Sistemi di accensione a punti

Tutte le auto fino al 1975 circa utilizzavano un sistema di accensione a punti. Dopo il 1975, la maggior parte delle auto è passata ai sistemi di accensione elettronica. Fondamentalmente, le accensioni elettroniche erano "punti migliorati". I principi erano gli stessi e semplificava il sistema di accensione.

Il sistema di accensione di base è costituito da bobina di accensione, punti, condensatore, distributore e candele. In questo sistema può essere incluso anche un resistore di zavorra. Quando tutte queste parti sono collegate e funzionano correttamente, avremo la scintilla di cui il motore ha bisogno per funzionare. Ora, cosa sono queste parti e cosa fanno?

Panoramica delle parti

Bobina di accensione

Questa parte rende l'alta tensione (fino a 40,000 volt) per le candele dalla bassa tensione che le viene fornita dalla batteria. Il modo in cui funziona una bobina di accensione risiede nelle proprietà fisiche della corrente elettrica. Quando una corrente scorre attraverso un conduttore, genera un campo magnetico attorno al conduttore. Al contrario, quando un conduttore viene spostato attraverso un campo magnetico, una tensione verrà indotta nel conduttore. La bobina sfrutta questi principi di induttanza avvolgendo una bobina sopra l'altra attorno a un nucleo di ferro. La variazione della tensione nell'avvolgimento primario funge da "movimento" necessario per indurre una tensione nell'avvolgimento secondario. La tensione in entrambi gli avvolgimenti è proporzionale al numero di bobine nell'induttore; se ci sono più spire nel secondario, la sua tensione indotta sarà maggiore della tensione nel primario.

Quando i punti si chiudono, la corrente attraverso il primario della bobina aumenta da zero al massimo in modo esponenziale, prima rapidamente, poi rallentando quando la corrente raggiunge il suo valore massimo. A bassi regimi del motore, i punti sono chiusi abbastanza a lungo da consentire alla corrente di raggiungere un livello di corrente più elevato. A velocità più elevate, i punti si aprono prima che la corrente abbia il tempo di raggiungere questo livello massimo. Infatti, a velocità molto elevate, la corrente potrebbe non raggiungere un livello sufficientemente alto da fornire una scintilla sufficiente e il motore inizierà a perdere. Questa corrente che attraversa la bobina crea un campo magnetico attorno alla bobina. Quando i punti si aprono, la corrente attraverso la bobina viene interrotta e il campo collassa. Il campo collassante cerca di mantenere la corrente attraverso la bobina. Senza il condensatore, la tensione salirà a un valore molto alto nei punti e si verificherà un arco.

Punteggio

I punti di accensione sono un insieme di contatti elettrici che accendono e spengono la bobina al momento giusto. I punti vengono aperti e chiusi dall'azione meccanica dei lobi dell'albero distributore che li spingono. I punti hanno un lavoro duro, cambiando fino a otto ampere di corrente molte volte al secondo a velocità autostradale. All'aumentare della velocità del motore, infatti, diminuisce l'efficienza del sistema di accensione, per problemi di riscaldamento e leggi elettriche fondamentali. Questa diminuzione dell'efficienza ha un grave effetto sulla tensione della scintilla e si traduce in scarse prestazioni ad alta velocità, combustione incompleta e altri problemi di guidabilità.

Condensatore

Quegli stessi principi di induttanza creano una sorta di paradosso perché quando i punti si aprono e il campo magnetico collassa, induce anche una corrente nel primario. Non è molto perché ci sono solo pochi avvolgimenti nel primario, ma è sufficiente per saltare un piccolo traferro, come quello tra i punti di appena apertura nel distributore. Quella piccola scintilla è sufficiente per erodere il metallo lontano dai punti e "brucerai" i punti. Previene la formazione di archi nei punti e previene la rottura dell'isolamento della bobina limitando la velocità di aumento della tensione nei punti.

Resistenza di zavorra

Questa è una resistenza elettrica che viene inserita e disinserita dalla tensione di alimentazione alla bobina di accensione. Il resistore di zavorra abbassa la tensione dopo l'avvio del motore per ridurre l'usura dei componenti dell'accensione. Rende anche il motore molto più facile da avviare raddoppiando efficacemente la tensione fornita alla bobina di accensione quando il motore viene avviato. Non tutte le case automobilistiche hanno utilizzato un resistore di zavorra nei loro sistemi di accensione, quindi dovresti controllare se il tuo lo fa.

Sostituzione dei punti

Ora che sappiamo cosa sono le parti e cosa fanno, parliamo di sostituirle. La sostituzione delle punte e del condensatore è molto semplice. Tutto ciò che serve per sostituire i punti sono alcuni strumenti di base, un cacciavite magnetico, spessimetri e un misuratore di distanza.

Per prima cosa, rimuovere i vecchi punti e il condensatore. Utilizzare un cacciavite magnetico per rimuovere le viti. Una volta che li hai tolti, installa quelli nuovi ma non stringere completamente i punti, semplicemente stringili. La maggior parte dei nuovi punti viene fornita con una piccola fiala di grasso. Assicurati di pulire la camma del distributore e di applicare questo grasso. Se non è stato lubrificato, usa una piccola quantità di grasso al litio bianco. Ciò manterrà il blocco di sfregamento dall'usura in una settimana e mezza.

Impostazione della distanza tra i punti

Ottenere il miglior divario tra i punti è essenziale per le prestazioni e l'affidabilità del motore adeguate. Impostare i punti troppo larghi e le candele non ottengono abbastanza succo. Impostali troppo vicini e il motore funziona bene per pochi chilometri ... fino a quando i punti non sono bruciati oltre l'uso.

La maggior parte delle auto ha una distanza tra i punti di circa 0.019 pollici, o lo spessore di una scatola di fiammiferi. Alcuni sono impostati su un valore più alto o più basso, quindi controlla il tuo manuale per esserne sicuro. Per misurare la distanza tra i punti, hai bisogno di un set di spessimetri. è un processo semplice, ma richiede un po 'di pratica per imparare a farlo correttamente. Innanzitutto, assicurati che il blocco di sfregamento sia sul punto più alto di uno dei lobi della camma. In caso contrario, dovrai girare il motore un po 'per girare la camma.

Una volta che hai il blocco di sfregamento sopra un lobo, puoi misurare lo spazio tra i punti. Allentare la vite che fissa la staffa del punto fisso alla piastra di base. Non completamente, quanto basta per spostare la staffa inserendo la punta di un cacciavite e ruotandola. La regolazione è una questione di tentativi ed errori. Spostare leggermente il punto fisso se era troppo vicino, stringere la vite di fissaggio (non troppo stretta) e misurare la distanza. Se il problema persiste, riprova. Lo spessimetro dovrebbe avere una leggera resistenza quando i punti sono regolati correttamente. È qui che la pratica e la pazienza tornano utili.

Angolo di sosta

L'angolo di sosta è il numero di gradi di rotazione della camma / distributore durante i quali i punti vengono chiusi. Durante ogni rotazione della camma / distributore, i punti devono aprirsi e chiudersi una volta per ogni cilindro. I punti devono rimanere chiusi abbastanza a lungo da consentire alla corrente primaria della bobina di raggiungere un valore accettabile e aprirsi abbastanza a lungo da scaricarsi e produrre una scintilla.

A molti meccanici piace controllare la misura della sosta con un misuratore di sosta dopo aver impostato i punti. Ci sono alcuni che dicono che non devi. Ma è un buon modo per controllare il divario di punti e assicurarsi che sia corretto.

Ci sono molte meccaniche che fissano i punti soffermandosi da soli. È un modo perfettamente accettabile e accurato per regolare i punti. Infatti, quasi tutti i tappi dei distributori GM hanno una porticina che consente l'accesso ai punti in modo che la sosta possa essere regolata mentre il motore è in funzione. Sui motori che non hanno questo accesso, devi essere un po 'più creativo. Quello che facciamo è rimuovere tutte le candele dal motore, impostare i punti, accendere la chiave e avviare il motore mentre si regola la sosta. Una volta impostato, li blocchiamo e finiamo la messa a punto.

Quando impostiamo la pausa, la specifica viene fornita come intervallo. Impostiamo sempre il tempo di attesa sul limite inferiore dell'intervallo. In questo modo, man mano che le punte si consumano, la sosta rimane nel raggio d'azione.

Bene, questo è tutto. Non è così difficile da fare. E se la tua auto ha doppi punti, non aver paura. Trattali come punti individuali quando li configuri e starai bene.