L’ascesa della musica secolare durante il Medioevo

La musica sacra è stata superata dalla musica secolare nel XIV secolo. Questo tipo di musica differiva dalla musica sacra perché trattava temi che non erano spirituali, cioè non religiosi. I compositori durante questo periodo hanno sperimentato forme più libere. La musica secolare fiorì fino al XV secolo, in seguito emerse la musica corale.

Musica sacra

Durante il Medioevo, la Chiesa era la principale proprietaria e produttrice di musica. Almeno la musica che è stata registrata e conservata come manoscritti è stata scritta da chierici della chiesa. La Chiesa promuoveva la musica sacra come il canto in pianura, il canto gregoriano e i canti liturgici.

Strumenti del medioevo

Poiché la musica era vista come un dono di Dio, fare musica era un modo per lodare i cieli per quel dono. Se guardi i dipinti durante questo periodo, noterai che spesso gli angeli sono raffigurati mentre suonano diversi tipi di strumenti. Alcuni degli strumenti utilizzati sono il liuto, lo shawm, la tromba e l'arpa.

Musica secolare nel medioevo

Mentre la Chiesa ha tentato di sopprimere qualsiasi forma di musica non sacra, la musica secolare esisteva ancora durante il Medioevo. I trovatori, o musicisti itineranti, hanno diffuso la musica tra la gente sin dall'XI secolo. La loro musica consisteva tipicamente in vivaci melodie monofoniche e i testi parlavano principalmente di amore, gioia e dolore.

Importanti compositori

Durante l'ascesa della musica secolare nel XIV secolo, uno dei compositori più importanti di quel tempo fu Guillaume de Mauchaut. Mauchaut ha scritto sia musica sacra che secolare ed è noto per aver composto polifonie.

Un altro compositore importante fu Francesco Landini, un compositore italiano cieco. Landini ha scritto madrigali, che è un tipo di musica vocale basata su poesie secolari messe su musica che aveva melodie più semplici.

John Dunstable era un importante compositore inglese che usava gli intervalli 3 ° e 6 ° anziché gli intervalli 4 ° e 5 ° usati in precedenza. Dunstable ha influenzato molti compositori del suo tempo, tra cui Gilles Binchois e Guillaume Dufay.

Binchois e Dufay erano entrambi noti compositori borgognoni. Le loro opere riflettevano le prime tonalità. La tonalità è un principio nella composizione musicale in cui alla fine del pezzo c'è una sensazione di completamento tornando alla tonica. La tonica è l'altezza principale di una composizione.