Come ha fatto han solo a far funzionare il kessel in 12 parsec?

C'è un momento nel film originale "Star Wars" che ha lasciato alcuni spettatori - quelli che conoscono le loro unità scientifiche - perplessi per un bel po 'di tempo. Han Solo mostra a Obi-Wan Kenobi la sua astronave, cercando di convincere i Jedi della sua velocità. "Non hai mai sentito parlare del Millennium Falcon?" lui dice. "È la nave che ha fatto correre il Kessel in meno di dodici parsec."

Sembra terribilmente veloce. Ma il parsec è un'unità di distanza, non di tempo. È equivalente a circa 19 trilioni di miglia o 3.26 anni luce. Come ha potuto un pilota di successo come Han commettere un errore così da principiante? Era un errore di "Star Wars", un trucco deliberato o la verità? Ci sono tre possibili spiegazioni.

1. george lucas ha commesso un errore

La spiegazione più ovvia è che George Lucas non ha fatto le sue ricerche. Molti universi fantascientifici hanno le proprie unità temporali inventate, come i microt (secondi) in "Farscape" e gli yahrens (anni) nell'originale "Battlestar Galactica".

"Parsec" suona vagamente come "secondo", quindi forse Lucas intendeva che fosse un'unità di tempo dal suono esotico che non implicava una lunghezza particolare del tempo terrestre. Ha semplicemente perso il fatto che un parsec è una reale unità di misura.

Si potrebbe sostenere che, all'interno dell'universo di "Star Wars", un parsec è un'unità di tempo. L'universo espanso, tuttavia, come illustrato nei sequel, nei prequel e nei fumetti, nei libri e nei videogiochi spin-off del film, stabilisce unità di tempo con gli stessi nomi delle loro controparti nella vita reale.

2. han solo lied

Un'altra possibilità è che Han Solo stesse solo inventando qualcosa. Aveva una taglia sulla testa e aveva bisogno di soldi in fretta - e qui c'erano due apparentemente bizzarri bisognosi di un passaggio. Sebbene Luke Skywalker affermasse di essere un buon pilota, Han probabilmente pensava che stesse bluffando per abbassare il prezzo.

Facendo un'affermazione apparentemente priva di senso, Han avrebbe potuto semplicemente mettere alla prova i suoi potenziali clienti. Se avessero comprato la storia, avrebbe potuto presumere che ignorassero i viaggi nello spazio e provare a caricarli di più.

La faccia incredula che Luke fa in risposta all'affermazione di Han potrebbe supportare questa teoria. Per quel che vale, è così che George Lucas spiega la linea. Come la spiegazione precedente, tuttavia, questa interpretazione non è supportata dall'Universo Espanso, il che suggerisce che Luke fosse davvero un pilota alle prime armi.

3. han solo ha preso una scorciatoia

L'universo espanso fornisce la spiegazione più interessante e completa del problema del parsec: la corsa di Kessel era normalmente una rotta da 18 parsec. Una popolare rotta di viaggio per le operazioni di contrabbando, la corsa di Kessel ha fatto il giro del Maw, un ammasso di buchi neri.

L'affermazione di Han di aver fatto la corsa di Kessel in meno di 12 parsec non era quindi solo un vanto della velocità della sua nave, ma anche un vanto delle sue capacità e audacia come pilota. Han ha ridotto di un terzo la distanza (e il tempo prezioso) dalla rotta normale volando pericolosamente vicino ai buchi neri.

Questa spiegazione è dettagliata nella trilogia Han Solo di AC Crispin. In "At the Crossroads: The Spacer's Tale", il cacciatore di taglie BoShek batte il record di Han, sebbene l'impresa non sia così impressionante dal momento che il cacciatore non ha alcun carico al seguito.