Conversione a due punti in nfl e college football

Una conversione da due punti è un gioco con punteggio, che si verifica immediatamente dopo un touchdown, in cui una squadra può aggiungere due punti bonus correndo o passando la palla nella end zone in una giocata a partire dalla linea delle due yard dell'avversario. Una conversione da due punti viene tentata dalla squadra che ha appena segnato un touchdown invece di calciare un punto extra di un punto dopo un touchdown.

Se la squadra riesce a convertire una conversione da due punti, guadagna due punti aggiuntivi oltre ai sei precedentemente guadagnati per il touchdown, portando il totale dei punti per il possesso a otto. Se la squadra fallisce nel tentativo di conversione da due punti, non vengono segnati punti aggiuntivi e la squadra rimane a sei punti totali per il possesso. Indipendentemente dal successo del gioco, dopo il tentativo di conversione da due punti, la squadra che ha segnato calcia il pallone all'opposizione.

La Nostra Storia

La conversione in due punti fu originariamente introdotta nel 1958, quando iniziò ad essere utilizzata nel football universitario. Nonostante l'uso di giochi nel college ball, non è stato immediatamente adattato al calcio professionistico. In effetti, la regola di conversione dei due punti non è stata ufficialmente adattata dalla NFL fino al 1994.

Tom Tupa dei Cleveland Browns ha segnato la prima conversione da due punti nella storia della NFL in una partita della prima settimana del 1994 contro i Cincinnati Bengals.

Nel football universitario, i tentativi di conversione da due punti iniziano sulla linea delle tre yard di un avversario. Nella NFL, i tentativi di conversione da due punti iniziano sulla linea delle due yard di un avversario.

Tentativi in ​​due punti

I tentativi di conversione in due punti dipendono solitamente dalla situazione. Le squadre in calo di molti punti e che cercano di rimonta optano spesso per tentativi di conversione da due punti, così come le squadre che cercano di creare un po 'di spazio per il punteggio tra loro e l'avversario. Ad esempio, una squadra che è in rialzo di cinque punti dopo un touchdown spesso tenterà una conversione di due punti per aumentare il vantaggio a sette, invece di sei che potrebbero essere superati con un touchdown e una facile conversione di punti extra.

Grafico di conversione a due punti

Il grafico di conversione a due punti è stato sviluppato per aiutare gli allenatori a determinare se devono tentare una conversione a due punti, o semplicemente accontentarsi di una conversione in più punti in base al punteggio corrente della partita. Il grafico è stato inizialmente sviluppato da Dick Vermeil mentre allenava alla UCLA negli anni '1970.

GUIDATO DA

REGOLA

TRAIL BY

REGOLA

1 punto Vai per 2 1 punto Vai per 2
2 punti Vai per 1 2 punti Vai per 2
3 punti Vai per 1 3 punti Vai per 1
4 punti Vai per 2 4 punti Decisione
5 punti Vai per 2 5 punti Vai per 2
6 punti Vai per 1 6 punti Vai per 1
7 punti Vai per 1 7 punti Vai per 1
8 punti Vai per 1 8 punti Vai per 1
9 punti Vai per 1 9 punti Vai per 2
10 punti Vai per 1 10 punti Vai per 1
11 punti Vai per 1 11 punti Vai per 2
12 punti Vai per 2 12 punti Vai per 2
13 punti Vai per 1 13 punti Vai per 1
14 punti Vai per 1 14 punti Vai per 1
15 punti Vai per 2 15 punti Vai per 1
16 punti Vai per 1 16 punti Vai per 2
17 punti Vai per 1 17 punti Vai per 1
18 punti Vai per 1 18 punti Vai per 1
19 punti Vai per 2 19 punti Vai per 2
20 punti Vai per 1 20 punti Vai per 1

Un esempio di come usare questo termine in una frase potrebbe essere: la squadra di casa era sotto di sedici punti nel quarto quarto, quindi dopo aver segnato ha deciso di tentare una conversione da due punti.