Origini del golf: quando e dove è nato il golf?

Tutti sanno che il golf è nato in Scozia, giusto? Sì e no.

È assolutamente vero che il golf come lo conosciamo è emerso in Scozia. Gli scozzesi stavano giocando a golf nella sua forma più elementare - prendere una mazza, farla roteare su una palla, spostare la palla dal punto di partenza al punto di arrivo con il minor numero di colpi possibile - almeno dalla metà del XV secolo.

In effetti, il primo riferimento noto al golf con quel nome viene dal re Giacomo II di Scozia, che, nel 1457, ha emesso un divieto di giocare a golf. Il gioco, si lamentava il re, stava impedendo ai suoi arcieri di allenarsi.

Giacomo III nel 1471 e Giacomo IV nel 1491 ristabilirono ciascuno il divieto del golf.

Il golf si è sviluppato in scozia ... ma da dove ha avuto origine?

Il gioco ha continuato a svilupparsi in Scozia nel corso dei decenni e dei secoli, fino al 1744, quando le prime regole del golf conosciute furono messe per iscritto a Edimburgo. Il golf così com'era allora sarebbe stato facilmente riconosciuto da qualsiasi golfista moderno.

Ma si può dire che gli scozzesi abbiano "inventato" il golf? Non proprio, perché ci sono prove evidenti che gli scozzesi siano stati influenzati anche da versioni precedenti di giochi di natura simile.

Ecco cosa dice il Museo USGA sulla questione:

"Mentre molti scozzesi sostengono fermamente che il golf si è evoluto da una famiglia di giochi di bastone e palla ampiamente praticati in tutte le isole britanniche durante il Medioevo, prove considerevoli suggeriscono che il gioco derivasse da giochi di bastone e palla che venivano giocati in Francia, Germania e Paesi Bassi ".

L'influenza olandese

Parte della prova di un'influenza precedente, e non scozzese, nell'origine del golf è l'etimologia della parola "golf" stessa. "Golf" deriva dai termini degli antichi scozzesi "golve" o "goff", che a loro volta si sono evoluti dal termine olandese medievale "kolf".

Il termine olandese medievale "kolf" significava "club" e gli olandesi giocavano (principalmente sul ghiaccio) almeno nel XIV secolo in cui le palline venivano colpite da bastoni che erano curvati nella parte inferiore fino a quando non venivano spostati dal punto A al punto punto B.

Gli olandesi e gli scozzesi erano partner commerciali, e il fatto che la parola "golf" si sia evoluta dopo essere stata trasportata dagli olandesi negli scozzesi dà credito all'idea che il gioco stesso possa essere stato adattato dagli scozzesi dal precedente gioco olandese.

Qualcos'altro che dà credito a quell'idea: sebbene gli scozzesi giocassero il loro gioco su un parco (piuttosto che sul ghiaccio), loro (o almeno alcuni di loro) usavano palline di legno che avevano acquistato in commercio dall'Olanda.

Giochi simili risalgono anche a prima

E il gioco olandese non era l'unico gioco simile del Medioevo (e prima). Tornando ancora più indietro, i romani portarono il loro gioco del bastone e della palla nelle isole britanniche, ei giochi che contengono antecedenti del golf erano popolari in Francia e in Belgio molto prima che la Scozia entrasse in gioco.

Quindi questo significa che gli olandesi (o qualcun altro oltre agli scozzesi) hanno inventato il golf? No, significa che il golf è nato da più giochi simili con il bastone e la palla che sono stati giocati in diverse parti d'Europa.

Ma non stiamo cercando di negare agli scozzesi il loro posto nella storia del golf. Gli scozzesi hanno apportato un miglioramento singolare a tutti i giochi precedenti: hanno scavato una buca nel terreno e hanno fatto di mettere la palla in quella buca l'oggetto del gioco.

Come abbiamo detto all'inizio, per il golf come lo conosciamo dobbiamo sicuramente ringraziare gli scozzesi.