Come sono legati “carmina burana” e germania nazista

"O Fortuna" è una poesia medievale che ha ispirato il compositore tedesco Carl Orff a scrivere la cantata "Carmina Burana", una delle opere più famose del XX secolo. È stato utilizzato per spot televisivi e colonne sonore di film, ed è spesso eseguito da musicisti professionisti in tutto il mondo. Nonostante il suo plauso, molte persone non sanno molto della cantata, del suo compositore o del suo legame con la Germania nazista.

Il compositore

Carl Orff (10 luglio 1895– 29 marzo 1982) è stato un compositore ed educatore tedesco noto soprattutto per le sue ricerche su come i bambini imparano la musica. Ha pubblicato le sue prime composizioni all'età di 16 anni e ha studiato musica a Monaco prima della prima guerra mondiale. Dopo aver prestato servizio in guerra, Orff è tornato a Monaco, dove ha co-fondato una scuola d'arte per bambini e ha insegnato musica. Nel 1930 pubblicò le sue osservazioni sull'insegnamento della musica ai bambini a Schulwerk. Nel testo, Orff ha esortato gli insegnanti a lasciare che i bambini esplorino e imparino al proprio ritmo, senza l'interferenza degli adulti.

Orff continuò a comporre, ma rimase in gran parte non riconosciuto dal grande pubblico fino alla prima di "Carmina Burana" a Francoforte nel 1937. Fu un enorme successo commerciale e di critica, popolare sia tra il pubblico che tra i leader nazisti. Incoraggiato dal successo della cantata, Orff partecipò a un concorso sponsorizzato dal governo nazista per ribadire "Sogno di una notte di mezza estate", uno dei pochi compositori tedeschi a farlo.

C'è poco da indicare che Carl Orff fosse un membro del partito nazista o che ne sostenesse attivamente le politiche. Ma non è mai stato in grado di sfuggire completamente alla sua reputazione legata per sempre al nazionalsocialismo a causa di dove e quando "Carmen Burana" è stata presentata in anteprima e come è stata accolta. Dopo la guerra, Orff ha continuato a comporre ea scrivere di educazione e teoria musicale. Ha continuato a lavorare nella scuola per bambini che ha co-fondato fino alla sua morte nel 1982.

La Nostra Storia

"Carmen Burana", o "Songs Of Beuren", è basato su una raccolta di poesie e canzoni del XIII secolo trovate nel 13 in un monastero bavarese. Le opere medievali sono attribuite a un gruppo di monaci noti come Goliard, noti per le loro composizioni umoristiche e talvolta volgari sull'amore, il sesso, il bere, il gioco d'azzardo, il destino e la fortuna. Questi testi non erano destinati al culto. Erano considerati una forma di intrattenimento popolare, scritti in latino vernacolare, francese medievale o tedesco in modo da essere facilmente compresi dalle masse.

Circa 1,000 di queste poesie furono scritte nel XII e XIII secolo e, dopo essere state riscoperte, una raccolta di versi fu pubblicata nel 12. Questo libro, chiamato "Vino, donne e canto", ispirò Orff a comporre una cantata sulla mitica Ruota di fortuna. Con l'aiuto di un assistente, Orff ha selezionato 13 poesie e le ha organizzate per contenuto tematico. Tra le poesie che ha selezionato c'era O Fortuna ("Oh, Fortune"). Altre poesie che hanno ispirato parti di "Carmen Burana" includono Imperatrix Mundi ("Imperatrice del mondo"), Primo Vere ("Primavera"), In Taberna ("Nella taverna") e Cours d'Amour ("La corte di Amore").

Testo e traduzione

Aprendosi con timpani martellanti e un grande ritornello, l'ascoltatore viene introdotto alla grandezza della Ruota, mentre il testo inquietante / inquietante e la melodia seduti in cima a un fiume di accompagnamenti orchestrali ripetuti all'infinito, imitano la sua rotazione costante.

latino
Fortuna,
luna di velluto,
variabili di stato,
sempre in crescita,
e calante;
vita odiosa
ora è dura
e poi calma
Per un capriccio;
povertà,
energia;
come il ghiaccio.

Destino
e vuoto;
ruota i tuoi volubili,
cattivo stato,
vana salus
sempre dissolubilis,
oscurato
e segretamente
anche tu mi tormenti;
ora attraverso il gioco
dorso nudum
calvata.

Sors Salutis
e potere
non adesso;
est affetto
e disabilità
sempre in angaria.
In quest'ora
sine mora
pizzicare le corde;
tutti piangono
me!

Inglese
Fortuna,
come la luna
sei mutevole,
mai ceretta
e calante;
vita odiosa
prima opprime
e poi calma
come vuole la fantasia;
povertà
e potere,
li scioglie come il ghiaccio.

Destino, mostruoso
e vuoto,
tu giri la ruota,
sei malevolo,
il tuo favore è inutile
e svanisce sempre
ombreggiato,
velato,
anche tu mi tormenti.
Mi scopro la schiena
per lo sport
della tua malvagità.

Nella prosperità
o in virtù
il destino è contro di me,
Entrambi per passione
e nella debolezza
il destino ci rende sempre schiavi.
Quindi a quest'ora
pizzicare le corde vibranti;
perché il destino
abbatte anche il forte,
tutti piangono con me.

fonti

  • Personale FM classico. "La storia dei Carmina Burana di Carl Orff." ClassicFM.com.
  • Heffer, Simon. "Recensione TV: O Fortuna! Carl Orff e Carmina Burana (Sky Arts 2)." Telegraph.co.uk, 9 aprile 2009.
  • Rickards, Guy. "Oh, Fortuna! - Carl Orff e Carmina Burana." Gramophone.uk.co.