Recensione dello pneumatico invernale michelin x-ice xi2

In qualsiasi battaglia dei giganti del pneumatico, la Michelin non è abituata a giocare il ruolo di perdente. Ma il dominio di Nokian nell'industria dei pneumatici invernali risale all'invenzione del pneumatico da neve stesso; l'azienda detiene più brevetti di pneumatici invernali di tutte le altre società di pneumatici messe insieme. Ciò ha portato tutti gli altri che producono pneumatici invernali a inseguire Nokian per i progressi tecnologici e, in generale, a cercare di diventare loro stessi un Hakkapeliitta.

Ultimamente, tuttavia, molti revisori hanno indicato l'X-Ice Xi2 di Michelin come almeno uguale all'ammiraglia di Nokian Hakka R. Con una discreta differenza di prezzo a favore di Michelin, molti pensavano che la Michelin avesse finalmente preso il comando. Date le recensioni estremamente favorevoli da molte fonti, inclusi clienti e amici fidati, sentivo di dover essere d'accordo quando ho classificato i miei primi 5 pneumatici da neve nonostante non avessi avuto la possibilità di guidare gli pneumatici su qualcosa di diverso dal pavimento asciutto.

Quindi il Michelin X-Ice Xi2 ottiene il massimo dei voti? Avendo finalmente avuto la possibilità di guidare la gomma sulla neve, posso dire, positivamente e definitivamente ... quasi.

Tecnologia

La Xi2 sfoggia una mescola del battistrada a base di silice chiamata FleX-Ice. (Ho già notato che oggigiorno ci si aspetta che la mescola del battistrada dia un nome davvero interessante, ma punti bonus definitivi a Michelin per l'accessorio della mescola del battistrada e dei nomi dei pneumatici.) Come la nuova mescola del battistrada di Yokohama, FleX-Ice è la temperatura- sensibile. A temperature più basse, la mescola rimane flessibile per una migliore presa su ghiaccio e neve. A temperature più elevate, come su strade asciutte o bagnate, la mescola si rassoda per stabilità e prestazioni.

I molteplici tasselli indipendenti del battistrada combinano profonde lamelle a zig-zag strettamente legate all'Hakka Sipe di Nokian e minuscole "pompe" circolari progettate per aspirare l'ultimo minuscolo strato d'acqua tra il pneumatico e la superficie stradale. Michelin afferma anche che i loro modelli di lamelle "Cross Z", "aumentano la stabilità del blocco del battistrada e della spalla per fornire rigidità laterale e longitudinale", il che mi suggerisce che le lamelle hanno una qualche forma di topologia ad incastro sotto la superficie per evitare che il battistrada profondamente tagliato si fletta troppo.

X-Ice utilizza anche cinghie gemelle in acciaio avvolte a spirale con corde in nylon per ottimizzare stabilità e prestazioni in velocità. Il gommista Gene Peterson di Consumer Reports ha detto che non pensa che l'avvolgimento a spirale delle cinghie faccia molto per le prestazioni. Io stesso ho riservato il giudizio per mancanza di dati sufficienti, ma la sensazione di strada di Xi2 mi suggerisce che qualcosa sta succedendo.

Manovrabilità

Il mio amico Mark corre 205/60/16 sulla sua Mazdaspeed 3. Li abbiamo messi la mattina dopo la prima vera tempesta di neve che ha colpito il New England. La tempesta aveva scaricato un discreto tappeto di neve pesante e estremamente bagnata che stava iniziando a trasformarsi in fango mentre la giornata si riscaldava. Abbiamo trovato un parcheggio non arato con una discreta varietà di condizioni che vanno dalla neve pura alla neve su fango fino alla fanghiglia pura e siamo andati a giocare con le gomme per un po '. Dalla prima serie di manovre, una serie di cose è diventata abbastanza chiara:

  • I pneumatici hanno un'aderenza lineare feroce. L'accelerazione è eccellente, anche se la coppia della Mazdaspeed può facilmente far girare le gomme se si lascia cadere il martello. L'applicazione regolare dell'acceleratore trova un forte morso in tutta la curva di potenza. La frenata è autorevole anche nella fanghiglia profonda, sia che io pompa i freni da solo o che sia l'ABS a gestirla. Anche quando riesco a far slittare le gomme bloccando i freni, l'auto rimane abbastanza controllabile e si riprende senza difficoltà.
  • Tuttavia, l'X-Ice semplicemente non è all'altezza dell'Hakka R per l'aderenza laterale. Sono stato costantemente in grado di rompere la parte posteriore e far sì che l'auto sovrasterzi un po '. A suo merito, l'Xi2 si riprende molto rapidamente e in modo netto, consentendo di controllare lo slittamento ben prima di una rotazione, ma la maggior parte degli incidenti invernali mortali sono causati dalla perdita di aderenza laterale. Posso causare lo stesso tipo di sbandate su Hakka R, ma è molto più difficile.

Nel complesso, tuttavia, sono rimasto piuttosto impressionato dalle prestazioni di Xi2 nella zuppa, se non del tutto sbalordite. Ciò che mi ha lasciato senza fiato è stato il modo in cui guidano sia sul marciapiede bagnato che su quello asciutto. Metti queste gomme nella neve e si sentono come dovrebbero le gomme da neve. Togli queste gomme dalla neve e si sentiranno ... proprio come le Michelin. La corsa ha una fermezza liscia come la seta. I fianchi danno l'input sotto sterzo quel tanto che basta per il comfort, ma rispondono come molle a spirale a curve veloci e curve veloci. Le prestazioni in tutta la città sono state agili e decisive. Devo dire che non ho mai guidato un treno di pneumatici invernali che si avvicini così tanto all'equilibrio zen tra avere un ottimo grip invernale ed essere comunque estremamente divertente da guidare su strade libere.

La linea di fondo

Quindi, dopo aver guidato gli Xi2 in una buona serie di condizioni variabili, rimango certo dei miei pregiudizi iniziali: credo che l'Hakkapeliitta R sia uno pneumatico invernale migliore e (basato esclusivamente su ciò che ho sentito da Nokian) imminenti miglioramenti all'Hakka R potrebbe ancora resettare la barra. Inoltre, con Michelin tra i tanti produttori di pneumatici che aumentano i prezzi nei prossimi mesi, il vantaggio di prezzo che contava molto a favore di Michelin è diminuito in modo significativo. Ma dove l'X-Ice si riscatta è nelle sue prestazioni complessive in tutte le condizioni e nella sua pura personalità. Aver realizzato uno pneumatico che si comporta molto bene in condizioni invernali e conserva ancora la gioia di vivere di uno pneumatico estivo Michelin è un risultato degno di nota. Quindi, anche se la Michelin potrebbe non essere riuscita a realizzare un Hakkapeliita, quello che hanno fatto è stato creare un ottimo pneumatico invernale che è ancora unicamente Michelin. Vive le differenze!