Definizione del glossario di arte spaziale negativa

Lo spazio negativo è lo spazio all'interno, tra e intorno agli oggetti. Ad esempio, lo spazio negativo è l'area tra una tazza e il suo manico; ed è lo spazio tra i petali di un fiore. È anche lo spazio tra un oggetto e i bordi della tela, cioè lo spazio intorno a un oggetto. L'opposto dello spazio negativo è lo spazio positivo.

Nel disegno e nella pittura, gli spazi negativi sono forme reali che condividono i bordi con la forma positiva - l'oggetto o gli oggetti che stai disegnando o dipingendo - creando così il contorno del tuo soggetto. Ogni forma positiva è circondata da uno spazio negativo. È importante quando componi il tuo disegno o dipinto guardare sia le forme positive che quelle negative e quindi guardare avanti e indietro tra di loro per valutare con precisione proporzioni e relazioni.

Imparare a disegnare forme negative richiede un modo completamente nuovo di vedere. Indipendentemente da ciò che stai disegnando o dipingendo, le forme positive e negative all'interno della composizione possono essere considerate forme astratte. Devi dimenticare il "nome" degli oggetti e ciò che pensi di "sapere" su di essi e vederli semplicemente come forme in un gruppo di forme astratte intrecciate, come un puzzle. Alcune di queste forme sono definite dal bordo della carta o della tela.

Perché lo spazio negativo è importante 

  • Imparare a vedere gli spazi negativi è molto importante per disegnare accuratamente proporzioni e relazioni.
  • Gli spazi negativi sono molto importanti per creare composizioni equilibrate e unificate. 
  • Lo spazio negativo in una composizione può aiutare a identificare il punto focale. Lo spazio negativo è molto spesso neutro o contrastante, focalizza la nostra attenzione sul soggetto principale, la forma positiva e fornisce un posto in cui l'occhio dello spettatore può riposare. Senza abbastanza spazio negativo, una composizione può sembrare impegnata, con troppi elementi di distrazione.
  • Lo spazio positivo e quello negativo insieme creano una relazione figura / sfondo, uno dei sei principi della teoria della Gestalt nel design, in cui la forma positiva è la figura e la forma negativa è il terreno. Questo è il modo in cui percepiamo un oggetto come distinto dal suo sfondo. 
  • Siamo abituati a vedere la forma positiva come scura e la forma negativa della luce perché il cielo è più chiaro del suolo e gli oggetti appaiono scuri contro il cielo. Tuttavia, non è sempre così. A volte le forme positive e negative possono scambiare i ruoli. Quando ciò viene fatto deliberatamente in modo che una forma possa essere vista sia come figura che come sfondo, si parla di inversione figura / sfondo. Il diagramma volto / vaso illustra questo concetto. In questo diagramma, puoi vedere due facce che si fissano o un vaso nel mezzo. Il lavoro di MC Escher gioca spesso con l'illusione dell'inversione figura / sfondo.
  • Altri principi della Gestalt sono Buona continuazione e chiusura, suggerendo che ai nostri occhi piace chiudere le forme. Questi principi percettivi sono spesso usati intenzionalmente nel design del logo, incorporando una parte significativa del logo all'interno dello spazio negativo del design, a cui i nostri occhi hanno un senso leggendo lo spazio negativo come una forma chiusa. L'NBC Peacock è un esempio di spazio negativo utilizzato in questo modo. (1)
  • L'equilibrio visivo dello spazio positivo e negativo è considerato un elemento di buon design, simile al concetto giapponese di Notan, l'equilibrio tra luce e buio. In entrambi i concetti, un elemento della dualità non può esistere senza l'altro, ed entrambi sono necessari. 
  • Dipingere gli spazi negativi può aiutarti a creare l'effetto della luce che splende attraverso gli alberi dipingendo "buchi nel cielo" - tocchi di colore del cielo in mezzo al fogliame - e può aiutarti a dipingere linee sottili dipingendo le forme negative tra di loro invece delle linee stesse .
  • Vedere lo spazio negativo implica imparare a vedere in un modo nuovo e astratto e può aiutarti a creare una composizione più astratta.

Aggiornato da Lisa Marder 

Fonte

1. George, James, A Solid Understanding of Negative Space, 20 novembre 2012