sviluppato quella che era essenzialmente una squadra olimpica di hockey su ghiaccio professionale, anche se il paese, come ha notato Soares, non l'ha chiamata così:

Tutti gli atleti sovietici erano classificati come dilettanti e molti dei migliori giocatori di hockey dell'Unione Sovietica furono designati come ufficiali militari professionisti, anche se si allenavano a tempo pieno nel loro sport e ricevevano un compenso che li collocava tra le élite della società sovietica.

Consentire ai sovietici di schierare squadre di hockey sul ghiaccio composte da atleti a tempo pieno li ha aiutati a calpestare i loro avversari olimpici.

Dopo che l'URSS si sciolse nel 1991, alcune delle nazioni che avevano compreso l'Unione Sovietica iniziarono a schierare le proprie squadre. Tuttavia, la Comunità degli Stati Indipendenti, composta dalla maggior parte dei paesi dell'ex Unione Sovietica, è riuscita a vincere l'oro nel 1992.

A partire dal 1998, squadre di altri paesi, incoraggiate dall'inclusione di giocatori NHL, hanno iniziato a fare i propri turni sul podio delle medaglie. Nel 2017, tuttavia, la NHL ha annullato la sua decisione e ha vietato ai suoi giocatori di partecipare all'hockey olimpico. La squadra vincitrice nel 2018 era composta da atleti indipendenti russi, a cui era stato permesso di competere anche se il loro paese era stato ufficialmente bandito dai Giochi Olimpici a causa di uno scandalo doping.

Anno

Oro

Argento

Bronzo

1920

Canada

United States

Cecoslovacchia

1924

Canada

United States

Gran Bretagna

1928

Canada

Svezia

Svizzera

1932

Canada

United States

Germania

1936

Gran Bretagna

Canada

United States

1948

Canada

Cecoslovacchia

Svizzera

1952

Canada

United States

Svezia

1956

Unione Sovietica

United States

Canada

1960

United States

Canada

Unione Sovietica

1964

Unione Sovietica

Svezia

Cecoslovacchia

1968

Unione Sovietica

Cecoslovacchia

Canada

1972

Unione Sovietica

United States

Cecoslovacchia

1976

Unione Sovietica

Cecoslovacchia

Germania Ovest

1980

United States

Unione Sovietica

Svezia

1984

Unione Sovietica

Cecoslovacchia

Svezia

1988

Unione Sovietica

Finlandia

Svezia

1992

CIS

Canada

Cecoslovacchia

1994

Svezia

Canada

Finlandia

1998

Repubblica Ceca

Russia

Finlandia

2002

Canada

United States

Russia

2006

Svezia

Finlandia

Repubblica Ceca

2010

Canada

United States

Finlandia

2014 Canada Svezia

Finlandia

2018 Atleti olimpici dalla Russia Germania Canada