Qual è il tempo nella musica e le parole che determinano il tempo?

Tempo è una parola italiana all'inizio di un brano musicale che indica quanto lentamente o velocemente la musica dovrebbe essere suonata per trasmettere una sensazione o creare l'atmosfera. Pensa al tempo come alla velocità della musica. Tempo deriva dalla parola latina tempus che significa "tempo". Una volta impostato, il tempo ha effetto per tutta la durata della musica a meno che il compositore non indichi diversamente.

Il tempo viene solitamente misurato in battiti al minuto. Un tempo più lento ha meno battiti al minuto o BPM. Al contrario, un tempo più veloce ha più BPM.

Uno dei tempi più lenti è grave, che come suggerisce il nome, crea un'atmosfera solenne. È nell'intervallo 20-40 BPM. All'estremità opposta della scala del tempo è prestissimo, che indica che la musica dovrebbe essere suonata in modo incredibilmente veloce, a 178-208 BPM.

I segni di tempo sono il modo in cui il compositore fa sapere al musicista come suonare un passaggio o l'intero brano per creare l'atmosfera desiderata. Sostenuto, ad esempio, indica che le note devono essere sostenute o suonate solo un po 'più a lungo di quanto indicato dai loro valori, dando enfasi al passaggio indicato.

Modificatori e indicatori dell'umore

Le marcature del tempo sono perfezionate da modificatori e indicatori di umore. Il compositore aggiunge dei modificatori ai segni del tempo per indicare la velocità o la lentezza con cui deve essere suonato il brano. Ad esempio, allegro è un tempo molto comune che significa "veloce e vivace". Se il compositore vuole assicurarsi che il musicista non si lasci trasportare dal tempo, potrebbe aggiungere non troppo, che significa "non troppo". Il tempo, quindi, diventa allegro non troppo. Altri esempi di modificatori includono: meno (meno), piu (più), quasi (quasi) e subito (improvvisamente). 

I marcatori dell'umore, come suggerisce il nome, indicano l'umore che il compositore vuole trasmettere. Ad esempio, se il compositore vuole che la musica sia veloce e furiosa, scriverebbe allegro furioso come tempo. Altri esempi di indicatori dell'umore includono appassionato (appassionato), animato (animato o vivace), dolce (dolcemente), lacrimoso (tristemente) e maestoso (maestoso).

Ecco i segni di tempo più comuni usati nella musica:

Parole usate per indicare il tempo
Word Definizione
accelerando gioca più velocemente
adagio gioca lentamente
allargando rallenta e aumenta il volume
allegretto moderatamente veloce, allegramente
allegro gioca veloce e vivace
andante gioca moderatamente lento
andantino muoversi moderatamente
un tempo giocare alla velocità originale
scioccato senza fretta
con la moto con movimento
grave molto, molto lento
lungo gioca molto lentamente
Larghetto abbastanza lento
l'istesso tempo gioca alla stessa velocità
moderato giocare a una velocità moderata
non troppo non troppo velocemente
poco a poco gradualmente
presto gioca veloce e vivace
Prestissimo estremamente veloce
ritardando gioca gradualmente più lentamente
ritenuto gioca più lentamente
sostenuto sostenuta
Vivace movimentato

Storia del tempo

Nel 1600, i compositori musicali iniziarono a utilizzare i segni del tempo per indicare come immaginavano che i musicisti dovessero suonare i passaggi. Prima di allora, il compositore non aveva modo di far sapere ai musicisti cosa aveva in mente per il tempo.