March madness bracket statistics

Ogni marzo negli Stati Uniti segna l'inizio del torneo di basket maschile NCAA Division I. Soprannominata March Madness, la versione moderna del primo turno del torneo è composta da 64 squadre in un formato a girone a eliminazione singola. I pool di Office e le gare Internet sfidano i fan a indovinare correttamente i risultati di tutte le 63 partite del torneo. Questa non è un'impresa da poco. Solo nel primo turno del torneo ci sono 232 = 4,294,967,296 possibili parentesi che potrebbero risultare.

Le statistiche e la probabilità possono essere utilizzate per ridurre questo numero di oltre quattro trilioni a una dimensione un po 'più gestibile. Ad ogni squadra viene assegnata una classifica o testa di serie dalla # 1 alla # 16 in base a una serie di criteri. Il primo round del torneo segue sempre lo stesso formato, con quattro partite ciascuna delle seguenti tipologie:

  • # 1 seme contro # 16 seme
  • # 2 seme contro # 15 seme
  • # 3 seme contro # 14 seme
  • # 4 seme contro # 13 seme
  • # 5 seme contro # 12 seme
  • # 6 seme contro # 11 seme
  • # 7 seme contro # 10 seme
  • # 8 seme contro # 9 seme

Fare previsioni

Prevedere il vincitore di ogni partita è un processo complicato che comporta il confronto di diverse variabili di ciascuna squadra. Per semplificare le cose, i risultati dei tornei precedenti possono essere utili per fare previsioni per il girone del torneo dell'anno in corso. Il torneo ha avuto la stessa struttura a 64 squadre dal 1985, quindi c'è una grande quantità di dati da analizzare.

Una strategia di previsione che utilizza questa idea esamina tutti i casi in cui un seme n. 1 ha giocato un seme n. 16. I risultati di questi risultati precedenti forniscono una probabilità che può essere utilizzata per fare una previsione nel presente torneo.

Risultati storici

Una tale strategia di scegliere il vincitore in base ai risultati del seme precedente è limitata. Tuttavia, ci sono alcuni modelli interessanti che iniziano ad emergere quando si esaminano i risultati del primo turno del torneo. Ad esempio, un seme # 1 non ha mai perso contro un seme # 16. Nonostante una classifica più alta, i semi n. 8 perdono il più delle volte contro i semi n. 9.

Le seguenti percentuali si basano su 27 anni di March Madness con quattro degli stessi tipi di matchup in ogni torneo.

  • Testa di serie numero 1 contro testa di serie numero 16 - La testa di serie numero 1 ha vinto il 100% delle volte contro la testa di serie numero 16.
  • Testa di serie numero 2 contro testa di serie numero 15 - La testa di serie numero 2 ha vinto il 96% delle volte contro la testa di serie numero 15.
  • Testa di serie numero 3 contro testa di serie numero 14 - La testa di serie numero 3 ha vinto il 85% delle volte contro la testa di serie numero 14.
  • Testa di serie numero 4 contro testa di serie numero 13 - La testa di serie numero 4 ha vinto il 79% delle volte contro la testa di serie numero 13.
  • Testa di serie numero 5 contro testa di serie numero 12 - La testa di serie numero 5 ha vinto il 67% delle volte contro la testa di serie numero 12.
  • Testa di serie numero 6 contro testa di serie numero 11 - La testa di serie numero 6 ha vinto il 67% delle volte contro la testa di serie numero 11.
  • Testa di serie numero 7 contro testa di serie numero 10 - La testa di serie numero 7 ha vinto il 60% delle volte contro la testa di serie numero 10.
  • Testa di serie numero 8 contro testa di serie numero 9 - La testa di serie numero 8 ha vinto il 47% delle volte contro la testa di serie numero 9.

Altre statistiche

Oltre a quanto sopra, ci sono altri fatti interessanti relativi al torneo NCAA. Dal torneo del 1985:

  • Solo una volta (il 4% delle volte) tutte e quattro le teste di serie # 1 sono arrivate alle Final Four.
  • Per tre volte (12% delle volte) nessuna testa di serie # 1 è arrivata alle Final Four.
  • 14 volte (52% delle volte) un seme # 1 ha vinto l'intero torneo.
  • Il seme più basso per vincere il torneo è un seme n. 8.
  • Il seme più basso per arrivare alle Final Four è un seme # 11.

Usa le statistiche di cui sopra a tua discrezione. Come si suol dire, "Le prestazioni passate non sono un indicatore del successo futuro". Non si sa mai quando una squadra n. 16 segnerà un risultato a sorpresa.