La guida completa per usare correttamente una tavola ouija

Usare una tavola Ouija può essere un'esperienza interessante. Alcuni credono che sia una porta per un altro mondo e mettono in guardia contro il suo utilizzo, ma la maggior parte delle persone lo vede come un diversivo innocuo, soprattutto se non viene preso troppo sul serio.

Ecco alcune linee guida.

Come usare una tavola ouija

Una tavola Ouija è facile da usare, ma non è pensata per essere un'attività da solista.

  1. Ci vogliono due per Ouija: di solito, una persona non è in grado di lavorare con l'Ouija. Chiedi a un amico di usarlo con te. Di solito si consiglia di avere un maschio e una femmina nel gruppo.
  2. Timing: la maggior parte dei praticanti suggerisce di usare la lavagna di notte quando, dicono, c'è meno interferenza nell'atmosfera, ma puoi usarla in qualsiasi momento.
  3. Crea un'atmosfera: l'Ouija è più divertente se oscuri la stanza e accendi delle candele. Spegni la TV e la musica per ridurre al minimo le distrazioni.
  4. Siediti: i due utenti dovrebbero sedersi uno di fronte all'altro, con le ginocchia che si toccano se possibile, con la tavola sulle ginocchia. Non usare un tavolo.
  5. Scegli un questionario o un mezzo: anche se entrambe le persone possono fare domande - o chiunque altro nella stanza può - solo uno degli utenti dovrebbe essere il medium (quello che formalmente pone domande alla lavagna).
  6. Posiziona le dita sulla planchette: tu e il tuo partner dovreste appoggiare leggermente le dita di entrambe le mani sulla planchette o sull'indicatore.
  7. Spostalo: Muovi di proposito la planchette in cerchio sulla lavagna per un momento o due per "riscaldarla".
  8. Atteggiamento: non lasciare che il consiglio di amministrazione controlli la sessione. Il medium dovrebbe iniziare annunciando che la sessione consentirà solo un'esperienza positiva o verso un bene superiore e che le energie negative non sono benvenute.
  9. Inizia semplicemente: Inizia con una semplice domanda, che richiede una risposta sì o no.
  10. Essere pazientare: potresti non iniziare a ottenere risposte subito. Dai alla tavola la possibilità di "riscaldarsi".
  11. Sii educato: quando il consiglio inizia a funzionare, ringrazia il consiglio o le entità per essersi presentati e aver comunicato con te.
  12. Non fare domande stupide: evitare domande come: "Quando morirò?" Se il consiglio risponde "tra 6 mesi", potresti preoccupartene inutilmente perché non puoi sempre fidarti del consiglio per dirti la verità.
  13. Non chiedere segni fisici: molti utenti esperti mettono in guardia contro la richiesta di segni fisici che lo "spirito" sia reale o presente.
  14. Non credere a tutto ciò che ti dice il consiglio: proprio come con qualsiasi altra fonte di informazione, non accettare ciò che il consiglio dice essere vero o accurato.
  15. Chiudi la bacheca: Questo è un passo importante. Quando hai terminato la sessione, fai scorrere intenzionalmente la planchette su "Arrivederci" e togli le mani.

Suggerimenti

  • Chiedi a qualcuno di scrivere le risposte: a volte le lettere si scrivono molto velocemente ed è difficile tenere traccia di ciò che viene detto. Una terza persona con carta e penna può scrivere il messaggio mentre arriva.
  • Gioca da sobrio: otterrai risultati migliori se non hai bevuto o fumato.
  • Mantieni il controllo: se il consiglio inizia a dare risposte scortesi, volgari, oscene o comunque sgradevoli, interrompere immediatamente la sessione chiudendo il consiglio.
  • Non prenderlo troppo sul serio: la maggior parte delle esperienze Ouija "cattive" o negative si verificano perché gli utenti lo prendono troppo sul serio o si spaventano. Non farlo. Prendilo con calma.

Puoi acquistare tavole Ouija "ufficiali", ma una versione stampabile funziona altrettanto bene. Entra nel gioco con pazienza e senso dell'umorismo e goditi un'attività divertente. La sfida di Charlie Charlie è un mezzo simile, anche se meno sofisticato, per "comunicare" con il mondo degli spiriti.