Emma watson parla del suo ruolo di “Harry Potter”

Emma Watson ha iniziato la serie di Harry Potter come una nuova arrivata sul grande schermo dalla faccia fresca e dai capelli selvaggi. Dopo aver girato otto film, Watson era grata dell'opportunità ma era inevitabilmente pronta per andare avanti con la sua carriera. Dopo aver girato il film finale, Watson ha frequentato la Brown University e si è laureata nel 2014. Dopo la laurea, è tornata a tempo pieno alla recitazione prima di annunciare una pausa di un anno dalla recitazione nel febbraio 2016 per impegnarsi nel lavoro sui diritti umani.

Promuovere harry potter

Nel 2010, Watson si è presa una pausa di alcune settimane da Brown per promuovere Harry Potter e i Doni della Morte Parte 1. In queste interviste in evidenza della Warner Bros, Watson ha parlato della vita sul set di Doni della Morte, baciando i suoi co-protagonisti e girando memorabile scena finale di Harry Potter.

Per quanto riguarda i Doni della Morte, Watson ha detto che era bello non avere l'intera infrastruttura di avere il castello e l'anno scolastico. Continua dicendo: "Per quanto sia stato fantastico lavorare con tutto il talento, può diventare piuttosto complicato avere tutte queste barriere simili in atto".

La scena scomoda della mezzosangue

In scene come quando Bellatrix scolpisce "Mezzosangue" sul suo braccio, Watson esprime che è stato strano e orribile fare la scena. In effetti, l'attrice Helena ha accettato, nonostante sia riuscita a entrare in personaggi malvagi. Watson continua dicendo: "L'idea di Mezzosangue non era qualcosa che era scritto nella sceneggiatura. È qualcosa che io e Helena abbiamo inventato". Con l'idea che circondava un incantesimo, l'attrice ha esplorato rappresentandolo come potente, ma ha ritenuto che sarebbe stato ancora più forte se il pubblico vedesse fisicamente Mezzosangue. Ciò è accaduto disegnando la calligrafia di Bellatrix sul set per quasi un'ora.

"Ho fatto una ripresa e David [Yates] ha lasciato girare la telecamera per circa due minuti e mi ha lasciato lì a urlare. Quando ho guardato il montaggio, ho pensato" Wow. "Intendo abbastanza giusto, non puoi avere due minuti in cui urlavo. Ma ero tipo, "L'ho fatto molto più a lungo di quanto effettivamente mostrato!" Ma no, penso che sia stato abbastanza inquietante per l'equipaggio, cosa di cui ero contento ovviamente perché mostrava che stavo facendo un buon lavoro. Non è stata una giornata divertente. "

Sul baciare Radcliffe

I giornalisti hanno detto a Watson che Daniel Radcliffe l'ha definita una baciante ardente e di solito ne parla con lei. Watson, non sapendo cosa dire loro, disse: "Penso che per la scena doveva essere ovviamente qualcosa che avrebbe davvero disturbato Ron, che lo avrebbe reso davvero geloso e sconvolto, quindi penso che il bacio debba essere appassionato da La fine di Hermione. " Watson prende scherzosamente il feedback che lei è un "animale" come un complimento personale e ha detto a Radcliffe che ha detto ai giornalisti che lei si è avventata su di lui. Sebbene Watson fosse sulla difensiva, alla fine sentiva che era positivo a causa dell'adulazione.

Gestire l'hype dei media

Watson descrive la gestione del clamore mediatico come un'esperienza. Ora ha 20 anni e ha assistito a molte conferenze stampa da quando aveva nove e dieci anni. Watson dice: "Ti ci abitui. Non ne vale la pena. Ci vuole troppa energia emotiva per arrabbiarsi ogni volta che viene scritto qualcosa che non vuoi vedere. Devi solo lasciarlo andare". Se non lo facesse, ammette che sarebbe una persona pazza, ma scherza dicendo che forse lo è già. Watson ammette di essere ancora arrabbiata per i commenti fatti su di lei, ma che non le arriva come una volta.

"Le cose continuano a essere citate male tutto il tempo. Ci sono così tante informazioni là fuori su di me che penseresti che sarebbe molto facile controllare i fatti."

10 curiosità sul set

  • Essendo come i suoi fratelli, Watson ammette che baciare i suoi due co-protagonisti era orribile perché si sentiva a disagio. Per fortuna, si è resa conto che sembrava buono e realistico dopo essere stato promosso ed essere professionale.
  • Watson dice che Radcliffe non è una ballerina dotata di talento naturale, ma osserva che la sequenza di danza era perfetta, sciocca e spontanea per la scena in questione.
  • Concorda sul fatto che la scena del campeggio dei Doni della Morte potrebbe fare paragoni con Twilight.
  • La scena di Harry Potter preferita di Watson con Ron era quando escono insieme per prendere la zanna di basilisco nella seconda parte per distruggere l'Horcrux. Watson dice che "È un po 'come una commedia perché è la prima volta che vedi Hermione e Ron intonati. Di solito siamo così insoliti".
  • Le foto del bambino in Doni della Morte erano in realtà le foto del bambino di Watson che aveva ricevuto da suo padre. Ha detto specificamente che c'è una foto di uno dei suoi asciugamani preferiti con le orecchie di coniglio su di esso.
  • Lavorare con il regista David Yates ha ispirato la Watson a lavorare dal suo cuore, essere onesta e lavorare per "trovare la verità". Sentiva che lui la rendeva un'attrice migliore, soprattutto all'inizio, quando sentiva di interpretare un personaggio del genere.
  • Fino ad oggi, Watson sente che sta ancora elaborando emotivamente il fatto che le riprese siano finite. Mentre Watson dice che alcuni giorni si sente sollevata, in altri si sente triste perché tutta la sua vita ruotava attorno alla storia di Harry Potter.
  • Watson osserva che verso la fine di Harry Potter, lei, Dan e Rupert hanno riscritto i dialoghi perché conoscevano così bene i loro personaggi e sapevano cosa avrebbero detto e cosa non avrebbero detto.
  • Watson interpreta il personaggio di Hermione da 10 anni.
  • Il film ha dato a Watson molta fiducia per continuare a recitare in altre aree. Si è esibita in film come My Week with Marilyn, una produzione di Weinstein con Eddie Redmayne e Michelle Williams. Watson dice: "Penso che continuerò a recitare. Mi piacerebbe fare un film all'anno, specialmente finché non avrò finito con Brown".