Come funziona l’offesa del gatto selvatico nel calcio?

L'offesa wildcat è una formazione spesso utilizzata nel calcio per capitalizzare le discrepanze create dallo spostamento dei giocatori di abilità. La formazione è una variazione dell'attacco ad ala singola, il precursore del fucile a pompa, dove il quarterback si trova a pochi metri dal centro che lancia, invece che con le mani, la palla. Nell'attacco wildcat, al contrario, il quarterback è generalmente sostituito nel backfield da un running back o ricevitore che prende uno snap diretto dal centro.

Formazione di fucili

Operando fuori dal fucile, e generalmente utilizzando un uomo in movimento per costringere la difesa a rispettare la minaccia esterna, un "quarterback" selvaggio, dopo aver avuto un momento per esaminare la difesa, ha la possibilità di passare la palla all'uomo in movimento mentre passa, eseguendo lui stesso la palla o effettuando un passaggio. Tutta questa azione e la varietà di armi potenziali rendono difficile difendere una difesa.

Insieme a confondere gli avversari, la rotazione del personale crea un attacco 11 contro 11 nel gioco in corsa invece della situazione 10 contro 11 che di solito si presenta quando un quarterback non è coinvolto nel gioco una volta che passa la palla al running back.

Nella rotazione dei giocatori, il quarterback a volte viene diviso in una posizione di ricevitore ampio mentre un running back si allinea dietro il centro. Altre volte, il quarterback viene eliminato completamente dal gioco e sostituito da un giocatore specializzato come quarterback selvaggio. Ad alcune squadre piace aggiungere un guardalinee offensivo extra per creare anche una linea sbilanciata.

Variazioni Nfl

Alcune squadre della NFL utilizzano variazioni dell'offesa wildcat. Ad esempio, durante la stagione 2008, i Miami Dolphins hanno utilizzato la formazione del gatto selvatico sei volte in una partita per sconfiggere i New England Patriots, fortemente favoriti, che stavano cavalcando una serie di vittorie di 21 vittorie, secondo Havey Greene.

L'allenatore di Miami Tony Sparano ha avuto i difensori Ronnie Brown e Ricky Williams in fila nel backfield come ricevitori. "Dopo aver scattato uno snap diretto, Brown è corso quasi intatto attraverso la confusa difesa di Patriot nella end zone per dare ai Dolphins un vantaggio di 14-3" a un certo punto della partita, scrive Greene. La Williams ha prosperato anche con il sistema wildcat poiché è stato utilizzato durante il gioco e per tutta la stagione dei delfini di quell'anno.

Morte del gatto selvatico?

Ma non tutti sono fan del gatto selvatico. Bleacherreport, un sito di notizie sportive, chiede la "morte del gatto selvatico", sollecitando che la formazione venga messa a tacere. "Le uniche squadre che usano il gatto selvatico spesso sono squadre che non hanno un quarterback. I Dolphins sono l'esempio che salta alla mente di tutti", osserva il sito riferendosi a Miami nel 2008. "Hanno due buoni running back e zero bravi quarterback. "

Qualunque siano i tuoi pensieri su questa particolare strategia calcistica, la formazione del gatto selvatico può portare ad alcune giocate emozionanti e confondere anche le migliori difese, come ha illustrato il gioco Miami-New England.