Tutto sulle ruote ricondizionate

Ammettiamolo, generalmente non pensi alle ruote della tua auto a meno che non sia necessario. Le persone pensano alle gomme più spesso, ma le ruote sono per lo più lì solo per mantenere le gomme attaccate all'auto, giusto? A meno che tu non stia mettendo su dei dolci aftermarket, l'unica volta in cui tendi a pensare alle tue ruote è quando si danneggiano, o ancora peggio quando vengono danneggiate da qualcun altro, ea quel punto quello che stai pensando di solito non è stampabile. Quindi diventa ancora più non stampabile quando scopri quanto ti costerà sostituire la tua ruota danneggiata. $ 500 per ruota è piuttosto mediocre e da lì i prezzi possono facilmente andare a nord. Quindi sapere qualcosa sulle ruote ricondizionate prima di finire per imprecare contro il ragazzo dietro il bancone può essere di grande aiuto.

Nel contesto dei ricambi auto, il “ricondizionamento” è l'atto di prendere una parte usata e riportarla a una condizione pari al nuovo. Per le ruote usate, ciò comporta la riparazione di eventuali danni strutturali e la rifinitura dei cosmetici della ruota. Ci sono tre modi per farlo - il modo giusto, il modo sbagliato e il terzo modo - ed è importante che tu conosca la differenza per essere un consumatore informato.

Nota a margine: discuteremo del processo di rifinitura per ruote con rivestimento trasparente, ovvero ruote con una finitura cosmetica che include un sigillante trasparente sulla faccia che protegge la finitura dalla corrosione dell'aria e dell'acqua. Ciò include la stragrande maggioranza delle ruote verniciate, lucidate o lavorate a macchina, ma non include le ruote cromate. La ricromatazione delle ruote è un processo diverso ed estremamente complesso che prevede l'immersione della ruota nel metallo liquido durante il passaggio di una carica elettrica attraverso di essa. Le ruote cromate ricondizionate sono relativamente rare perché quel processo è estremamente costoso e quindi non è affatto conveniente se non con cromie aftermarket incredibilmente costose.

Il modo giusto

Il modo giusto per ricondizionare una ruota inizia con la ruota usata o danneggiata, ciò che l'industria chiama un "nucleo". I ricondizionatori adeguati useranno solo ciò che chiamiamo "anime di classe A", ovvero nuclei che non sono così gravemente danneggiati da non poter essere saldati in sicurezza. Le ruote che hanno subito crepe sulla faccia anteriore, lungo i raggi o all'interno della canna, ad esempio, non sono riparabili in sicurezza.

Il nucleo è quindi "de-finito", ovvero la finitura cosmetica esistente viene rimossa fino al metallo nudo per fornire una tela bianca per la nuova finitura. Di solito, questo viene fatto su un tornio a controllo numerico computerizzato (CNC), che attenua anche eventuali graffi o "eruzioni cutanee da marciapiede" sulla faccia della ruota e toglie un minuscolo strato di metallo per fornire una superficie nuova di zecca lavorare con. La ruota deve quindi ricevere una mano di primer molto rapidamente, poiché l'aria e l'acqua inizieranno a corrodere la superficie metallica quasi immediatamente, e anche uno strato microscopico di corrosione interferirà con il modo in cui la finitura si attacca al metallo.

Dopo l'adescamento, la ruota riceve una mano di vernice o vernice a polvere. Se la ruota avrà una finitura "lavorata", tornerà al tornio CNC, che tornerà indietro la vernice e il primer dai punti alti della faccia per lasciare una finitura metallica lucida con una finitura verniciata che rimarrà i punti bassi, una finitura che chiamiamo "vernice nelle tasche". Qualunque sia la finitura esatta, la rifinitura viene completata con un sigillante trasparente applicato su tutta la superficie della ruota.

La strada sbagliata

Questo è il modo giusto per fare le cose. C'è anche un modo sbagliato, praticato da un'orda di cosiddetti "carrozzieri mobili" che essenzialmente esercitano il loro mestiere dal retro di un furgone. Questo processo prevede solo la rifinitura di eventuali aree danneggiate della ruota. I graffi e l'eruzione del marciapiede vengono levigati o rattoppati con resina epossidica e il primer, la vernice e il rivestimento trasparente vengono applicati solo sulle aree danneggiate. In molti casi, il pneumatico non viene nemmeno rimosso dalla ruota. Fare le cose in questo modo sembra fantastico sulla carta. È molto economico e di solito richiede solo poche ore, mentre una rifinitura completa può richiedere giorni. Ma ci sono molte ragioni per cui questa è una cattiva idea.

Prima di tutto, l'idea di usare un trasparente come sigillante è che deve essere tutta una mano. Se si leviga semplicemente il rivestimento trasparente da un'area danneggiata e poi lo si sostituisce, ciò che si ha alla fine sono due aree rivestite di trasparente che si appoggiano l'una contro l'altra invece di una mano completa. Tra le due aree c'è una frattura microscopica, che permetterà all'acqua di penetrare e alla fine distruggere la riparazione. Inoltre, c'è una ragione per cui una corretta rifinitura richiede diversi giorni, ovvero che il primer, la vernice e il trasparente richiedono un po 'di tempo per polimerizzare e indurirsi prima di poter applicare lo strato successivo. Non consentire il tempo di polimerizzazione significa una finitura scadente che non durerà molto a lungo. Tra questi due fattori, ciò che ottieni è un lavoro di rifinitura che è garantito per durare solo il tempo necessario al rifinitore per finire di contare i tuoi soldi. Dopodiché, sei da solo.

La terza via

Ma chi vuole stare senza una ruota per giorni mentre la tua ruota danneggiata viene riparata? Anche se sei abbastanza fortunato da averne uno di riserva, è un grosso inconveniente. La via di mezzo praticata da molti negozi e rivenditori online è vendere ruote che sono già state rifinite. In questo modo, puoi acquistare una ruota che è stata riparata, di solito a meno della metà del costo di una nuova, averla installata e partire in pochissimo tempo. Alcuni rivenditori ti offriranno anche uno sconto su una ruota ricondizionata se possono prendere la tua ruota danneggiata e spedirla per essere riparata. Lo chiamiamo "core swap" e anche se oggigiorno è praticato sempre meno nel settore, puoi ancora trovare alcuni negozi che lo fanno.

Problemi di sicurezza

Come con qualsiasi ricambio auto ricondizionato, ci sono sempre problemi di sicurezza di cui dovresti essere a conoscenza. Con molti ricambi auto, questi problemi di sicurezza coinvolgeranno parti in movimento, parti di attrito o problemi di usura, che semplicemente non sono un problema quando si tratta di ruote. Ciò che preoccupa è la sicurezza strutturale della ruota, motivo per cui rinomati carrozzieri utilizzeranno solo anime di Classe A, come ho detto. Il trucco sta nel sapere che il rifinitore da cui stai acquistando è rispettabile.

Questo a volte può essere difficile poiché molte delle carrozzerie più grandi e migliori sono solo business-to-business. Puoi chiedere al tuo negozio chi usano, ma la maggior parte sarà riluttante a fornire queste informazioni; perché inevitabilmente dà ai clienti l'idea che possono cercare di aggirare l'intermediario, e le carrozzerie odiano dover trattare con i clienti che inevitabilmente ci provano. A volte il meglio che puoi fare è chiedere al negozio informazioni sui nuclei di Classe A e quali standard hanno se inviano le ruote per essere rifinite.

Ci sono, ovviamente, un certo numero di persone intelligenti che hanno una visione molto debole della sicurezza delle ruote ricondizionate. Molte case automobilistiche sconsigliano fortemente la pratica, anche se va sottolineato che dette case automobilistiche realizzano un profitto significativo vendendo ruote sostitutive. Crashrepairinfo.com fornisce collegamenti a diverse dichiarazioni di case automobilistiche sulla questione, nonché un'analisi molto incentrata sul diritto di alcuni dei pericoli percepiti.

La mia opinione deriva dall'aver gestito per 10 anni un'officina di riparazione ruote. In quel periodo ho venduto migliaia e migliaia di ruote ricondizionate da fonti affidabili. Personalmente non ho mai avuto nemmeno un episodio di avaria in alcun modo di una ruota ricondizionata perché era stata riparata. Ad essere assolutamente onesto, non posso dire con assoluta certezza che nessun cliente abbia mai avuto un guasto a una ruota da ricognizione e non ce l'abbia detto, ma lo trovo piuttosto improbabile, e certamente non sarebbe potuto accadere molto spesso, se non del tutto.

Alla fine, la decisione se procedere o meno con il ricondizionamento è una questione di bilanciamento dei rischi rispetto ai costi. È una decisione personale, ma dovrebbe essere presa da un consumatore il più informato possibile.