Costruire un sistema di scarico per moto personalizzato

Non c'è niente di più irritante per un costruttore di motociclette custom che scoprire a metà di un progetto che il sistema di scarico di serie non si adatta e che non ce ne sono disponibili per questa particolare moto. A questo punto, la soluzione più ovvia è costruire un sistema di scarico personalizzato. Certo, ci vuole molto lavoro e alcune abilità speciali, ma anche senza esperienza nel sistema di scarico, un meccanico altrimenti competente può creare un sistema che farà invidia a tutti i possessori di moto di serie.

Una nota sul dimensionamento 

Toccheremo brevemente qui la progettazione del sistema prima di entrare nel metodo di fabbricazione effettivo. I punti più fini del funzionamento di un sistema di scarico, tuttavia, esulano dallo scopo di questo articolo. Prima di iniziare effettivamente a tracciare il progetto e iniziare la costruzione, è necessario ricercare la teoria e il design dei sistemi di scarico per varie applicazioni (dal singolo cilindro al 4 in 1). È importante ricordare che ogni sistema è unico e non "taglia unica". Inoltre, la modifica del design di uno scarico di serie influirà generalmente sul getto, quindi è bene avere una certa conoscenza anche della fasatura del motore.

Considerazioni sul design

Trasferimento termico: Ovviamente, un motore acceso produrrà calore. Questo calore si trasferirà all'aria che scorre su di esso o a qualsiasi cosa che si avvicini ad essa, ad esempio la gamba di un pilota o una carenatura in fibra di vetro. Se possibile, dovresti evitare di avvolgere il tubo per proteggere l'area circostante poiché questa è generalmente una soluzione temporanea al problema di base di una cattiva progettazione. È inoltre necessario consentire il trasferimento di calore all'indietro: il flusso d'aria invierà calore all'indietro, il che può essere pericoloso se una tubazione del freno o un componente simile è in linea con la parte posteriore del tubo.

Distanze: I sistemi di scarico devono avere uno spazio sufficiente per consentire l'espansione e il movimento. La quantità di espansione dipenderà dalle prestazioni del motore (più potenza equivale a più calore) e dal materiale di cui è composto. Il produttore dovrebbe consentire un'espansione delle dimensioni attorno al tubo del collettore di circa il 20 percento.

Complessità: Il vecchio adagio per "mantenerlo semplice" si applica molto ai sistemi di scarico. Tubi complessi e in continua evoluzione e raggi angolari stretti influenzeranno negativamente le prestazioni e dovrebbero essere evitati ove possibile. 

Tooling: Anche se probabilmente non avrai una macchina piegatubi computerizzata, ciò non significa che non puoi ancora costruire un sistema di scarico efficiente e attraente. Alcuni strumenti di base saranno necessari, tuttavia, e includono quanto segue:

  • Un seghetto di qualità con nuove lame specifiche per acciaio inossidabile
  • Lime (piatte per le estremità dei tubi e tonde per sbavare all'interno dei tubi) 
  • Saldatrice MIG o TIG (per unire insieme le varie parti) 
  • Morsa per trattenere i tubi durante il taglio (saranno necessarie ganasce tonde per bloccare uniformemente i tubi) 
  • Strumenti pneumatici

Stendendolo

Prendendo in considerazione tutte le linee guida di cui sopra, dovresti ora conoscere il diametro e la lunghezza del sistema che stai cercando di produrre. La fase successiva consiste nell'impostare il layout di base. Inizialmente, puoi utilizzare un tubo flessibile, come quelli che si trovano su un aspirapolvere, per tracciare la tua forma di base. Dopo averlo fatto, passare a stendere il sistema con bacchette di saldatura in alluminio. Uno dei metodi più semplici ed economici per la stesura di un sistema consiste nell'utilizzare bacchette di saldatura in alluminio (1/8 ”o 3 mm di diametro) e alcune rondelle parafango del diametro esterno corretto del sistema proposto. In sostanza, modellerai la bacchetta di saldatura in modo che corra dalla porta di scarico all'apertura del silenziatore (supponendo che verrà utilizzato un silenziatore, al contrario di un tubo diritto). Il filo di alluminio sarà sagomato per dare le curve ottimali (mantenendole al minimo per non interferire con il flusso del gas) e le rondelle saranno utilizzate per garantire che ci sia spazio sufficiente attorno al motore ecc. 

Tuttavia, prima di iniziare a modellare l'asta di alluminio, segnare la lunghezza ottimale sull'asta quando è ancora diritta. L'asta in alluminio deve essere fissata alla testata in corrispondenza della flangia del collettore, quindi sagomata per seguire il contorno desiderato verso la marmitta (dove montata). 

Costruire il sistema

La fase successiva consiste nel tagliare vari pezzi di tubo inossidabile per adattarli all'asta di alluminio. Ci sono molti fornitori di tubi inossidabili. Le Burns Stainless in California sono probabilmente le più conosciute. Possono fornire la maggior parte dei gradi di tubi inossidabili, pre-laminati (curve a "U") e transizioni.

Ogni volta che tagli un nuovo pezzo di tubo, lo farai scorrere sull'asta di alluminio verso la flangia di scarico e lo fisserai in posizione. Tre piccoli chiodini equidistanti attorno al tubo manterranno il giunto in posizione. Non montare alcun componente elettrico durante la saldatura e, se possibile, rimuovere i tubi del freno in treccia di acciaio inossidabile e la batteria. 

È necessario tagliare accuratamente i tubi di acciaio inossidabile, in particolare i tagli attraverso le curve. Questi tagli devono essere perpendicolari alla linea centrale del tubo o del tubo. Un metodo semplice per garantire che il taglio sia perpendicolare è far scorrere un anello di gomma aderente sul tubo. L'anello in gomma cercherà di adattarsi alla circonferenza più piccola, creando così un bordo perpendicolare da seguire con un pennarello. 

Una volta tagliati i pezzi di tubo, devono essere sbavati. Una volta saldati a punti, eventuali sbavature all'interno daranno un giunto saldato grezzo per consentire ai gas di attraversare. 

Saldatura dei componenti

Una volta che l'intero sistema di scarico è stato fissato insieme, può essere rimosso dalla moto per la saldatura finale. Idealmente, il sistema di scarico dovrebbe essere saldato a TIG da un saldatore professionista. Sebbene l'aspetto della saldatura sia importante, un saldatore professionista sarà anche consapevole della necessità di ridurre al minimo la distorsione durante il processo di saldatura: non ha senso realizzare un sistema perfettamente adatto quando viene fissato solo per scoprire che non si adatta alla bici dopo essere stato saldato completamente.