Ricordare la vita prima della nascita

Dov'eri - la tua anima, il tuo spirito - prima di nascere? Se l'anima è immortale, aveva una "vita" prima della tua nascita?

Molto è stato scritto e molti aneddoti registrati sull'esperienza di pre-morte (NDE). Le persone che sono state dichiarate morte e poi rianimate a volte riferiscono di un'esperienza di essere su un altro piano dell'esistenza, spesso incontrando parenti defunti ed esseri di luce.

Più rare, ma non per questo meno intriganti, sono le storie di persone che ricordano un'esistenza poco prima della loro nascita in questo mondo: l'esperienza pre-nascita (PBE). Questi ricordi differiscono da un ricordo di vite passate in quanto ricordi di vite passate sono ricordi di vite precedenti sulla terra come esseri umani, a volte di recente e talvolta di centinaia o addirittura migliaia di anni fa. L'esperienza pre-parto sembra "ricordare" un'esistenza nello stesso o simile piano di esistenza descritto dai NDErs.

Coloro che dicono di aver avuto questa straordinaria esperienza ricordano di essere in un mondo spirituale, sono consapevoli della vita sulla terra e talvolta possono scegliere la loro prossima vita o comunicare con i loro futuri genitori. Alcune persone possono persino dare un'occhiata o avere un'idea del regno pre-parto durante una NDE.

"La nostra ricerca indica che esiste una continuità del sé, che lo 'stesso tu' progredisce attraverso ciascuna delle tre fasi della vita: la vita prima della vita, la vita terrena e la vita dopo la morte", secondo Royal Child - The Prebirth Experience. "In una tipica esperienza prenatale, uno spirito non ancora nato nella mortalità attraversa la vita pre-terrestre o regno celeste e appare o comunica con qualcuno sulla terra. L'anima prenatale spesso annuncia che lui o lei è pronta ad avanzare dall'esistenza preterrena nascendo nella vita terrestre. Dopo quasi 20 anni di raccolta e studio di resoconti PBE e confronto di dati con altri ricercatori di fenomeni spirituali, abbiamo identificato tratti tipici, caratteristiche e tipi di PBE; anche quando, a chi, e dove si verificano. "

Delle persone intervistate da Prebirth.com, il 53% ritiene di aver ricordato un momento prima del concepimento e il 47% dopo il concepimento, ma prima della nascita.

Ricordi ed esperienze pre-parto

La maggior parte dei ricordi di una recente esistenza pre-parto proviene da bambini che rivelano i loro ricordi spontaneamente e senza alcun suggerimento. Uno di questi casi, di una donna identificata solo come Lisa P., è raccontato nel libro, Coming from the Light di Sarah Hinze:

Stavo mettendo a letto Johnny di tre anni quando ha chiesto una favola della buonanotte. Nelle ultime settimane gli avevo raccontato le avventure del suo bis-bisnonno: un colonizzatore, un soldato, un leader della comunità. Quando ho iniziato un'altra storia, Johnny mi ha fermato e ha detto: "No, dimmi di nonno Robert". Ero sorpreso. Questo era mio nonno. Non avevo raccontato storie su di lui e non riuscivo a immaginare dove avesse sentito il suo nome. Era morto prima ancora che mi fossi sposato. "Come fai a sapere di nonno Robert?" Ho chiesto. "Ebbene, mamma," disse con riverenza, "è lui che mi ha portato sulla terra".

Alcuni sperimentatori affermano di aver ricevuto un'anteprima delle loro vite future, come in questa storia su Prebirth.com di Gen:

Ricordo qualcuno che mi parlava, non con una voce, ma più alla mia mente, che non era un bene per me scegliere chi erano i miei genitori, che non avrebbe funzionato. E ho insistito per entrare nella mia famiglia e non avrebbe funzionato tra mia madre e mio padre. Ricordo che mi sono state mostrate varie cose e luoghi che sono accaduti nella mia vita, anche nella casa in cui vivo ora.

Ed ecco un estratto dall'esperienza di Michael Maguire a Thoughtful Living:

Ricordo che stavo in uno spazio buio, ma a differenza di essere in una stanza buia, potevo vedere tutto intorno a me e l'oscurità aveva una dimensione. C'era un'altra persona in piedi alla mia destra e, come me, stava aspettando di nascere nel mondo fisico. C'era una persona anziana con noi che potrebbe essere una guida, dato che è rimasta con noi fino alla nostra partenza e ha risposto alle mie domande. Di fronte a noi e circa 30 gradi sotto di noi, abbiamo potuto vedere la Terra con le immagini del viso di due coppie. Ho chiesto chi fossero quelle persone le cui immagini sono apparse sulla Terra e lui ha risposto che sarebbero stati i nostri genitori. L'uomo più anziano ci ha comunicato che era ora di andare. L'altra persona in piedi accanto a me si avvicinò e scomparve dalla mia vista. Mi è stato detto che era il mio turno e sono andato avanti. All'improvviso mi sono ritrovato sdraiato in un asilo nido d'ospedale con altri bambini intorno a me.

Comunicazione dal pre-nato

Più comune dell'effettivo ricordo pre-parto è la comunicazione dal nascituro o "prenatale". E questa comunicazione può assumere diverse forme, secondo Prebirth.com: sogni molto vividi, visioni lucide, messaggi uditivi, comunicazione telepatica ed esperienze sensoriali. Ecco alcuni esempi.

Sogni vividi

In questo caso, un genitore ha un sogno sul suo bambino non ancora nato. Il sogno è spesso insolitamente vivido e memorabile. Nel suo articolo, "Il mistero della comunicazione pre-parto", Elizabeth Hallett racconta il sogno di una madre:

Mio figlio è nato cinque mesi fa e il primo contatto che ricordo è avvenuto tre anni fa, quando io e mio marito ci siamo conosciuti e innamorati. È stato durante il nostro primo mese insieme che ho inserito nel mio diario un sogno in cui ho visto nostro figlio Austin giocare con suo padre. Il sogno era molto vivido e l'immagine di lui chiara come una fotografia. Ho scritto una sua descrizione fisica e sapevo quanto fosse una piccola anima meravigliosamente speciale. Mi sono innamorata così tanto di questo bambino che per due anni tutto quello a cui ho potuto pensare è stato rimanere incinta e poterlo tenere tra le mie braccia. Dopo due anni e finalmente un impegno a sposarmi sono rimasta incinta. Durante la mia gravidanza l'ho sognato e aveva sempre lo stesso aspetto. Stessi capelli rosso dorato e bellissimi occhi azzurri. Ora che è qui, ho una prova tangibile fisica di ciò che ho sentito per lui sin dall'inizio.

E a volte il bambino trasmette anche un messaggio che può essere importante per il genitore:

Don e Terri si sono incontrati un po 'più tardi nella vita, ma hanno convenuto che non volevano aspettare prima di avere figli. Terri è rimasta incinta la prima notte di nozze. Un'ecografia eseguita diversi mesi dopo ha dimostrato che senza dubbio aveva due gemelli. La gravidanza stava facendo ammalare gravemente Terri e Don era preoccupato per la sua salute. Temeva che potesse perdere i bambini, ma era anche più spaventato che potesse perderla anche lei. Una notte, si svegliò e guardò verso la porta della camera da letto. Una luce splendeva nell'ingresso, ma si ricordò che lui e Terri avevano spento tutto prima di andare a letto. La luce crebbe di splendore mentre scendeva nel corridoio, poi si trasformò nella loro camera da letto. Nella luce c'era un giovane che indossava una veste bianca. Si avvicinò e si librò accanto al letto e guardò Don. "Papà," ha detto. "Io e mia sorella ne abbiamo parlato e abbiamo deciso che verrà prima. Sarà meglio per la mamma così. Verrò tra due anni." Don si voltò per svegliare Terri, ma quando si voltò, la figura e la luce erano scomparse. Il giorno successivo, Terri ha abortito uno dei bambini che stava trasportando. L'altro gemello non ha subito alcun trauma ed è nato a termine, sano, dai capelli rossi - e una bambina. Ventuno mesi dopo, Terri diede alla luce un bambino con i capelli rossi esattamente come quelli della sorella maggiore.

Visions

"Il PBEr vede distintamente la forma maschile o femminile, varie età, vestiti in modo diverso, mentre è sveglio", dice Prebirth.com. "A volte la forma è accompagnata da bagliore o luce, a volte no; a volte appare e / o scompare all'improvviso." Una di queste esperienze è stata raccontata dall'attore premio Oscar Richard Dreyfuss a Barbara Walters nello show "20/20":

La conversazione è tornata alla fulminea ascesa di Dreyfuss alla celebrità con film memorabili come The Goodbye Girl, Close Encounters of the Third Kind e Jaws. La storia ha dimostrato che un successo così rapido è spesso difficile da gestire. Dreyfuss non ha fatto eccezione. Ora 50 anni, ha risposto alle domande di Barbara con il candore duramente guadagnato ma pacifico di chi ha ceduto alla dipendenza e l'ha superata. L'intervista ha rivelato che il primo matrimonio di Dreyfuss era caduto vittima dei suoi anni travagliati, così come alcuni grandi ruoli cinematografici. Oltre 20 anni di riciclaggio delle dipendenze erano passati. La svolta è avvenuta miracolosamente in un'ora buia. Dreyfuss è stato ricoverato in ospedale nel tentativo di disintossicarlo ancora una volta dalla stretta di droghe e alcol. Passarono le ore. Mentre si calmava tutto solo nella stanza d'ospedale, entrò una bambina di tre anni con un vestito rosa e scarpe di vernice nera lucida. Gli disse: "Papà, non posso venire da te finché tu non vieni da me. Per favore, raddrizza la tua vita così posso venire". E se n'era andata. Ma il messaggio implorante dei suoi occhi inquietanti era impresso nella memoria di Dreyfuss, un'ispirazione costante per riordinare la sua vita in modo che sua figlia potesse venire. Con questo sacro incentivo mantenne la sobrietà, si risposò e pregò. Entro tre anni nacque una figlia da Dreyfuss e sua moglie, la stessa ragazza che era venuta nella sua stanza d'ospedale.

Messaggi uditivi

In alcuni casi, il nascituro potrebbe non essere visto ma può essere ascoltato. Gli sperimentatori affermano che ciò che ascoltano è distinto e molto diverso da un pensiero interiore. Una donna di nome Shawna racconta questa storia a Light Hearts:

Mio marito ed io abbiamo sempre desiderato cinque figli. Dopo aver raggiunto il numero cinque abbiamo iniziato a usare il controllo delle nascite. Una notte, dopo l'amore, sono rimasta a letto e ho avuto un'esperienza meravigliosa. Ho sentito una voce di bambino che mi chiedeva se sarei stata sua madre. Ho sentito che questa era un'anima che si avvicinava a me. Ho detto a bassa voce: "Mi piacerebbe", ed è allora che io e il mio bambino Caden ci siamo incontrati per la prima volta. È stato una benedizione per tutta la famiglia, gentile e amorevole - anche la sua nascita è stata sorprendente. Pensando di avere le doglie e di non riuscire a dormire, sono sceso di sotto e ho cominciato a fare una torta. All'improvviso ho sentito il mio corpo spingere. Sono entrato solo in soggiorno. Caden è nato nelle mani di suo padre.

Telepatia

Alcune persone attestano una sorta di comunicazione telepatica dal nascituro. Joy racconta queste straordinarie esperienze a Light Hearts:

Sono un'infermiera ostetrica. Per circa 10 anni, occasionalmente il nascituro di uno dei miei pazienti mi "parla" telepaticamente. Molto spesso questo accade durante il travaglio per suggerire qualche cambio di posizione per facilitare la discesa, o per informarmi di un cambiamento nella pressione sanguigna materna, febbre materna, ecc. Questa informazione si rivela sempre vera e spesso accorcia il travaglio. Di tanto in tanto il "parlare" avviene durante le visite prenatali allo studio per raccontarmi qualcosa che colpisce la madre a casa che non avrei saputo altrimenti, come l'abuso di droghe, la violenza domestica o lo stress estremo. Uso le informazioni per sollevare l'argomento con nonchalance con la madre e da lì parliamo delle opzioni. Queste comunicazioni non avvengono con tutti i bambini, sembrano essere per scopi specifici e terminano bruscamente con il parto della testa del bambino, quasi come se fosse passata attraverso un velo e la comunicazione non fosse possibile per me ora.

Esperienze sensoriali

A volte lo spirito del nascituro è una presenza sensoriale travolgente. Andi racconta questa storia a Light Hearts:

Circa quattro anni fa, io e il mio ragazzo (ora mio marito) eravamo al college. Avevo la sensazione di essere incinta e, guardando indietro, posso vedere che prima di allora potevo sentire la presenza di uno spirito. Siamo andati a fare un test e siamo rimasti sconvolti quando abbiamo scoperto che il test era positivo. Volevo una famiglia, ma non in quel momento, e il mio ragazzo la pensava allo stesso modo. Sebbene non fossi pronto, una parte enorme di me voleva tenere il bambino e lottare, ma un'altra parte sapeva che in realtà non ero pronta e nemmeno il mio ragazzo lo era. Abbiamo deciso di abortire, il che è andato contro tutto ciò che pensavo fosse giusto. Ho seguito la procedura. Mi sono svegliato piangendo, con una simpatica infermiera che mi diceva parole comprensibili. Avanti veloce di un anno e mezzo ... ero pronto ... potevo sentire un bambino accanto a me. Sapevo che sarebbe successo presto. Stavo sognando la prima bambina da ragazza, e l'ho persa ... poi ho sentito un pianto e lì su un cuscino c'era un bambino. L'ho preso in braccio e l'ho protetto dal mondo. Sapevo che questo sarebbe stato il mio bambino. Circa due mesi dopo il primo sogno sono rimasta incinta. Ho capito subito che era un ragazzo. Quando ero incinta di 20 settimane i miei sospetti furono confermati.