Dolly Parton ti amerò per sempre la storia delle canzoni

Prima che diventasse un singolo da record per Whitney Houston, "I Will Always Love You" era un successo country per Dolly Parton, che ha anche scritto la melodia.

Di chi si tratta

"I Will Always Love You" parla della rottura della collaborazione tra Parton e il mentore di lunga data Porter Wagoner. La coppia si esibì insieme nello show televisivo di Wagoner a partire dalla fine degli anni '1960. Hanno pubblicato diversi album di duetti insieme prima di separarsi.

"Hai queste relazioni di amore-odio con le persone con cui lavori", disse Parton alla giornalista di TV Guide Mary Murphy nel 1993. "Porter e io eravamo molto competitivi e appassionati. Allora diventeresti anche geloso. E io lo sono. non mi vergogno di sentirmi in questo modo. Ma alla fine, mi si è spezzato il cuore perché ho pensato, beh, me ne vado. Lui non ascolterà. Non c'è niente che posso dire che renderà le cose più facili. Così mi sono seduto e ha scritto questa canzone. "

"I Will Always Love You" è apparso nell'album Jolene di Dolly nel 1974.

"I Will Always Love You" fu registrato da Dolly Parton il 13 giugno 1973. Fu pubblicato come singolo il 6 giugno 1974. Secondo quanto riferito, Parton scrisse la melodia lo stesso giorno in cui scrisse "Jolene". La canzone ha raggiunto il numero 1 nelle classifiche di musica country.

Il significato della canzone

Sebbene le origini della canzone possano essere specifiche di Dolly Parton, il suo sentimento rimane universale. La donna nella canzone sa che una relazione è finita, ma apprezza comunque il tempo che ha trascorso con la persona che sta lasciando. Vuole ancora il meglio per lui. Queste qualità agrodolci hanno contribuito a trasformare "I Will Always Love You" in una hit numero 1, ed è stata spesso elencata tra le migliori canzoni d'amore country.

La seconda versione di Dolly di "ti amerò per sempre"

Nel 1982, "I Will Always Love You" è stato ri-registrato per la colonna sonora del musical The Best Little Whorehouse in Texas; Parton ha interpretato la proprietaria di un bordello Mona Stangley. La canzone è stata nuovamente pubblicata come singolo e ancora una volta in cima alle classifiche.

In questo modo, Parton è diventato il primo cantante ad avere una hit numero 1 con due diverse registrazioni della stessa canzone.

"Ti amerò per sempre" di Whitney Houston

La versione iconica di Whitney Houston della canzone di Dolly Parton non è stata quasi mai registrata. "What Becomes of the Brokenhearted" era originariamente impostato per il finale di The Bodyguard. Ma quando i produttori del film hanno scoperto che la canzone era destinata a essere utilizzata per Fried Green Tomatoes, hanno dovuto trovare un sostituto. Il co-protagonista Kevin Costner ha portato "I Will Always Love You" all'attenzione di Houston. 

Il brano è stato un successo senza precedenti, trascorrendo 14 settimane al primo posto delle classifiche pop di Billboard. Era anche estremamente popolare a livello internazionale, raggiungendo il numero 1 in Francia, Germania, Italia, Spagna e Svizzera, tra le altre nazioni. Ha venduto oltre quattro milioni di copie, rendendo la canzone il secondo singolo più venduto di tutti i tempi. Ai Grammy Awards del 1, "I Will Always Love You" ha vinto il record dell'anno e la migliore performance vocale pop femminile.

La connessione elvis

Elvis Presley ha quasi registrato "I Will Always Love You", ma la lungimiranza di Dolly ha impedito che accadesse. Secondo Parton, il manager di Elvis, il colonnello Tom Parker, ha chiesto la metà dei diritti di pubblicazione e lei non li ha rinunciati.

"Ho pensato, 'Oh, no, è già stato un successo ed è quello che lascio alla mia famiglia.' Non aveva nulla a che fare con Elvis perché si sperava che anche lui fosse deluso ", ha detto Parton a Oprah Winfrey nel 2010." Ma non gli avrei permesso di avere la pubblicazione ".

Si è rivelata una saggia decisione finanziaria: il mega-venditore di Houston ha raccolto milioni di dollari per il cantante country.

La risposta di Dolly alla morte di Whitney Houston

"Sarò sempre grato e in soggezione per la meravigliosa performance che ha fatto nella mia canzone", ha detto Parton alla rivista Billboard dopo la morte di Houston l'11 febbraio 2012, "e posso davvero dire dal profondo del mio cuore, 'Whitney, io ti amerò per sempre. Ci mancherai. '"

Altre interpretazioni artistiche di "ti amerò per sempre"

  • Linda Ronstadt (Prisoner in Disguise, 1975)
  • Vince Gill e Dolly Parton (Souvenirs, 1995)
  • John Doe
  • Sarah Washington
  • Roger Whittaker