Ritaglio nella definizione e spiegazione del calcio

Clipping è un blocco illegale in cui un giocatore colpisce un avversario da dietro, tipicamente all'altezza della vita o sotto.

La National Football League definisce il clipping come "l'atto di lanciare il corpo attraverso la parte posteriore della gamba di un ricevitore idoneo o caricare o cadere nella parte posteriore di un avversario sotto la vita dopo essersi avvicinato da dietro, a condizione che l'avversario non sia un corridore."

Anche il rotolamento sulle gambe di un avversario dopo un blocco è considerato un clipping. Il ritaglio fu inizialmente vietato nel football universitario nel 1916 a causa della potenziale gravità degli infortuni, e altri campionati seguirono l'esempio negli anni successivi.  

Una punizione pericolosa

Il clipping è una delle sanzioni più pericolose e potenzialmente dannose nel calcio. Il clipping ha il potenziale per causare un'ampia varietà di lesioni al giocatore che viene tagliato. Alcuni di questi infortuni possono porre fine alla carriera e, in alcuni casi gravi, alterare la vita, poiché il giocatore che viene tagliato non è a conoscenza del colpo in arrivo e quindi non ha il tempo di prepararsi fisicamente per il colpo.

Close line play

Sebbene in tutti gli altri casi sia illegale, il clipping è consentito in quello che viene definito "gioco in linea ravvicinata". La linea ravvicinata è l'area tra le posizioni tradizionalmente occupate dai contrasti offensivi. Si estende per tre yard su ciascun lato separato della linea di scrimmage. In quest'area è legale agganciare sopra il ginocchio. Nel gioco in linea ravvicinata, il clipping è consentito perché i giocatori su entrambi i lati della palla stanno combattendo per la posizione l'uno contro l'altro contemporaneamente, quindi la capacità di eseguire l'azione è uguale. Il clipping è consentito nel gioco in linea ravvicinata perché serve come tattica utile per bloccare i passaggi.

Il ritaglio può essere eseguito da qualsiasi posizione in campo: attacco, difesa o squadre speciali. Il risultato è una penalità di 15 yard e un primo down automatico per l'infrazione se commesso dalla difesa.

Blocco nella parte posteriore

Simile al clipping, ma leggermente meno severo è il blocco nella penalità alla schiena. Un blocco nella parte posteriore è quando un bloccante entra in contatto con un membro dell'avversario non portatore di palla da dietro e in particolare sopra la vita. Questo atto rappresenta un pericolo simile al clipping, poiché il giocatore bloccato nella parte posteriore è ancora ignaro del colpo in arrivo. Le violazioni del blocco alla schiena si verificano spesso durante il gioco a squadre speciali quando i bloccanti in campo aperto non riescono a ottenere un angolo adeguato per bloccare un avversario che cerca di placcare il portatore di palla.

Un blocco nella parte posteriore si traduce in una penalità di 10 yard. Bloccare un avversario sopra il livello della vita da dietro è meno pericoloso che tagliarlo da sotto la vita, quindi la penalità è meno severa.

Tritare il blocco

Allo stesso modo del ritaglio c'è anche un blocco di taglio. Un blocco di taglio è un tentativo da parte di un giocatore offensivo di bloccare a livello della parte inferiore della gamba un difensore che è già stato bloccato sopra la vita da un altro giocatore offensivo.

Come il ritaglio, un blocco di taglio si traduce in una penalità di 15 yard.