Conosci i peli e le setole del tuo pennello

I pennelli sono realizzati con peli rigidi o morbidi, che possono essere peli naturali o fibre sintetiche. I pennelli morbidi sono ideali per vernici sottili che si stendono facilmente, come la pittura ad acquerello, e per lavori dettagliati in quanto possono formare una punta acuminata che consente una pittura di precisione. I pennelli robusti e duri sono ideali per spingere la vernice spessa e per creare segni di pennello nella vernice, come quando si dipinge a olio utilizzando la tecnica dell'impasto. Il modo in cui usi il pennello determinerà, in gran parte, quanto tempo durerà. Vuoi usare il tuo pennello per lo scopo per cui è stato progettato.

I capelli naturali sono migliori di quelli sintetici?

Le moderne spazzole sintetiche sono eccellenti e hanno il vantaggio di essere più economiche dei capelli naturali. I puristi ti diranno che nessuna fibra sintetica può battere uno zibellino Kolinsky, considerato l'ultimo tra i peli morbidi per la sua flessibilità e forza, che danno a un artista un grande controllo. Se sei affatto schizzinoso o ideologicamente contrario alle fonti di capelli naturali, i pennelli sintetici sono la strada da percorrere.

Le spazzole sintetiche, realizzate dall'uomo con filamenti di nylon o poliestere trattati in vari modi, sono particolarmente adatte per la pittura acrilica, che può essere dura e danneggiare le spazzole in pelo naturale, e per lavori su larga scala. In generale, i pennelli realizzati per acrilici possono essere usati per oli e acquerelli, ma i pennelli per capelli naturali realizzati per olio e acquarello non dovrebbero essere usati per acrilici (pennelli di zibellino particolarmente costosi) a meno che non siate disposti a sostituirli più spesso. Poiché è necessario mantenere il pennello immerso nell'acqua quando si dipinge con gli acrilici, questo, insieme ai prodotti chimici nella vernice, può rovinare rapidamente le fibre naturali.

I pennelli sintetici sono fatti per imitare specifici pennelli in pelo naturale ma non funzionano esattamente allo stesso modo, ad esempio un pennello sintetico non trattiene la stessa quantità di acqua di una zibellino per acquarello. Alcuni produttori mescolano il sintetico con i capelli naturali per farli funzionare più come la spazzola per capelli naturali. 

In generale, le buone spazzole sintetiche sono robuste, mantengono bene la loro forma e possono essere facilmente pulite. 

Ricorda di tenere separati i pennelli per pittura a olio e acrilica, anche se puoi usare un pennello per pittura a olio che hai usato in precedenza per la pittura acrilica. Una volta che un pennello è stato utilizzato per la pittura a olio, tuttavia, non dovrebbe essere utilizzato per la pittura acrilica. 

Quali peli naturali vengono utilizzati nei pennelli?

  • Sabbia: Il pennello morbido definitivo è costituito dai peli sulla coda di una martora; questi si assottigliano naturalmente, quindi quando vengono messi in un pennello formano una punta. I pennelli di zibellino sono costosi, ma sono rinomati per la loro morbidezza, flessibilità e punta fine. Lo zibellino Kolinsky della Siberia è stato tradizionalmente considerato il miglior pelo per i pennelli da acquerello. Sono buoni per dipingere dettagli fini e vernici molto sottili.
  • Scoiattolo: Più economico dello zibellino, lo scoiattolo è un pelo morbido con poca molla. I pennelli di scoiattolo più grandi funzionano meglio di quelli più piccoli perché la massa di peli insieme dà loro supporto.
  • Maiale / setola: Questi pennelli sono il cavallo di battaglia del pittore ad olio. L'ultima spazzola dura è fatta dai peli sul dorso di un maiale (maiale), che sono forti ma elastici. Le setole hanno doppie punte naturali, il che aumenta la quantità di vernice che trattengono. Sono buoni per il caricamento con molta vernice e pittura in stile impasto e sono usati sia per gli oli che per gli acrilici. Invecchiano bene, diventando più morbidi e reattivi con l'uso. 
  • Cammello: I pennelli etichettati come "pelo di cammello" sono fatti con altri tipi di pelo morbido. Il pelo di cammello non è adatto per le spazzole perché è troppo lanoso.
  • Ox: Capelli lunghi, forti ed elastici. È più spesso utilizzato in pennelli a forma piatta.
  • Pony: Capelli ruvidi che non costituiscono un buon punto. Spesso utilizzato in pennelli per acquerelli più economici
  • Capra: Manca la primavera, ma costituisce un buon punto. Utilizzato nella calligrafia e nella pittura a pennello cinese.

Come puoi sapere se un pennello è di buona qualità?

In un negozio, un pennello di solito ha un rivestimento protettivo di amido o gomma arabica che aiuta a mantenere la sua forma quando lo acquisti per la prima volta. Se riesci a trovarne uno senza di esso, o se il negozio ha dei campioni, passa il pennello sul dorso della mano avanti e indietro alcune volte per testare l'elasticità dei peli. Dovrebbero tornare alla loro forma originale dopo ogni colpo. In caso contrario, o ci sono peli divaricati, probabilmente non vorrai acquistarlo. È cortesia comune evitare di testare i pennelli con le dita e i pollici, poiché ciò lascia sporco e olio sulle mani.

I pennelli più costosi sono generalmente i pennelli di qualità superiore. 

Una volta portato a casa il pennello, ci sono molte altre cose che puoi fare per testare la qualità del pennello. Leggi questo articolo approfondito su come testare i pennelli per acquerelli.

Prenditi cura dei tuoi pennelli

È importante prendersi cura dei pennelli in modo appropriato per evitare di rovinare le setole. Ciò significa pulirli bene dopo averli usati e riporli correttamente in modo che i pennelli siano in buone condizioni per darti gli effetti di pittura che desideri la prossima volta che sei pronto a usarli. 

Ulteriori letture

Come scegliere il pennello perfetto 

Tipi di capelli a spazzola, Dick Blick 

Aggiornato da Lisa Marder 10/18/16