Storia di canzoni popolari di “non saremo commossi”

"We Shall Not Be Moved" è una canzone popolare americana tradizionale i cui testi risalgono probabilmente all'era degli schiavi. Tuttavia, non vi è alcuna indicazione di quando la canzone è stata scritta o di chi l'ha scritta. Nel corso degli anni, la canzone è stata utilizzata per i movimenti sindacali e per i diritti civili, nonché per numerosi sit-in di protesta come dimostrazione di resistenza.

È una canzone spirituale che è stata adattata dagli attivisti degli anni '1930, con testi modificati in "We Shall Not Be Moved". È molto simile a come "We Shall Overcome" ha assunto la voce collettiva in segno di protesta piuttosto che la sua voce singolare originale. 

testi "non ci muoveremo"

Tipico dei canti spirituali tradizionali, "We Shall Not Be Moved" consiste in una serie di versi in cui una singola riga cambia per ogni verso. Questo stile di canzone popolare è comune perché rende la canzone facile da ricordare e ancora più facile per un leader di canzone cantare con un gruppo di persone. La strofa di "I Shall Not Be Moved" ripete il titolo della canzone più volte, inserendo una riga che cambia:

Non lo faremo, non ci commuoveremo
Non lo faremo, non ci commuoveremo
Proprio come un albero che sta vicino all'acqua
Non ci commuoveremo

Tipico anche di molte canzoni popolari tradizionali, i testi si sono evoluti nel tempo per applicarsi alle varie cause su cui la canzone è stata cantata.

  • Quando la melodia divenne un inno del movimento operaio, i versi furono adattati per essere appropriati per ogni organizzazione sindacale.
  • Quando la canzone è stata cantata durante il movimento per i diritti civili, i versi sono stati adattati per riflettere l'unità razziale.

A causa della struttura della canzone, solo una linea in ogni verso doveva essere rimodellata per essere appropriata al nuovo contesto. Alcune delle terze linee che sono state appropriate per diversi movimenti e contesti sono:

  • L'unione è alle nostre spalle
  • Stiamo combattendo per la nostra libertà
  • Stiamo combattendo per i nostri figli
  • Stiamo costruendo un'unione potente
  • Bianco e nero insieme
  • Giovani e vecchi insieme
  • Quando il mio fardello è pesante
  • La chiesa di Dio sta marciando
  • Non lasciare che il mondo ti inganni
  • Se i miei amici mi abbandonassero

Artisti che hanno registrato "non saremo spostati"

Johnny Cash (acquisto / download) ed Elvis Presley (acquisto / download) hanno registrato due delle versioni più importanti di questa canzone. Altre grandi registrazioni sono arrivate da The Harmonizing Four, The Jordanaires, Jessie Mae Hemphill, Ricky Van Shelton e numerosi altri.

Maya Angelou ha anche intitolato un libro della sua poesia "I Shall Not Be Moved". Il titolo è un tributo alla provocatoria canzone popolare americana e ai movimenti che ha ispirato e accompagnato.