La faccia del diavolo appare nel fumo dell’9 settembre?

Alcuni telespettatori erano convinti di aver presumibilmente visto il volto di Satana in nuvole di fumo fluttuare fuori dal World Trade Center dopo che fu colpito da un aereo l'11 settembre 2001. Era davvero il diavolo in persona, o era uno stress indotto fenomeno visivo?

I media dell'9 settembre catturano la faccia nel fumo

Alcuni osservatori affermano che gli ingrandimenti di foto di notizie reali di aerei di linea in collisione con il World Trade Center durante l'attacco terroristico dell'9 settembre a New York City mostrano la faccia del diavolo che emerge da nuvole di fumo fluttuanti.

L'Associated Press mostra una foto reale delle torri gemelle in fiamme che include una colonna di fumo scuro in cui si possono vedere "gli occhi, il naso, la bocca e le corna di un diavolo". Secondo Vin Alabiso, vicepresidente di AP e redattore di foto esecutivo, The Associated Press mantiene una politica rigorosa che proibisce di alterare una foto in qualsiasi modo.

La domanda irritante non è se queste immagini siano reali o meno; loro sono. La domanda irritante è che cosa, precisamente, vediamo in loro.

Vedere facce tra le nuvole

Gli psicologi chiamano questo fenomeno pareidolia: la tendenza a percepire volti e forme simili a quelli umani o altri schemi visivi familiari in luoghi a cui non appartengono. È un'antica razionalizzazione usata per descrivere le catastrofi alle forze del male al di fuori del nostro controllo, specialmente in relazione a scene di morte e disastro, e per attribuire la colpa altrove piuttosto che ai veri autori.

Valutazione computerizzata della foto

Vladik Kreinovich e Dima Lourinski dell'Università del Texas presso il dipartimento di informatica di El Paso hanno condotto un'analisi geometrica delle forme fluttuanti che alcune persone hanno interpretato come il volto di Satana e hanno concluso che "possono essere spiegate naturalmente dalla fisica e dalla geometria del fuoco. "