Mr. magoo è un classico cartone animato

Un miope Quincy Magoo (aka Mr. Magoo) indossa occhiali spessi e usa un bastone. Accanto a suo nipote Waldo, Mr. Magoo è apparso per la prima volta nel 1949 nel cortometraggio teatrale "Ragtime Bear". Creato dallo scrittore Millard Kaufman e dal regista John Hubley, Mr. Magoo era uno dei pochi personaggi umani a recitare in cartoni animati all'epoca.

Altri personaggi del mondo di Mr. Magoo includono il suo cane, McBarker, e sua madre, giustamente chiamata Mother Magoo. McBarker è stato doppiato dal leggendario doppiatore Frank Welker, mentre Mother Magoo è stato doppiato prima da Henry Backus, poi da un altro leggendario doppiatore, June Foray.

La voce di Mr. Magoo è stata creata dall'attore Jim Backus, meglio conosciuto come Thurston Howell III in Gilligan's Island. Ha interpretato il testardo Magoo per più di trent'anni. La voce del ricco zio del signor Magoo, il magnate Magoo, è stata interpretata da Mel Blanc.

Il cortometraggio teatrale When Magoo Flew vinse un Oscar nel 1954. Quel premio fu seguito da un secondo per Puddle Jumper di Mister Magoo nel 1956.

Episodi televisivi

La carriera televisiva di Mr. Magoo dura più di quarant'anni, in onda su NBC, CBS e in Mr. Magoo and Friends su Cartoon Express di USA Network.

Nel 1962, Christmas Carol di Mr. Magoo, un adattamento del classico racconto di Dickens, divenne il primo speciale natalizio realizzato per la TV, anche prima di A Charlie Brown Christmas. Mr. Magoo ha continuato ad adattare storie dalla letteratura classica nel 1964 in The Famous Adventures of Mr. Magoo NBC. Mr. Magoo è passato alla CBS in una nuova serie intitolata What's New Mr. Magoo? su Saturday Morning TV nel 1977.

Film

Mr. Magoo ha recitato nel suo primo lungometraggio, 1001 Arabian Nights, basato sulla classica storia di Aladdin nel 1959. Era diretto dall'innovatore dell'animazione John Hubley. Nel 1997, la Walt Disney Pictures ha rilasciato Mr. Magoo, un lungometraggio live-action con Leslie Nielsen.

Dvd

Acquista Mr. Magoo: The Television Collection su BN.com