Cos’è un accidentale nella musica?

Un accidentale nella musica è un simbolo che indica la modifica di un tono. Una musica accidentale può trasformare un tono diesis, bemolle o tornare al suo stato naturale. Le alterazioni più comunemente usate nella musica sono il diesis (♯), il bemolle (♭) e il naturale (♮). Questi accidenti alzano o abbassano un tono di mezzo passo, rendendolo più alto o più basso di quanto fosse prima dell'accidentale. Se si usa un accidentale su un'altezza all'interno di una misura, la nota con l'accidentale rimane influenzata dall'accidentale per tutta la misura. Per annullare un accidentale nella stessa misura, deve verificarsi un altro accidentale, solitamente il segno naturale, all'interno del provvedimento. I tasti neri del pianoforte possono anche essere chiamati alterazioni.

Come funzionano gli incidenti comuni

Il acuto accidentale (♯) alza l'altezza di una nota di mezzo passo. Una nota con un accidentale diesis suonerà un semitono più alto della stessa nota senza un diesis. Ad esempio, se annotato con un accidentale diesis, un Do sul pianoforte diventerebbe un C♯. Invece di suonare il Do, suoneresti la nota di mezzo passo più alto del Do, che è il tasto nero a destra del Do su un pianoforte moderno. 

Il piatto accidentale (♭) abbassa l'altezza di una nota di mezzo passo. Qualsiasi altezza con un bemolle accidentale farà suonare la nota di un semitono più basso della stessa nota senza bemolle. Usando di nuovo il pianoforte come esempio, un SI annotato con un bemolle diventerebbe B ♭. Quando vedi un SI con un bemolle accanto alla testa della nota, suonerai la nota che è mezzo passo più basso di B, risultando in B ♭, il tasto nero immediatamente a sinistra del B. 

Il accidentale naturale (♮) può aumentare o diminuire l'altezza di una nota perché annulla le alterazioni precedenti per riportare una nota alla sua intonazione naturale. In caso di altezza alterata all'interno di una misura, il segno naturale annullerà l'alterazione dell'altezza. Forse c'è una misura con un C♯ sulla prima battuta della misura. Se un'altra C è annotata nella misura, la C rimarrà un C♯ a meno che il segno naturale non venga utilizzato sulla successiva C nella stessa misura per riportare la C da C♯ al suo stato naturale di C ♮. Allo stesso modo, il segno naturale viene spesso utilizzato quando un'armatura di chiave indica che alcune note vengono suonate con alterazioni ricorrenti. Nel caso di Fa maggiore, il Si sarà sempre suonato come Si ♭. Tuttavia, se si introduce un Si ♮ nella musica, si riporta il Si ♭ al suo stato naturale di Si ♮.

Oltre a diesis, bemolle e segni naturali, ci sono anche doppi accidenti nella notazione musicale. Sebbene in inglese sia indicato come "accidental", altri termini musicali per accidental sono alterazione (It); altération (Fr); e Akzidens (Ger).