La traduzione inglese di “kyrie”

Una delle preghiere liturgiche chiave nella Messa della Chiesa cattolica, il Kyrie è una semplice richiesta di misericordia. Scritto in latino, devi solo imparare due righe, rendendo la traduzione in inglese ancora più facile da memorizzare.

La traduzione del "kyrie"

Il Kyrie è in realtà una traslitterazione, utilizzando l'alfabeto latino per compitare una parola greca (Κύριε ἐλέησον). Le linee sono estremamente semplici e di facile interpretazione in inglese.

latino Inglese
Kyrie eleison Signore, abbi pietà
Christe eleison Chist abbi pietà
Kyrie eleison Signore, abbi pietà

La storia del Kyrie

Il Kyrie è utilizzato in numerose chiese, tra cui la Chiesa ortodossa orientale, la Chiesa cattolica orientale e la Chiesa cattolica romana. La semplice dichiarazione di "abbi pietà" può essere trovata in molti vangeli del Nuovo Testamento della Bibbia.

Il Kyrie risale alla Gerusalemme del IV secolo e all'antichità pagana. Nel V secolo, Papa Gelasio I sostituì una litania alla preghiera comune della Chiesa con il Kyrie come risposta del popolo.

Papa Gregorio, ho preso la litania e ho cancellato le parole non necessarie. Ha detto che solo "Kyrie Eleison" e "Christe Eleison" devono essere cantate, "in modo che possiamo occuparci di queste suppliche più a lungo".

Nell'VIII secolo, l'Ordo di St. Amand ha fissato il limite a nove ripetizioni (che è ancora comunemente usato oggi). Si ritiene che qualsiasi cosa al di là di questo sarebbe troppo ridondante. Diverse forme di Messa - dalla Messa ordinaria alla Messa latina tradizionale - utilizzano varie ripetizioni. Alcuni possono usarne tre mentre altri lo canteranno solo una volta. Può anche essere accompagnato da musica.

Nel corso dei secoli, il Kyrie è stato anche incorporato in una serie di brani di musica classica ispirati alla Messa. Il più famoso di questi è la "Messa in si minore", una composizione del 1724 scritta da Johann Sebastian Bach (1685-1750 ).

Il Kyrie compare nella prima parte della "Messa" di Bach, nota come "Missa". In esso, il "Kyrie Eleison" e "Christe Eleison" sono suonati avanti e indietro da soprani e archi, quindi si sviluppano in un coro a quattro voci. Prepara perfettamente la scena per la voluminosa Gloria, che la segue.