Tecniche di pittura a colori spezzate degli impressionisti

Il colore spezzato si riferisce a una tecnica pittorica "inventata" dagli impressionisti che viene utilizzata ancora oggi da alcuni artisti. Tecnicamente parlando, funziona così: supponiamo di avere una scheda di un colore verde chiaro permanente. Puoi vederlo dall'altra parte della stanza abbastanza facilmente. Sì. Questo è verde, va bene. Ora prendiamo una scheda che è per metà, diciamo, blu ceruleo e per metà giallo cadmio chiaro. Metto un buco al centro della carta e la giro come un matto. In linea di principio, dall'altra parte della stanza vedrai un verde simile ma questa volta il verde ha più energia. È vivo. Si mescola otticamente a distanza. Questo è ciò che dovrebbe ottenere il colore spezzato: l'effettiva sensazione della luce stessa.

Ma senza il punto di vista, la tecnica è piuttosto vuota e vacua. È come il terribile "stile" in cui qualcuno che pensa di usare un metodo impressionista e semplice fa molti piccoli tocchi per creare un effetto, anche se piuttosto morto per questo.

L'impatto degli impressionisti

Potrebbe farci dimenticare il termine "impressionismo". Era un termine di approvazione, come sapete. Gli "impressionisti" erano anche chiamati gli "insorti" e il loro nuovo modo di dipingere era chiamato esattamente quello che era, "il nuovo dipinto".

Ora, catturiamo quel momento nella Parigi della metà degli anni 1870. Gli edifici sociali dell'aristocrazia si stavano sgretolando. C'era una spinta democratica dal basso nell'arte lasciata da Manet e altri, comprese molte donne e le classi inferiori. Ricorda che gli artisti stavano attaccando la gerarchia del mondo dell'arte a Parigi. Sarebbe equivalente oggi se artisti come noi attaccassero i musei, le case d'asta, il meccanismo no-profit di direzione artistica, le commissioni artistiche locali, il pensiero accademico e il sistema di distribuzione delle gallerie.

Un esempio dell'arte a cui si sono opposti sarebbe l'opera di Ingres il cui lavoro ha richiesto mesi per essere creato, con disegni accurati e senza un accenno di pennellata. Più importante, forse, era che la pittura degli artisti a favore come Ingres erano i dipinti del realismo classico e per trarre la testa o la coda da tale lavoro, dovevi avere un'educazione classica. Tutti gli altri erano esclusi, così come oggi gran parte del pubblico è di fatto escluso dal discorso sull'arte "importante".

Cosa c'era di diverso nell'arte degli impressionisti

Ora, invece di realizzare dipinti fluidi che si riferissero alla letteratura e alla storia classiche, gli Insorti hanno dipinto la vita "reale" intorno a loro, dalle feste in barca alle scarpe alle strade ai pagliai. Era personale e volevano che la loro personalità si mostrasse, da qui l'uso sfacciato della pennellata.

Ma ecco il grande passo: i quadri non erano più quadri in cui c'erano riferimenti ad altre cose (dimenticate le commissioni!). Erano delizie visive edonistiche per gli artisti che hanno fatto il lavoro. Hanno assaporato il mondo attraverso i loro occhi.

Il nuovo dipinto era incentrato sull'emozione e il piacere della sensazione visiva, il che significa essere intimamente coinvolti nella sensazione della luce o "dipingere la luce" (puoi vedere quanto siamo arrivati ​​lontano quando Thomas Kinkade usa la stessa frase). Si tratta di dipingere direttamente dalla natura ed esprimere la fretta della tua sensazione visiva (in opposizione a quella ideazionale) sulla tela in modo tale che l'attività stessa sia il punto, non il dipinto!

La cosa più importante da ricordare quando dipingi usando colori spezzati è che stai cercando di far diventare il dipinto stesso leggero in modo che abbia una vita indipendente. Prendi il mio dipinto mostrato qui, fatto alla luce del sole, sto cercando di esprimere il mio godimento dei colori e dell'energia della luce che apparentemente gocciola su tutto.

Una macchia di grigio caldo si scontra con una striscia di verde aranciato. I tratti sono aperti e lasciati cantare - spero - interagendo a distanza per creare la vivacità del mondo visivo in cui sono immerso e perso.

Questi tratti spezzati che rilasciano il colore, seguono una pittura di fondo in cui ho "scombinato" strati astratti di colori. Quindi strizzo gli occhi per semplificare e vedere le relazioni e cerco piccole sensazioni di colore e cerco di metterle giù con singole pennellate separate.

La lunghezza e la dimensione della pennellata o del disegno sono determinate dal mio umore o dalla sensazione che sto tornando dall'assaggiare il soggetto con gli occhi. Non mi preoccupo di niente tranne che di far passare la cosa attraverso il colore. Se rimango fedele alle relazioni di colore e valore che vedo, il soggetto si unirà a distanza con molta freschezza e vivacità.

L'uso del colore rotto oggi

Sfortunatamente, o fortunatamente a seconda della tua prospettiva, poche persone dipingono effettivamente in questo modo oggi. Il nuovo dipinto è considerato vecchio stile da molti, compresi i guardiani del cancello o gli esperti d'arte. In effetti, la pittura stessa è considerata "morta" da molti esperti. Ma questo lascia il resto di noi che va avanti lo stesso, come gli "insorti".

Il potere della pennellata personale è molto vivo anche quando non usiamo colori spezzati di per sé. È vero, sembra che ci sia un'estetica in corso che desidera ancora una volta vedere la pennellata scomparire. E ci sono molti artisti incredibilmente bravi, come Diebenkorn, il cui tipo di pittura piatto e trasandato è, in effetti, magico.

Con mio grande dispiacere, il mondo dell'arte è andato oltre il "dipingere la luce" se non altro perché sono rimasti pochi insegnanti che continuano a esplorare la pratica. Alla fine, i pittori contemporanei, indipendentemente dalla loro prospettiva, spesso non possono negare quell'urgenza personale di trascinare un pennello carico sulla tela e lasciare il segno da solo. Quel fruscio espressivo personale potrebbe essere l'eredità del colore spezzato. Non è un cattivo contributo in questo.