L’ultima volontà e il testamento di James Gandolfini

L'attore James Gandolfini, meglio conosciuto per aver interpretato il boss della mafia Tony Soprano nella serie di successo della HBO "The Sopranos", è morto per un attacco di cuore il 19 giugno 2013. Aveva solo 51 anni. Il signor Gandolfini è stato sopravvissuto dalla sua seconda moglie, Deborah Lin, e due figli minori, Michael di 13 anni e Liliana di nove mesi.

Riassunto dei contenuti del testamento di james gandolfini

Si stima che James Gandolfini valesse 70 milioni di dollari al momento della sua morte. Quindi chi ha diviso tutto questo? Un esame approfondito delle 17 pagine del testamento e dell'ultimo testamento dell'attore, che ha firmato il 19 dicembre 2012 (solo sei mesi prima della sua morte e solo pochi mesi dopo la nascita di sua figlia), rivela quanto segue:

(a) L'assistente Paulette Flynn Bourne, nota anche come Trixie Flynn, ha $ 200,000.
(b) All'amica Fatima Bae restano $ 50,000.
(c) Alla nipote Laura Antonacci restano 500,000 dollari.
(d) Alla nipote Jenna Antonacci restano $ 500,000.
(e) Il figlioccio Robert Joseph Parish è rimasto $ 100,000.
(f) All'amico Thomas A. Richardson restano $ 200,000.
(g) All'amico Doug Katz restano $ 50,000, "con la speranza che li userà a beneficio di suo figlio. (Secondo il New York Post, il figlio del signor Katz ha l'autismo). 30% alla sorella Leta Gandolfini
Il 30% alla sorella Johanna Antonacci
Il 20% alla moglie Deborah Lin
Il 20% alla figlia Liliana Ruth Gandolfini

  1. Abiti e gioielli sono lasciati al figlio Michael Gandolfini, "per essere suo assolutamente", e che "può distribuire con la sua sola determinazione".
  2. Tutta la proprietà personale tangibile rimanente è lasciata alla moglie Deborah Lin, "per essere sua assolutamente", e che "può distribuire nella sua sola determinazione".
  3. Vengono effettuati i seguenti lasciti specifici:
  4. Un trust fondato a beneficio del figlio Michael Gandolfini al di fuori del testamento ha la prima opzione per acquistare un condominio situato a 429 Greenwich Street, Unità n. 5C, New York, New York, incluso il parcheggio numero nove, alla sua fiera valore di mercato. (Vedere di più su questo trust più avanti nel paragrafo 12.) Se il trust non esercita questa opzione, il condominio verrà distribuito come parte della "proprietà residua" come discusso di seguito.
  5. C'è una disposizione specifica nella Sezione Sesta che afferma che, a parte la proprietà personale tangibile e la parte della "proprietà residua" che va alla moglie Deborah Lin, James Gandolfini ha anche "fatto altre disposizioni" per lei al di fuori dei termini del testamento, e così non le fece ulteriori disposizioni nel testamento.
  6. Verrà costituito un trust testamentario per detenere una casa e un terreno situati in Italia a beneficio del figlio Michele Gandolfini per il 50% e della figlia Liliana Ruth Gandolfini per il 50%. Quando entrambi raggiungono i 25 anni, la casa e il terreno saranno distribuiti loro in modo definitivo e senza fiducia. Il testamento afferma anche specificamente che è "speranza e desiderio di James Gandolfini che continuino a possedere detta proprietà e mantenerla nella nostra famiglia il più a lungo possibile". Non è indicato dove si trovano la casa e il terreno in Italia, ma si ipotizza che James Gandolfini abbia ereditato questa proprietà.
  7. Il resto e il resto della proprietà (la "proprietà residua") viene lasciata come segue:
  8. C'è una disposizione specifica nella sezione nona che afferma quanto segue: "Ho in mente il mio amato figlio, MICHAEL GANDOLFINI, ma non sto provvedendo a lui se non come stabilito in questa mia ultima volontà e testamento perché ho preso altre disposizioni per lui." Maggiori informazioni su questo sotto nel paragrafo 12.
  9. Eventuali azioni da distribuire a un beneficiario minore di età inferiore a 21 anni saranno detenute in custodia fino a quando il beneficiario non avrà raggiunto i 21 anni.
  10. La moglie Deborah Lin, la sorella Leta Gandolfini e l'avvocato e amico Roger S. Haber sono nominati per servire come co-esecutori della tenuta e co-fiduciari dei trust testamentari.
  11. Il testamento afferma che se una madre di un figlio minorenne muore prima dell'attore o non può fungere da tutore per qualsiasi motivo, la sorella Leta Gandolfini viene nominata tutrice dei figli minori, con la sorella Johanna Antonacci nominata tutore di riserva.
  12. Una dichiarazione giurata depositata con il testamento e firmata da Valerie Baugh, direttrice aziendale di lunga data di James Gandolfini, afferma che il 20 dicembre 2002 è stato istituito un Irrevocable Life Insurance Trust (o "ILIT" in breve) a beneficio del figlio Michael Gandolfini come parte dell'accordo di divorzio tra l'attore e la sua prima moglie e madre di Michael, Marcella Wudarski Gandolfini. Secondo l'affidavit, l'ILIT detiene una polizza di 7 milioni di dollari sulla vita di James Gandolfini e sua sorella, Leta Gandolfini, è il fiduciario dell'ILIT. Apparentemente, questa è la fiducia che avrà la prima opzione per acquistare il condominio di New York City come discusso sopra nel paragrafo quattro.