Testi e traduzione di testi “quando men vo”

L'opera classica "La Boheme" segue le vite di un gruppo di bohémien a Parigi negli anni Trenta dell'Ottocento. "La Boheme" ha debuttato a Torino nel 1830 e, sebbene non sia stato un successo immediato, divenne presto una delle opere più famose e rappresentate di frequente al mondo. Prende la sua trama (conosciuta nell'opera come libretto) dalle "Scenes de la vie de Boheme" di Henri Murger. 

È stato anche oggetto di numerose interpretazioni e adattamenti, tra cui il pluripremiato musical del 1996 "Rent". Piuttosto che soffrire di tubercolosi come fa una delle sue controparti "La Boheme", i personaggi di "Rent" si occupano di tossicodipendenza e HIV / AIDS. 

Trama dell'opera 'la boheme'

Rodolfo, un drammaturgo, si innamora di Mimì, la sua vicina. Soffre di tubercolosi, che produce una tosse rivelatrice. L'amico di Rodolfo Marcello, un pittore, è attratto dalla sua ex fidanzata Musetta, che ha una relazione con il ricco amministratore governativo Alcindoro. Gli altri personaggi principali includono Colline, un filosofo e Schaunard, un musicista. 

Il gruppo lotta per sopravvivere; nella scena iniziale, Marcello e Rodolfo bruciano una copia del manoscritto di Rodolfo per scaldarsi e escogitano un modo per evitare di pagare l'affitto.  

Musetta canta 'quando me ne vado'

Durante il secondo atto, Musetta tenta di far ingelosire Marcello, stanca di Alcindoro. Lei e Alcindoro incontrano Marcello e i suoi amici in un caffè. Canta la canzone "Quando me'n vo" (conosciuta anche come "Musetta's Waltz").

Durante l'aria si lamenta della sua scarpa stretta, così Alcindoro corre dal calzolaio per risolvere il problema. Nella scena che segue, ora che Alcindoro è fuori mano, Marcello e Musetta finiscono l'uno nelle braccia dell'altro. Ovviamente nessuno del gruppo di Marcello ha abbastanza soldi per pagare il conto, quindi Musetta dice al cameriere di addebitarlo sul conto di Alcindoro. 

"Quando m'en vo" significa "quando vado" in italiano. Ecco come si legge nell'originale italiano, seguito da una traduzione in inglese. Questa aria è scritta per un soprano ed è in chiave di tempo di un valzer.

Testo italiano di 'Quando me'n Vo'

Quando men vo soletta per la via,
La gente sosta e mira
E la bellezza mia tutta ricerca in me
Da capo a pie'...
Ed assaporo allor la bramosia
Sottil, che da gli occhi traspira
E dai palesi vezzi intender sa
Alle occulte beltà.
Così l'effluvio del desìo tutta m'aggira,
Felice mi fa!
E tu che sai, che memori e ti struggi
Da me tanto rifuggi?
Così io:
le angoscie tue non le vuoi dir,
Mi sentivo morire!

Inglese traduzione di quando me'n vo '

Quando cammini da solo per le strade,
La gente si ferma e fissa
Ed esamina la mia bellezza
Dalla testa ai piedi
E poi assaporo le voglie
che dai loro occhi traspare
E dall'ovvio fascino che percepiscono
Le bellezze nascoste.
Quindi il profumo del desiderio è tutto intorno a me,
Mi rende felice!
E tu che sai, che ricordi e brami,
Ti allontani da me?
So perché questo è:
Non vuoi parlarmi della tua angoscia,
Ma hai voglia di morire!