Cosa rende un film un film “cult”?

Film come "Via col vento" e "Il padrino" sono salutati come capolavori quasi dal momento in cui il primo pubblico li vede, e il loro successo di critica e al botteghino lo riflette. Ma ci sono altri film che riescono a conquistare folle per un periodo di tempo più lungo, guadagnando lentamente fan e ammirazione attraverso il passaparola diffuso da coloro che si sentono appassionati del film.

Il termine "film cult" (e più tardi "cult classico" con l'invecchiamento del film) è usato per descrivere un film che ha sviluppato una piccola, ma significativa e completamente dedicata, fanbase che cresce nel tempo. Mentre franchise di grande successo come "Star Wars" e "Harry Potter" hanno fan così entusiasti che i film sembrano avere un'influenza simile a un culto, il termine "film cult" si riferisce specificamente a film che nonostante abbiano molto meno successo finanziariamente hanno comunque appassionato fan.

Mentre ci sono film che bombardano o sottoperformano al botteghino quasi ogni fine settimana che riescono ancora a conquistare alcuni fan, pochi film ispirano una devozione così profonda da sviluppare un seguito dedicato. I “cult” dedicati a questi particolari film crescono man mano che quegli appassionati fan diffondono la voce su questo film poco conosciuto, ma (secondo loro) imperdibile.

La storia dei film cult

Nell'era della Hollywood classica, pochi film hanno avuto l'opportunità di sviluppare seguaci di culto a causa del regolare turnover nelle sale e della mancanza di una successiva distribuzione su media come la televisione o l'home video che avrebbe permesso al pubblico di vedere i film al di fuori delle loro prime rappresentazioni teatrali. Tuttavia, alcuni film non mainstream hanno raggiunto la notorietà nelle proiezioni notturne, come il controverso film horror della MGM del 1932 "Freaks".

Anni dopo, la televisione avrebbe seguito l'esempio. Alla ricerca di una programmazione economica, molti mercati televisivi proiettavano oscuri film horror, thriller o solo film completamente strani durante le ore tarde o come "film di mezzanotte". Alcuni di questi programmi incorporerebbero un presentatore macabro, come Vampira di Los Angeles e Zacherley di Philadelphia, i cui personaggi popolari aiuterebbero i programmi a sviluppare spettatori regolari.

All'inizio degli anni '1970, i cinema di diverse grandi città iniziarono a riprodurre film "underground" come "film di mezzanotte", spesso per periodi lunghi mesi o anni se i biglietti continuavano a vendere. Ad esempio, "El Topo" (1970), "Pink Flamingos" (1972) e "The Harder They Come" (1972), che hanno tutti avuto lunghe rappresentazioni in teatri come il famoso Elgin Theatre di New York. In effetti, il film di mezzanotte più famoso di tutti i tempi, "The Rocky Horror Picture Show", è in continua pubblicazione limitata dal 1976. I partecipanti regolari recitano i dialoghi insieme al film, si vestono come i loro personaggi preferiti e lanciano oggetti sullo schermo (con grande irritazione dei proprietari del teatro e del personale addetto alle pulizie).

Sebbene la popolarità dei film di mezzanotte sia diminuita con l'introduzione dei media domestici, ciò non ha cambiato l'entusiasmo del pubblico per i film di culto. In effetti, il VHS ha contribuito a diffondere la popolarità di un numero innumerevole di film cult, che ha dato nuova vita a molti film sottovalutati.

Mentre i film di culto vanno dalla fantascienza campy a film horror altamente grafici e praticamente tutto il resto, ci sono alcune caratteristiche che la maggior parte dei film di culto condivide:

Fuori dal mainstream

L'unico criterio che tutti i film di culto hanno in comune è che non sono popolari tra il pubblico generale o al botteghino ... almeno non inizialmente. Dopotutto, la definizione stessa di "cult" significa che questi film hanno un seguito piccolo ma devoto.

In molti casi, i film cult iniziano come film a basso budget in versione limitata. In altri, sono uscite in studio con un budget elevato che non riescono a vendere i biglietti durante la loro corsa teatrale. In entrambi i casi, il pubblico che ha l'opportunità di vedere questi film diffonde la voce su ciò che ha visto. Presto, la popolarità del film cresce in modi inaspettati e non intenzionali, anche a volte tra il pubblico che ha trascurato il film in primo luogo.

Così male che sono buoni

Mentre molti film cult ispirano il sostegno dei fan essendo sottovalutati dal pubblico generale, altri diventano successi cult per il motivo opposto: perché sono film orribili.

"Reefer Madness" (1936), "Plan 9 from Outer Space" (1959) e "The Room" (2003) sono generalmente considerati tre dei peggiori film mai realizzati, ma è proprio per questo che alcuni fan li trovano così divertenti . Questi tre film sono solo alcuni esempi di film esilaranti che sono famosi film di mezzanotte.

Altri film cult sono popolari nonostante i loro budget bassi e la loro scarsa qualità di produzione. Troma Entertainment ha rilasciato dozzine di film che sono ampiamente considerati classici di culto anche se molti dei film avevano budget estremamente bassi. Il film più famoso di Troma, "The Toxic Avenger" del 1984, ebbe un tale successo che lo studio indipendente spostò l'attenzione dalle commedie sessuali ai film horror (sia spaventosi che comici) dopo la sua uscita nel tentativo di ricreare il suo successo.

D'altra parte, film cult come "La notte dei morti viventi" (1968) e "The Evil Dead" (1981) sono diventati i preferiti dai fan per essere grandi film che non hanno ricevuto il riconoscimento che meritavano quando sono stati originariamente pubblicati. In effetti, è discutibile che entrambi questi film abbiano da allora superato il loro status di culto poiché il riconoscimento della loro qualità è ormai diffuso.

Vai agli estremi

Molti film cult diventano popolari a causa della loro natura controversa o "underground". Film come "The Rocky Horror Picture Show" (1975) hanno infranto i tabù sessuali, mentre "The Boondock Saints" (1999) è diventato un enorme successo in DVD dopo una pubblicazione senza successo in soli cinque cinema per il suo contenuto violento. Mentre il pubblico mainstream e la critica potrebbero trovare tali contenuti sgradevoli o addirittura inquietanti, altri accettano questi film per offrire al pubblico qualcosa di diverso.

Ad esempio, prima della distribuzione digitale, i film horror di registi che lavoravano in paesi come il Giappone, la Spagna e l'Italia venivano scambiati su VHS e DVD dai fan americani del genere, compresi i film che non sono mai stati distribuiti nelle sale ufficiali negli Stati Uniti. Tra gli appassionati di cinema, essere "al corrente" di film rari e poco conosciuti è diventato un segno di orgoglio in sé.

Legacies

Mentre molti film tradizionali svaniscono dall'occhio del pubblico dopo il completamento delle loro prime produzioni teatrali, la popolarità dei film di culto continua a crescere. Sebbene la popolarità dei film di culto si diffondesse attraverso le proiezioni di mezzanotte nelle città e le copie VHS o DVD spesso prese in prestito, Internet e lo streaming digitale hanno aumentato l'ammirazione di alcuni film di culto in modo esponenziale.

I fan di questi film in tutto il mondo possono condividere il loro entusiasmo. Ad esempio, "The Big Lebowski" (1998) ha avuto incassi deludenti al botteghino nella sua uscita iniziale, ma da allora la sua popolarità duratura ha ispirato un "Lebowski Fest" annuale che celebra ogni aspetto del film e persino una religione chiamata "Dudeism" dopo il soprannome del personaggio principale.

Pochi film possono avere quel tipo di effetto sul pubblico e ispirare una tale dedizione da parte dei loro fan, il che rende i film cult forse il miglior tipo di film: divertimento senza fine per i loro fan più devoti!