Glossario d’arte: colori analoghi

I colori analoghi sono tutti i colori che sono adiacenti o uno accanto all'altro su una ruota dei colori. Sono intrinsecamente armoniosi perché riflettono onde luminose simili. (1) Ad esempio, rosso e arancione sono colori analoghi; arancio e giallo sono colori analoghi; il verde e il blu sono colori analoghi; il blu e il viola sono colori analoghi. 

Un semplice schema di colori analogo può includere tre tonalità adiacenti di una ruota dei colori a dodici tonalità. Uno schema di colori analogo esteso può includere fino a cinque colori adiacenti. Di solito, tuttavia, vengono utilizzati solo tre colori adiacenti; il colore primario, il colore terziario intermedio e il colore secondario adiacente. Quindi rosso, rosso-arancio e arancione sono colori analoghi. È ammesso anche un quarto colore, giallo-arancio. In uno schema di colori analogo esteso verrebbe utilizzato anche un quinto colore, il giallo. Il giallo-verde non sarebbe consentito perché il verde è il complemento (opposto) del rosso ed è fuori dall'analoga gamma di colori, sebbene possa essere usato come accento. 

Usando schemi di colori analoghi nella tua pittura

Colori analoghi funzionano bene insieme, creando un'armonia naturale. Si trovano spesso in natura, come nel fogliame blu, blu-verde, verde e giallo-verde, e sono quindi naturalmente piacevoli.

In una combinazione di colori analoga composta da tre colori, il colore al centro è talvolta chiamato Colore madre perché anche gli altri colori sono costituiti in parte da quel colore centrale. 

In una combinazione di colori analoga, di solito uno dei colori è dominante o utilizzato più degli altri. Questo colore è solitamente un colore primario o secondario. 

Schemi di colori analoghi sono come schemi di colori monocromatici tranne per il fatto che hanno un aspetto più ricco e complesso a causa delle sottili gradazioni di più tonalità. 

Combinazioni di colori analoghi possono creare una temperatura generale forte selezionando colori analoghi caldi come rosso, rosso-arancio, arancione e giallo-arancio; o colori analoghi freddi come blu, blu-verde, verde e giallo-verde.

Quando si utilizza una combinazione di colori analoga, è possibile creare l'effetto di illuminazione e forma tridimensionale modificando il valore e la saturazione del colore. 

Usare schemi di colori analoghi nella tua pittura: contro

Schemi di colori analoghi, sebbene esteticamente gradevoli, non sono vibranti come schemi di colori complementari poiché non hanno lo stesso contrasto. È necessario prestare particolare attenzione al contrasto, uno dei principi del design, quando si lavora con una combinazione di colori analoga per assicurarsi che ce ne sia abbastanza. Dovresti scegliere un colore come colore principale e dominare la composizione mentre gli altri due colori lo supportano. Aumenta anche il contrasto nella composizione usando tinte, toni e sfumature (aggiungendo bianco, grigio o nero a una tonalità). 

Dovresti cercare di evitare di utilizzare tonalità calde e fredde in una combinazione di colori analoga. Questo schema funziona meglio se si mantengono le tonalità coerenti entro lo stesso intervallo di temperatura. 

Un colore complementare può essere utilizzato come accento per fornire contrasto.

Dividi schemi di colori analoghi

Uno schema di colori analogo diviso è quello in cui salti un colore tra tre colori analoghi della ruota dei colori. Esempi di uno schema di colori analogo diviso sarebbero rosso, arancione e giallo, saltando i colori terziari tra di loro. Un altro esempio potrebbe essere verde, blu e viola. Questa combinazione di colori può essere più vivace e fornire più contrasto rispetto a una semplice combinazione di colori analoga. È molto simile allo schema di colori analogo esteso che include i due colori che salta uno schema di colori analogo diviso.

fonti: 

  • Edwards, Betty, Color, A Course in Mastering the Art of Mixing Colors, Tarcher / Penguin, 2004, p. 23.