Polemica sulla morte di Elvis Presley

Elvis Presley morì il 16 agosto 1977, nel bagno della sua villa di Graceland a Memphis, nel Tennessee. Aveva 42 anni al momento della morte. Era stato sul water ma era caduto sul pavimento, dove giaceva in una pozza di vomito. È stato trovato dalla sua ragazza, Ginger Alden. In preda al panico, il suo staff ha contattato un'ambulanza che lo ha portato di corsa al Baptist Memorial Hospital; dopo diversi tentativi di rianimarlo, morì alle 3:30 CST. La sua autopsia è stata eseguita alle 7:XNUMX

Baptist non era l'ospedale più vicino a Graceland, ma il medico di Presley, George Nichopoulos, noto come "Dr. Nick", ordinò che fosse inviato lì perché sapeva che il personale era discreto.

La causa iniziale della morte di Elvis non era precisa

Il rapporto del medico legale ufficiale elenca "aritmia cardiaca" come causa della morte di Presley, ma questo è stato successivamente ammesso come uno stratagemma intrapreso dalla famiglia Presley insieme ai medici dell'autopsia Dr. Jerry T. Francisco, Dr. Eric Muirhead e Dr. Noel Florredo per coprire la vera causa della morte, un cocktail di farmaci prescritti, assunti in dosi che nessun medico normalmente avrebbe prescritto. Includevano gli antidolorifici morfina e Demerol; clorfeniramina, un antistaminico; i tranquillanti Placidyl e Valium; codeina, un oppiaceo; Etinamato, prescritto all'epoca come sonnifero; quaaludes; e un barbiturico, o depressivo, che non è mai stato identificato.

È stato anche detto che diazepam, Amytal, Nembutal, Carbrital, Sinutab, Elavil, Avenal e Valmid sono stati trovati nel suo sistema alla morte.

La frase "aritmia cardiaca", nel contesto della relazione del medico legale, significa poco più che un cuore fermo. Il rapporto inizialmente ha cercato di attribuire l'aritmia a malattie cardiovascolari, ma il medico personale di Elvis ha affermato che Presley non aveva problemi cronici di questo tipo all'epoca. La maggior parte dei molti problemi di salute di Elvis sono stati ricondotti all'abuso dilagante di farmaci da prescrizione.

Elvis aveva visitato il suo dentista il giorno prima di morire per fargli inserire una corona temporanea. È stato suggerito che la codeina che il dentista gli ha dato quel giorno ha provocato uno shock anafilattico, che ha contribuito alla sua morte. In precedenza aveva sofferto di reazioni allergiche al farmaco.

Il medico di Elvis era disciplinato

Il Tennessee Board of Health ha avviato un procedimento contro il dottor Nick, e le prove presentate alle udienze hanno indicato che aveva prescritto migliaia di dosi di farmaci a Elvis. In sua difesa, il dottore ha detto di aver prescritto gli antidolorifici per impedire a Elvis di cercare droghe illegali e per controllare la sua dipendenza. Nichopoulos è stato assolto in quel procedimento, ma nel 1995 il Tennessee Board of Medical Examiners ha sospeso definitivamente la sua licenza medica. 

Elvis fu inizialmente sepolto nel cimitero di Forest Hill a Memphis, ma il suo corpo in seguito fu trasferito a Graceland.

Fonte:

  • Ulteriori informazioni da Biografia.com.