Scene aperte per la pratica della recitazione

Le scene aperte - chiamate anche scene senza contenuto, scene ambigue, scene di ricambio, scene scheletriche - sono ottimi esercizi per le lezioni di recitazione. Sono anche divertenti e utili per gli studenti di altre classi di aree tematiche perché richiedono livelli di creatività e sono ottimi esempi di come la revisione migliora uno sforzo iniziale.

La maggior parte delle scene aperte sono scritte per coppie di attori. In genere sono lunghe solo da 8 a 10 righe in modo che le righe possano essere facilmente memorizzate. E, come suggerisce il nome, contengono dialoghi aperti a molte interpretazioni; le linee sono volutamente ambigue e non suggeriscono alcuna trama o intenzioni particolari.

Esempio di una scena aperta

A: Riesci a crederci? B: No. A: Cosa faremo? B: Noi? A: Questo è davvero grande. B: Possiamo gestirlo. A: Hai qualche idea? B: Sì. Ma non dirlo a nessuno.

Un processo passo passo per lavorare con scene aperte

  1. Associa gli studenti e chiedi loro di decidere chi sarà A e chi sarà B. 
  2. Distribuisci una copia della scena aperta. (Nota: puoi dare la stessa scena aperta a ogni coppia di attori o puoi usare diverse scene diverse.)
  3. Chiedi alle coppie di studenti di leggere insieme la scena senza usare alcuna espressione. Basta leggere le righe.
  4. Chiedi loro di leggere la scena una seconda volta e di sperimentare con le letture delle linee: possibile espressione, volume, altezza, velocità, ecc.
  5. Chiedete loro di leggere la scena una terza volta e di cambiare le letture della riga.
  6. Dai loro il tempo di prendere alcune decisioni su chi sono, dove sono e cosa sta succedendo nella loro scena.
  7. Concedi loro un breve lasso di tempo per memorizzare le battute e provare la scena. (Nota: insisti sulla memorizzazione precisa delle battute - nessuna parola sostituita, nessuna parola aggiunta o suono. Gli attori devono esercitarsi a rimanere fedeli alla sceneggiatura del drammaturgo, anche nelle scene aperte.)
  8. Chiedi a ciascuna coppia di presentare la prima bozza della scena.

Rifletti sulla prima bozza della scena aperta

I giovani studenti di recitazione spesso credono che il successo in questa attività arrivi quando gli altri non possono indovinare chi sono, dove sono e cosa sta succedendo nella scena.

Le scene aperte sono un ottimo modo per sottolineare che nella recitazione l'obiettivo è la trasparenza del personaggio e delle circostanze. Il successo, quindi, significa che tutto (o praticamente tutto) della scena è chiarissimo agli osservatori.

Domande dopo ogni presentazione di scena aperta

Chiedere agli attori di rimanere in silenzio e ascoltare le risposte degli osservatori alle seguenti domande:

  1. Chi sono questi personaggi? Chi potrebbero essere?
  2. Dove sono loro? Qual è l'ambientazione di questa scena?
  3. Cosa sta succedendo nella scena?

Se gli osservatori sono completamente accurati nelle loro interpretazioni di ciò che hanno visto fare dagli attori, congratulati con gli attori. Tuttavia, questo è raramente il caso.

Chiedi agli attori

Chiedi agli attori di condividere chi hanno deciso di essere, dove si trovavano e cosa stava succedendo nella loro scena. Se gli attori non hanno determinato completamente quegli elementi della loro scena, sottolinea che devono fare quelle scelte e lavorare per comunicare quelle scelte quando recitano la scena. Questo è il lavoro dell'attore.

Raccogli idee per rivedere la scena aperta

Insieme agli studenti osservatori, aiuta gli attori con idee per rivedere la scena. Le tue parole di coaching possono suonare come le seguenti:

Personaggi: Siete sorelle. Ok, come potrebbero dimostrare di essere sorelle? C'è qualcosa che le sorelle fanno ... un modo in cui si comportano l'una verso l'altra ... qualche gesto, movimento, comportamento che potrebbe far sapere al pubblico che queste due sono sorelle?

Ambito: Sei a casa. In che stanza sei? Come hai potuto far sapere al pubblico che è la cucina? Quali movimenti o attività potresti eseguire per dimostrarti che sei al tavolo o al bancone o stai guardando nel frigorifero?

circostanze: Che cosa sta succedendo? Cosa vedono? Quanto è grande o piccolo? Dov'è? Come si sentono per quello che vedono? Cosa fanno esattamente al riguardo?

Ripeti con tutte le scene aperte

Segui questo processo con ogni coppia di attori che segue la prima bozza della loro scena aperta. Quindi rimandali indietro per provare e incorporare elementi che comunicheranno chi sono, dove sono e cosa sta succedendo nella scena. Invitali a presentare la seconda bozza della loro scena e riflettere su quali cambiamenti hanno migliorato la scena aperta e quali aree necessitano ancora di lavoro.

Continua a ricordare agli studenti che le scene aperte di successo comunicheranno chiaramente al pubblico chi, cosa, dove e anche il quando e il come della scena.