Gli z-boys: i pionieri dello skateboard di dogtown

Un piccolo gruppo di emarginati da una zona povera della zona di Los Angeles conosciuta come Dogtown ha contribuito a stimolare la rinascita dello skateboard negli anni '1970 e ha cambiato il mondo dello skateboard per sempre. Conosciuti come Zephyr Team o Z-Boys, hanno iniziato come surfisti a Dogtown, un'area a sud di Santa Monica e a ovest di Los Angeles che copre le spiagge di Venice e Ocean Park.

Per tutti gli anni '1970, i surfisti di Dogtown furono aggressivi e antisociali. Si adattano allo stereotipo dei surfisti come poveri abbandoni. Per molti di questi giovani, il surf era tutto ciò che avevano.

Surf nella baia

  1. Tra Venice Beach e Santa Monica c'era un parco divertimenti abbandonato sull'acqua chiamato Pacific Ocean Park Pier. Nel mezzo del POP, come era noto, le enormi palificazioni di legno e i moli traballanti a forma di U creavano una sorta di insenatura segreta. Era un posto incredibilmente pericoloso dove fare surf, ma i surfisti locali di Dogtown apprezzavano il loro spot segreto e lo difendevano ferocemente, spesso con la forza. Gli estranei dovevano guadagnarsi la loro entrata.

Produzioni di tavole da surf Zephyr

Nel 1972, Jeff Ho, Skip Engblom e Craig Stecyk aprirono un negozio di surf chiamato Jeff Ho e Zephyr Surfboard Productions proprio nel mezzo di Dogtown. Ho realizzato tavole da surf artigianali e ha spinto i limiti e le idee del design delle tavole da surf. Craig Stecyk è stato l'artista che ha progettato la grafica delle tavole da surf. La maggior parte delle tavole da surf all'epoca utilizzava immagini morbide e arcobaleno o scene tranquille e graziose dell'isola. Stecyk ha tratto la sua grafica dai graffiti locali e ha fatto in modo che le tavole da surf Zephyr riflettessero l'area in cui sono state realizzate.

Il negozio ha anche avviato il team di surf Zephyr. Dogtown era piena di giovani surfisti che non sapevano dove andare e che erano affamati di mettersi alla prova e ottenere un'identità. Il team di Zephyr lo ha fornito.

Il team Zephyr aveva 12 membri:

  • Shogo Kubo
  • Bob Biniak
  • Nathan Pratt
  • Stacey Peralta
  • Jim Muir
  • Allen sarlo
  • Chris Cahill
  • Tony Alva
  • Paul Constantineau
  • Jay Adams
  • Peggy Oki
  • Wentzle Ruml

Mentre il surf è ciò che ha unito la squadra di Zephyr, lo skateboard sarebbe ciò che li separerebbe. Ma non prima che abbiano cambiato il mondo per sempre.

La rinascita dello skateboard

Lo skateboard era un hobby che ebbe un lampo di eccitazione di breve durata alla fine degli anni '1950. A quel tempo, gli skateboarder cavalcavano usando pericolose ruote di argilla.

Ma nel 1972, lo stesso anno in cui aprì il negozio Jeff Ho e Zephyr Surfboard Productions, furono inventate le ruote da skateboard in uretano. Queste ruote hanno reso lo skateboard più fluido, più sicuro e più ragionevole. Gli skateboard di oggi hanno ancora ruote da skateboard in uretano.

Dal passatempo alla passione

Agli Z-boys piaceva fare skateboard dopo aver fatto surf. L'attività è passata da un hobby per il team Zephyr a un nuovo modo di esprimersi e di mostrare di cosa erano fatti. Lo stile era molto importante per il team di Zephyr e hanno tratto tutta la loro ispirazione dal surf. Piegavano le ginocchia in profondità e si divertivano a cavalcare il cemento come se stessero cavalcando un'onda, trascinando le mani sul marciapiede come Larry Burtleman, che ha toccato l'onda mentre stava surfando, trascinando le dita su di essa. Questa mossa nello skateboard divenne nota come "Burt" e si riferisce ancora al trascinare le dita o piantare una mano a terra e girarci intorno.

Lo skateboard del team Zephyr è stato unico e potente. Nello stesso periodo in cui facevano surf sul marciapiede, lo skateboard stava diventando sempre più popolare in altre zone del paese. Per il resto del paese, lo skateboard era lo slalom (scendere da una collina intorno ai coni) e un freestyle grazioso e artistico.

Sebbene il team Zephyr non avesse nulla a che fare con lo skateboard freestyle, avevano familiarità con lo slalom. La squadra di Zephyr ha anche pattinato in quattro scuole elementari nella zona di Dogtown. Tutte queste scuole avevano banchi di cemento in pendenza nei loro campi da gioco. Per gli Z-boys, era un ottimo posto per pattinare. È stato in questi luoghi che ogni pattinatore ha sviluppato il proprio stile. 

I cittadini del mar

Poi nel 1975, la prima grande competizione di skateboard dagli anni '1960 si tenne in California, i Del Mar Nationals. Il team Zephyr si è presentato con le sue magliette blu Zephyr e le scarpe blu Vans e ha cambiato il mondo dello skateboard. La competizione Del Mar Nationals aveva due aree: un percorso di slalom e una piattaforma per il freestyle.

Il team Zephyr ha preso in giro la competizione freestyle ma è entrato comunque. La folla adorava il loro stile basso e aggressivo, "Burts" e l'inventiva. Non assomigliavano a niente che nessuno avesse mai visto.

Gli articoli di dogtown

Nello stesso anno, la rivista Skateboarder è stata rilanciata. Nel secondo numero, Stecyk ha iniziato una serie chiamata "Articoli Dogtown", che raccontava la storia del team Dogtown. La fotografia di Stecyk è stata ancora più stimolante della sua arte sulla tavola da surf, ei suoi articoli hanno alimentato le fiamme della rivoluzione dello skateboard iniziata a Del Mar.

Solo pochi mesi dopo i nazionali Del Mar, la squadra di Zephyr è stata lacerata dalla fama e dalla popolarità. Lo skateboard era in aumento, nuove società di skateboard stavano sorgendo e altre competizioni seguirono con premi in denaro ancora più grandi. Tutti volevano un pezzo del team Zephyr e Ho non poteva competere con i soldi che gli venivano offerti. Il negozio Jeff Ho e Zephyr Surfboard Productions ha chiuso poco dopo.

Ogni membro del team Zephyr è andato avanti, alcuni verso uno skateboard più grande e migliore, altri verso altre cose.