Learn the lyrics to “voi che sapete che cosa e amor”

L'aria "Voi Che Sapete Che Cosa E Amor" è tratta da "Le nozze di Figaro", una delle opere più famose di Wolfgang Amadeus Mozart. Questa opera comica fu rappresentata per la prima volta a Vienna nel 1786 e continua la storia de "Il barbiere di Siviglia".

Mozart il compositore

Wolfgang Amadeus Mozart (27 gennaio 1756 - 5 dicembre 1791) era già un noto compositore quando incontrò il librettista italiano Lorenzo Da Ponte nel 1785. Insieme, adattarono la trama de "Il barbiere di Siviglia, "un'opera popolare dell'epoca, per creare" Le nozze di Figaro ". Quando è stato presentato in anteprima l'anno successivo a Vienna, l'opera è stata salutata come un capolavoro.

Il successo non sarebbe passato inosservato. L'imperatore austriaco Giuseppe II, che nel 1787 nominò Mozart suo compositore da camera. Nello stesso anno, Mozart e Da Ponte presentarono in anteprima la loro prossima collaborazione, "Don Giovanni". Le due opere sono considerate dalla critica e dagli storici della musica tra le migliori opere di Mozart e sono prodotte regolarmente da compagnie d'opera. 

La trama di "figaro"

"Le nozze di Figaro" (in italiano, "Le Nozze di Figaro") è un'opera comica in quattro parti. La trama ruota attorno a Susanna e Figaro, due servi che lavorano nel castello del conte Almaviva, e alla loro ricerca di matrimonio. All'inizio del primo atto, gli innamorati stanno pianificando le loro nozze. Intanto il Conte progetta di corteggiare Susanna con l'aiuto di Don Basilio, il maestro di musica di Susanna, anche se Almaviva è già sposata.

Basilio è ansioso di sventare i piani di Figaro perché Figaro una volta aveva sventato i piani di Basilio di sposare Rosina, che in seguito sposò il Conte. Va a complottare contro Figaro, mentre Cherubino, un giovane paggio, confessa a Suzanna di essere infatuato della Contessa. Quando appare il conte, Suzanna nasconde Cherubino, che vede il conte tentare di sedurre Susanna. 

Nel secondo atto, Figaro si offre di aiutare la contessa a smascherare le abitudini del Conte. Figaro propone di travestire Cherubino da Susanna per smascherare il Conte. La contessa Rosina accetta il piano e veste Cherubino da donna mentre Susanna aiuta. Ma vengono interrotti dall'arrivo del Conte e devono nascondersi rapidamente. Nonostante riescano a scappare, i sospetti del Conte sono stati destati.

Nel terzo atto, Susanna affronta il Conte, che risponde avvertendola che sta per perdere Figaro come suo amante. In quel momento entra il giudice Don Curzio con Marcellina e Bartolo. Curzio insiste che Figaro deve sposare Marcellina o ripagare un prestito a lei dovuto. Ma Figaro afferma di essere esente perché di nobili origini, rivelando una voglia che lo dimostra essere il figlio di Marcellina e Bartolo. Riunita la famiglia, Bartolo propone di sposare Marcellina, ei due partono con Figaro e Susanna per organizzare un doppio matrimonio. Il Conte, intanto, continua a tramare vendetta contro Figaro.

Nell'atto finale, Figaro viene informato che il Conte e Susanna hanno avuto una relazione, quindi si nasconde in giardino ad aspettare il loro arrivo. Guarda il Conte apparire con "Susanna" (la Contessa travestita) e Cherubino, che inizia a flirtare con lei. Susanna, nel frattempo, si presenta vestita da Contessa. Figaro esce dal nascondiglio e finge di corteggiarla mentre appare il resto del cast. La Contessa travestita e Susanna si rivelano. Mentre Figaro e Susanna si riconciliano, il Conte implora la Contessa di perdonarlo, cosa che lei fa.

L'aria di Cherubino

"Voi Che Sapete Che Cosa E Amor" è cantato nel secondo atto da Cherubino, tradizionalmente interpretato da una donna con voce da soprano. Nella canzone, Cherubino si lamenta delle sue abitudini amorose mentre si strugge per l'amore della contessa. I testi originali sono in italiano come segue:

Voi che sapete che cosa e amor,
Donne, vedete, s'io l'ho nel cor,
Donne, vedete, s'io l'ho nel cor.
Quello ch'io provo, vi ridiro,
E per me nuovo capir nol so.
Sento un affetto pien di desir,
Ch'ora e diletto, ch'ora e martir.
Gelo e poi sento l'alma avvampar,
E in un momento torno a gelar.
Ricerco un bene fuori di me,
Non so chi il tiene, non so cos' e.
Sospiro e gemo senza voler,
Palpito e tremo senza saper,
Non trovo pace notte ne di,
Ma pur mi piace languir cosi.
Voi, che sapete che cosa e amor
Donne, vedete, s'io l'ho nel cor,
Donne, vedete, s'io l'ho nel cor,
Donne, vedete, s'io l'ho nel cor.

Traduzione inglese:

Tu che sai cos'è l'amore
Donne, guarda se è nel mio cuore,
Donne, vedete se è nel mio cuore.
Quello che sto vivendo te lo dirò,
È nuovo per me e non lo capisco.
Ho una sensazione piena di desiderio
Quello ora è piacere e sofferenza.
Prima il gelo, poi sento l'anima bruciare,
E in un attimo sto di nuovo congelando.
Cerca una benedizione fuori di me,
Non so come tenerlo, non so cosa sia.
Sospiro e gemo senza volerlo,
Palpita e trema senza saperlo,
Non trovo pace né notte né giorno
Ma anche ancora, mi piace languire.
Tu che sai cos'è l'amore
Donne, guarda se è nel mio cuore,
Donne, guarda se è nel mio cuore,
Donne, vedete se è nel mio cuore.

fonti

  • Lo staff di Biography.com. "Biografia di Wolfgang Mozart". Biography.com 27 aprile 2017.
  • Cantoni, Linda. "Le nozze di Figaro". Brittanica.com. Accesso 29 marzo 2018.