Dovresti portare un figlio adottivo in vacanza in famiglia?

Se i genitori affidatari debbano portare con sé i propri figli adottivi in ​​vacanza in famiglia può essere un argomento scottante. Alcune famiglie affidatarie si sentono fortemente a prendere bambini affidatari, affermando che i bambini fanno parte della famiglia, quindi dovrebbero partecipare a tutte le funzioni familiari. Altre famiglie affidatarie ritengono che le vacanze estive siano un momento per prendersi una pausa e riconnettersi con la loro famiglia principale. Penso che ci siano alcune cose da considerare prima di prendere questa grande decisione.

Quanto bene conosci il bambino? - Se il bambino è stato recentemente collocato a casa tua, potrebbe non essere saggio portarlo con te durante le vacanze in famiglia. Questo è un puro appello di giudizio da parte della famiglia affidataria e forse degli assistenti sociali; ricorda solo che un periodo di luna di miele con alcuni bambini può durare da pochi giorni a poche settimane. Penso che se il bambino è stato con te da meno di 30 giorni, pensaci molto.

I comportamenti del bambino - Questo va di pari passo con il primo punto: è importante che tu conosca il bambino abbastanza bene da essere in grado di prendere una decisione informata sui comportamenti. Cosa travolge il bambino? Il bambino ha l'abitudine di vagare? Conosci le paure del bambino? È importante essere preparati quando si viaggia con un bambino con comportamenti difficili. Chiediti quanto potreste essere delusi tu e la tua famiglia se il comportamento del bambino toglie alla tua famiglia il tempo trascorso insieme. Ricorda, non hai assunto un impegno a vita per il bambino adottivo, ma devi per la tua famiglia.

L'età del bambino e le attività che ti divertirai in vacanza. - Semplice, arrampicata su roccia e un bambino piccolo potrebbero non essere un ottimo mix. Considera l'idea di portare con te un adulto in più se scegli di portare con te un bambino in affido in luoghi di vacanza che potrebbero non essere adatti a tutti.

Quanto è vicino il bambino al ricongiungimento? - Potrebbe non essere nel migliore interesse del bambino o della famiglia biologica che il bambino vada in vacanza con la famiglia quando è vicino al ricongiungimento. Presenta questo dilemma con molta sensibilità in quanto potrebbe andare male in entrambi i casi. Significa che il bambino potrebbe essere arrabbiato per il fatto di tornare a casa se significa perdere Disney. Oppure il bambino potrebbe essere arrabbiato per la vacanza in famiglia se questo significa perdere il ricongiungimento con la madre naturale. Questo può essere gestito bene, con molta pianificazione. Inoltre, considera, prendere il bambino o non prenderlo creerebbe una spaccatura nel tuo rapporto con la famiglia biologica?

La tua famiglia affidataria ha solo bisogno di una pausa dal dramma dell'affido? - Non c'è niente di sbagliato nel prendersi una pausa dall'affido. L'affido può essere gratificante, ma anche faticoso. Prendersi una pausa da tutto ciò può aiutare a portare nuova energia alla tua famiglia adottiva. È importante creare ricordi con la tua famiglia. Ricorda, anche i tuoi figli sono piccoli una volta sola.

Il bambino perderebbe le visite familiari o la terapia andando in vacanza in famiglia? - Controlla il tuo calendario e prendi nota di tutte le date delle visite, nonché degli appuntamenti della terapia, degli appuntamenti dal medico e delle date del tribunale. Cosa mancherà al bambino se viene con te in vacanza in famiglia? Discutine con i tuoi assistenti sociali. In alcuni stati, il giudice del caso deve approvare se una famiglia affidataria intende viaggiare fuori dallo stato con un figlio adottivo. Se viaggi durante l'anno scolastico, valuta se il bambino può permettersi di saltare diversi giorni di scuola.

Come sta la salute del bambino? - Alcuni figli adottivi sono fisicamente fragili. Il bambino può gestire il tipo di viaggio che stai pianificando?

Considera i sentimenti del bambino. - So che non è nella mente di una famiglia affidataria aggiungere intenzionalmente al bagaglio emotivo di un bambino. Molti figli adottivi si sentono abbandonati. Tienilo a mente quando prendi questa enorme decisione.

Sappi che può essere fatto bene. - Abbiamo scelto di portare i nostri figli adottivi in ​​tutte le nostre vacanze in famiglia. Abbiamo avuto molto successo e alcuni contrattempi. La chiave del nostro successo è stata trovata in un'attenta pianificazione e aspettative realistiche. Sappi in che cosa ti imbatti quando viaggi con un bambino che potrebbe soffrire del trauma emotivo che molti bambini adottivi portano. Cerca i momenti positivi e dolci. La gioia di vedere la meraviglia negli occhi di un bambino mentre guarda una montagna o l'oceano per la prima volta vale la pena. Ci sono molti vantaggi nel portare un bambino con te in vacanza in famiglia.

Suggerimenti

Notificare - Dovrai contattare l'assistente sociale di tuo figlio il prima possibile con i tuoi piani di viaggio, indipendentemente dal fatto che il bambino adottivo ti accompagni in una vacanza in famiglia o meno. Dare ai lavoratori un preavviso di alcune settimane poiché molto probabilmente, diversi in ogni stato, avranno bisogno di contattare il giudice se il bambino viene con te. Se scegli di non portare un bambino in vacanza con la famiglia, l'assistente sociale dovrà organizzare un affido di tregua.

I comportamenti sono possibili - Preparati alla possibilità di comportamenti sia che il bambino in affido venga con te in vacanza o in affido di tregua in quanto significa un cambiamento nella routine del bambino.

Inizia con la pianificazione delle vacanze in famiglia adottiva con questo elenco di controllo.