Cos’è la musica rock di palude?

Lo "Swamp Rock" è un genere spesso frainteso, confuso dagli estranei con la passeggiata cajun R&B di "swamp pop" o, peggio, semplicemente regolato per descrivere canzoni sulle paludi del sud americano, dalla Louisiana alla Florida. In effetti, "swamp rock" è un campo musicale piuttosto ristretto: il risultato dell'integrazione di artisti rockabilly con l'esplosione soul della metà degli anni '60, aiutato da una pesante infusione del grintoso sottogenere noto come "swamp blues, "e anche con una spina dorsale fortemente ritmica che, al suo massimo, potrebbe quasi essere descritta come funk. È uno stile il cui parametro principale è la terrosità.

Quando i musicisti country-rock del "New South" si sono avvicinati all'anima country proveniente da posti come Memphis e Muscle Shoals, l'hanno incorporata nella loro musica: la tipica canzone "swamp rock" combina soul profondo e country grezzo, blues grintoso e un ritmo ballabile. (Lo "swamp blues" in questione è stato creato dall'etichetta Excello di Nashville alla fine degli anni Cinquanta da musicisti come Slim Harpo, Lazy Lester, Lightnin 'Slim e Roscoe Shelton.) Ha portato alla principale linea di chitarra che definisce lo swamp rock: basso, sporco e pieno di riverbero (e talvolta, per un tocco funky extra, wah-wah). I fiati sono spesso presenti a causa dell'influenza soul, sebbene gli assoli di chitarra siano più probabili degli assoli di sax. E sebbene l'argomento sia spesso oscuro e minaccioso come la musica stessa, i racconti della palude non sono necessari nella musica della palude; quella tendenza è iniziata solo quando, aiutata dalla sua stessa passione per il genere, ha colpito le onde radio AM nei primi anni settanta.

Come la maggior parte della musica soul o "roots", Swamp Rock sembrava mordere la polvere quando arrivò la disco, eppure è emerso dalla tomba negli anni '90, quando le jam band e gli artisti americani hanno iniziato a scoprirla e incorporarla nel loro stile funky.

Esempi di swamp rock

"Polk Salad Annie", Tony Joe White

Così perfetto nella sua evocazione dell'infanzia di Tony Joe nel Delta South che McDonald's lo utilizzò in seguito per cercare di portare una certa legittimità del cibo dell'anima al McRib. (Non che niente potrebbe.)

"Born On The Bayou", Creedence Clearwater Revival

Il leader del CCR John Fogerty è stato così perfetto nell'applicare trame psichedeliche alla roccia paludosa che puoi quasi sentire le zanzare che ti mordono nell'introduzione.

"Amos Moses", Jerry Reed

Un racconto classico che parla davvero della palude della Louisiana, con un braccio mancante e, cosa più preoccupante, uno sceriffo che scompare.

"Suzie Q," Dale Hawkins

La possibile nascita dello swamp rock, un rockabilly rovesciato ed estremamente blues che ha ispirato legioni di chitarristi e appassionati americani.

"Zitto", Joe South

In seguito ha gravitato sul pop gospel con sfumature country, ma le canzoni che hanno reso Joe un nome in primo luogo erano piene di bontà paludosa.

"Niki Hoeky," Redbone

Come Creedence, questo quintetto era un gruppo californiano che era tuttavia ossessionato dalla cultura del profondo sud. Anche la loro eredità messicana / nativa americana di razza mista probabilmente non ha fatto male.

"Big Boss Man", Elvis Presley

Un classico di Jimmy Reed di Vee-Jay, è stato rielaborato in una versione più appariscente e appariscente dal King, un importante booster di roccia palustre.

"I Walk On Gilded Splinters", Dr. John

Un altro collegamento tra psichismo e palude era lo stesso Night Tripper, specializzato nel mescolare attitudine glam e funk voodoo. 

"Ragni e serpenti", Jim Stafford

Stafford era specializzato in novità, ma in realtà aveva quella cosa del funk country.

"Struttin 'My Stuff", Elvin Bishop

I rednecks con una sete di chitarra blues tendono a essere i migliori swampers, e Bishop era praticamente una jam band individuale.