Il record mondiale di punteggi più bassi nel golf a 18 buche

Identificare il punteggio a 18 buche più basso mai registrato nel gioco del golf è un compito difficile perché non esiste un punto di compensazione ufficiale per un tale record. Il Guinness dei primati riconosce un "record mondiale" in questa categoria, e arriveremo a quel punteggio in basso, ma i ragazzi del Guinness riconoscono solo i punteggi pubblicati in competizioni di alto livello e su un percorso che soddisfa i requisiti di lunghezza minima .

Quello che possiamo dire con certezza è che nessun round di 54 è mai stato registrato nel golf ... ma che sono stati registrati almeno quattro round di 55. Quindi di seguito elencheremo i punteggi di golf più bassi per i quali esistono prove documentali.

Nota: se stai cercando solo i record di punteggio a 18 buche nei tour di golf professionisti, vedi:

  • Punteggio record a 18 buche nel PGA Tour
  • Punteggio record di 18 buche nel Tour LPGA

55 è il punteggio di golf a 18 buche più basso (noto) mai registrato

Il punteggio più basso mai registrato per un round di golf "regolamentare" a 18 buche (non un percorso executive, non un percorso breve, un par minimo di 70) è 55. Ci sono quattro round da 55 noti che si sono svolti.

La Prima 55: Il primo si è verificato nel lontano 1935 ed è stato cardato da un giocatore di golf di nome EF Staugaard sul campo par 72 del Montebello Park a Montebello, in California.

Questo è praticamente tutto ciò che si sa di questo round. Il che potrebbe far sembrare sospetto l'affermazione, tranne per il fatto che il round è menzionato in vecchie pubblicazioni e libri record dell'USGA e di R&A.

Homer White '55: Il secondo punteggio noto di 55 è stato pubblicato da un giocatore di golf di cui potresti aver sentito parlare: Homero Blancas. I Blancas hanno partecipato al PGA Tour negli anni '1960 e '1970, hanno giocato nella Ryder Cup e successivamente hanno partecipato al Champions Tour.

Nel 1962, quando Blancas era un dilettante e giocava nel Premier Invitational, a Longview, Texas, mise insieme un nove anteriore di 27 e un nove posteriore di 28 per un round di 55. Aveva 13 uccellini e un'aquila e usava solo 20 putt.

Il campo da golf in cui fu affisso il 55 di Blancas non esiste più. Era un 9 fori con due diversi tee box su ogni buca per creare un aspetto diverso per il "nove anteriore" e "nove posteriore", ed era un layout par 70. Il campo era solo leggermente più lungo di 5,000 iarde, secondo un articolo del Golf Digest sul round, ma aveva minuscoli green a cupola e indicatori di fuori limite che allineavano strettamente ogni buca.

Un tempo, il round di 55 di Blancas era incluso nel Guinness. Tuttavia, le persone della Guinness in seguito stabilirono un requisito che un corso doveva misurare almeno 6,500 iarde ai fini di questo record, e il 55 di Blancas fu rimosso dal libro. È, tuttavia, l'unico 55 ancora registrato accaduto in un torneo.

Il terzo 55: Il terzo 55 noto ha avuto luogo il 17 maggio 2004, da Steve Gilley. È successo a Martinsville, in Virginia, sul campo del Lynwood Golf & Country Club. Che era il corso in cui Gilley è cresciuto giocando. Gilley era un giocatore di golf professionista che aveva vinto più di due dozzine di tornei in mini-tour fino a quel momento. I suoi 55 anni, tuttavia, hanno avuto luogo in un round amichevole con due amici d'infanzia. Il corso di Lynwood era un par-71, ma solo 5,959 yard.

Il più impressionante 55: E il quarto 55 è stato girato da un giovane professionista australiano di nome Rhein Gibson. Gibson's è il più impressionante degli anni '55. È successo il 12 maggio 2012, al River Oaks Golf Club di Edmond, Okla. Il campo di Gibson era un 18 buche a grandezza naturale, che giocava a 6,850 yard con un par di 71.

Gibson, iniziando dalle nove posteriori, ha parato la prima buca, poi ha seguito quella con un'aquila, un uccellino, un'aquila, poi cinque uccellini dritti per un 26 sulle sue prime nove buche. Continuando il suo "nove indietro" (ma le buche 1-9 del corso), Gibson ha cardato due par, poi tre birdie, un par e altri tre birdie per un secondo nove di 29 e un totale di 55.

Solo una settimana prima, Gibson aveva stabilito il record del percorso di 60. Il suo 55 è diventato un record di percorso che, devi pensare, non sarà mai migliorato. Gibson, originario del New South Wales, ha giocato a golf collegiale presso la scuola NAIA Oklahoma Christian University. All'epoca dei suoi 55 anni, Gibson era classificato al numero 1,444 ° nella classifica mondiale del golf.

I round di 57 e anche 56 non sono così rari

Non fraintenderci: sparare a 56 o 57 è molto raro, ma probabilmente non così raro come ci si potrebbe aspettare. Non così raro come ci aspettavamo, comunque: eravamo soliti tenere traccia dei round di 56 e 57 su questa pagina, ma ci abbiamo rinunciato quando hanno iniziato ad accadere con maggiore frequenza.

È incredibile da dire, ma i 56 e soprattutto i 57 vengono segnalati troppo spesso in questi giorni per tenersi aggiornati con loro qui. A meno che uno di questi punteggi non venga elencato come record mondiale "ufficiale" dalla Guinness, salteremo al 58.

Il punteggio di golf più basso riconosciuto da Guinness è 58

Il che ci porta ai round riconosciuti nel Guinness dei primati: i 58 pubblicati da Shigeki Maruyama e Ryo Ishikawa. Tuttavia, questi due si uniranno quando il libro verrà aggiornato da due giocatori di golf che hanno cardato i 58 nel 2016, entrambi i quali lo hanno fatto per la prima volta in assoluto nei rispettivi tour.

Nel 2000, Maruyama ha registrato un round di 58 in una qualificazione sezionale agli US Open. Ishikawa ha aggiunto il suo nome al record riconosciuto da Guinness il 2 maggio 2010, quando ha segnato un 58 nel round finale del torneo The Crowns del Japan Tour. Stava giocando un campo che a malapena ha superato il requisito Guinness di 6,500 yard, ma ha cancellato quel minimo il corso. Il round di Ishikawa è stato il primo 58 mai pubblicato in uno dei principali tour di golf del mondo.

Ma nel 2016, in settimane consecutive, prima il Web.com Tour e poi il PGA Tour hanno avuto il loro primo round di 58.

In primo luogo, Stephan Jaeger della Germania, giocando con l'Ellie Mae Classic, ha sparato 58 colpi al primo round (e ha finito per vincere il torneo con un altro record del tour di 250) dell'evento Web.com Tour. Il 58 di Jaeger è avvenuto a TPC Stonebrae, un campo da golf di quasi 7,200 yard. Jaegar ha fatto sei par e tutto il resto è stato un uccellino a tutto tondo.

Una settimana dopo l'impresa di Jaeger, Jim Furyk è diventato il primo giocatore di golf nella storia del PGA Tour a sparare a 58, raggiungendo quel numero nel round finale del campionato dei viaggiatori. Per il torneo, il corso TPC River Highlands ha giocato a 6,820 yard e ad un par di 70.

Un altro famoso 58 è quello sparato da Jason Bohn nel round finale per vincere il Canadian Tour Bayer Championship nel 2001; tuttavia, quello è accaduto un corso leggermente inferiore a 6,500 yarde e quindi non è riconosciuto dal Guinness dei primati.