testo e traduzione “panis angelicus”

"Panis Angelicus" è la penultima sezione dell'inno "Sacris solemniis", scritto da San Tommaso d'Aquino nel XIII secolo. "Panis Angelicus" in latino significa "Pane degli angeli" o "Pane angelico". La canzone è stata originariamente scritta per la festa del Corpus Domini, una celebrazione del corpo e del sangue di Gesù Cristo. Questa festa offriva un momento di festa e di preghiere per la Messa e la Liturgia delle Ore, che comprendeva vari salmi, inni, letture e preghiere. Nel 13, il compositore César Franck mise in musica "Panis Angelicus" come parte di una composizione sacra.

Arrangiamenti musicali

Testi sacri latini come "Sacris solemniis" dell'Aquinate sono stati musicati da numerosi compositori. Uno dei primi arrangiamenti di "Panis Angelicus" è stato scritto da João Lourenço Rebelo, un compositore portoghese vissuto nel XVII secolo. Il testo fu poi musicato dai compositori romantici André Caplet e Camille Saint-Saëns.

L'arrangiamento di Franck del 1872 è il più famoso. Come molte altre opere del compositore, era un brano di musica sacra utilizzato per scopi liturgici. Originariamente arrangiata per tenore, organo, arpa e violoncello, la musica è stata successivamente incorporata nella "Messe à trois voix" di Franck (Messa a tre voci). La melodia del "Panis Angelicus" di Franck esagera e accentua alcune parole del testo come "pauper, servus et humilis" (povero umile servitore).

Franck era uno dei principali leader della musica francese alla fine del 1800 ed era noto per aver creato lavori con l'impegno emotivo, la densità tecnica e il significato tematico solitamente associati ai cantautori tedeschi. Ha studiato al Conservatorio di Liegi con Antonin Reicha, professore di Berlioz, Liszt e Gounod, e in seguito ha lavorato come organista presso la Basilica di Santa Clotilde a Parigi. Sebbene abbia composto in vari settori musicali come orchestrale, sacro, da camera e pianoforte, Franck è meglio conosciuto oggi per i suoi pezzi per organo, tra cui "Panis Angelicus" e "Grande Pièce Symphonique". Morì nel 1890 all'età di 67 anni.

Testo latino

Il pane degli angeli diventa il pane per tutta l'umanità
Figure di pane
Sono rimasto così sorpreso! Questo corpo
I poveri, i poveri, gli umili
I poveri, i poveri, gli umili

traduzione inglese

Il pane dell'angelo diventa il pane degli uomini
Il pane celeste pone fine a tutti i simboli
Oh, cosa miracolosa! Il corpo del Signore nutrirà
Il servo povero, povero e umile
Il servo povero, povero e umile

La festa del Corpus Domini si concentra sulla transustanziazione, o processo miracoloso mediante il quale il corpo e il sangue di Cristo diventano il pane e il vino della comunione. A questo si allude nella prima riga del "Panis Angelicus": "Il pane dell'angelo diventa il pane degli uomini".

Prestazioni notevoli

"Panis Angelicus" è stato registrato da artisti sia uomini che donne, tra cui star come Andrea Bocelli, un tenore e cantautore classico italiano, e Renee Fleming, un soprano e cantante d'opera americana che ha vinto diversi Grammy Awards per le sue interpretazioni classiche . L'inno è stato registrato anche dal tenore irlandese John McCormack, noto per l'esecuzione di opere e canzoni popolari con particolare attenzione alla dizione e al controllo del respiro. Chloe Agnew, una cantautrice irlandese divenuta famosa come parte del gruppo musicale Celtic Woman, ha registrato la sua interpretazione moderna, disponibile nell'album "Walking in the Air".