Una panoramica della musica cubana

Di tutti i paesi che hanno avuto un ruolo nella sua evoluzione, la piccola isola caraibica di Cuba ha avuto la maggiore influenza sulla musica latina come la conosciamo oggi.

A causa della sua oscura storia della tratta degli schiavi e del servizio come porto internazionale per la colonizzazione delle Americhe da parte degli europei e della diversità della sua popolazione, Cuba ha sviluppato una ricca storia musicale insieme al suo oscuro passato politico.

Dalla salsa alle contraddanze, dalla rumba alla conga, i generi emersi da Cuba dalla sua scoperta nel 1492 hanno contribuito a plasmare la musica latina nel suo insieme, dando credibilità e varietà alla scena musicale nazionale e in tutto il mondo.

Una breve storia di Cuba

Cuba ha ricevuto un afflusso di oltre un milione di nativi africani nei 300 anni precedenti l'abolizione della schiavitù di Cuba nel 1873. Costretti a Cuba dai coloni spagnoli per lavorare nelle miniere d'oro, nelle piantagioni di zucchero e tabacco, la maggior parte degli schiavi proveniva da quello che è oggi la Nigeria, il Congo e l'Angola.

Da questa miscela unica di origini, gli schiavi portarono con sé i ritmi, la musica e la danza che erano una parte intrinseca della loro vita religiosa a casa, creando un sottofondo musicale alla cultura che si sarebbe sviluppata nel corso della storia cubana. 

È questa fusione di ritmi africani con chitarre, melodie e lirismo spagnoli che ha dato vita alla ricchezza di musica e danza di Cuba, e il motivo per cui il genere viene solitamente definito afro-cubano.

Stili e generi

Poiché la musica e la danza sono sempre state uno stile di vita a Cuba, tutti gli stili di danza e musica e le loro varie controparti evolutive riempirebbero un libro. Tuttavia, il principale tra i generi che hanno avuto inizio su questa piccola isola caraibica è il danzon, la rumba, la conga e la musica campensina.

Nei centri urbani, la contradanza, basata sul contredanse in stile salone francese, si è evoluta nell'ancora popolare danzon. La musica di strada urbana, influenzata dai rituali religiosi africani, dai carnevali religiosi cristiani e dalla musica del carnevale caraibico simile alla samba brasiliana, si mischiavano insieme e diedero vita sia alla rumba che alla conga.

La musica di campagna, conosciuta collettivamente come musica campensina, ha dato origine alla guajira, la forma musicale dolce e lirica che esalta le virtù della terra e la bellezza di Cuba, mentre la trova, un altro stile musicale rurale della parte orientale dell'isola , notizie disperse e pettegolezzi, spesso attraverso la satira. Il bolero cubano, derivante dalla trova, è l'epitome della romantica canzone d'amore. E infine, il cuore della musica cubana, il figlio, riflette le influenze di tutti questi stili musicali precedenti.

Diffusione e popolarità continua

Mentre ondate di immigrati migravano verso nord negli Stati Uniti, la musica cubana si è fusa con altri formati musicali nei centri urbani. A metà del ventesimo secolo, nuovi stili musicali popolari sono nati da questa fusione che ci ha dato il mambo, cha cha cha e, naturalmente, salsa.

È difficile dire chi abbia "inventato" alcune delle popolari forme musicali di ispirazione cubana, combinazioni di strumenti o ritmi e danze evoluti. La salsa viene da Cuba o da New York? Il jazz latino deve di più alle tradizioni musicali cubane oa quelle di New Orleans? Forse la risposta non è davvero importante. Mentre il mondo diventa un villaggio globale, la musica latina continua ad evolversi e riflette il battito cardiaco globale.

Se sei interessato ad ascoltare un panorama storico della musica cubana, I am Time è un set di 4 CD che esplora il genere. Uno dei CD è dedicato alla musica religiosa afro-cubana, il secondo al canto, il terzo si concentra sulla musica dance cubana e l'ultimo esplora il jazz cubano.