Colpire la palla: spiegare i 2 significati del termine golf

In parole povere, "palla che colpisce" è solo un riferimento al pieno svolgimento del golf - colpi giocati con legni, ibridi e ferri da stiro. Un giocatore di golf che si dice sia un grande ballstriker è uno che eccelle a pieno ritmo.

"Ball strike" è anche una categoria statistica nel golf professionistico. Diamo un'occhiata a entrambi gli usi del termine, iniziando con ...

Il significato generale di 'palla che colpisce'

Un po 'più in profondità, il colpo di palla si riferisce alla capacità di un giocatore di golf di mettere la faccia del bastone sulla palla all'impatto nel modo desiderato, di volta in volta e con grande comando. Quando senti che questo o quel giocatore è un grande attaccante, c'è anche l'implicazione che il giocatore possa far fare alla palla ciò che vuole - che il giocatore possiede una grande capacità di "lavorare la palla" (producendo la quantità desiderata di dissolvenza o disegno, ad esempio). Il che risale a quanto sopra: metti la faccia del bastone sulla palla all'impatto nel modo desiderato, di volta in volta e con grande comando.

Ben Hogan e Lee Trevino sono spesso offerti come esempi dei più grandi ballstriker perché erano molto dotati nei tiri a pieno ritmo - avevano una straordinaria coerenza nei loro swing ed erano in grado, con grande precisione, di far andare la palla dove volevano per andare.

Per ulteriori discussioni su questo significato di "palla che colpisce", vedere "Che cos'è un 'buon ballstriker' nel golf?"

La statistica che colpisce la palla nel golf professionistico

Il termine "Ball Striking" è anche il nome di una categoria statistica tracciata in alcuni tour di golf professionali, incluso il PGA Tour. La statistica è una misura delle abilità combinate di un giocatore di golf nel guidare e colpire i green.

Per produrre la sua classifica Ball Striking, il PGA Tour combina la classifica di un golfista in altre due categorie statistiche, Total Driving e Greens in Regulation. Aggiungi la classifica di un giocatore di golf in Total Driving e la sua classifica in GIR e ottieni i suoi "punti" Ball Striking. Ma la guida totale stessa è una combinazione di altre due categorie statistiche, distanza di guida e precisione di guida. Quindi è in realtà un processo in 3 fasi per arrivare alla posizione di Ball Striking di un golfista del PGA Tour.

Hai seguito tutto questo? Da non preoccuparsi. Ecco un esempio per sommare tutto.

  • Innanzitutto, determina la classifica di guida totale di un giocatore di golf. Diciamo che Golfer X è il numero 53 nella distanza di guida e il numero 17 nella precisione di guida. Cinquantatre più 17 fa 70. Questo è 70 "punti" per Total Driving. Da dove viene quel rango rispetto ad altri golfisti del PGA Tour? Meno punti sono migliori, più punti sono peggiori. 
  • Diciamo che i 70 punti di Golfer X sono abbastanza buoni da classificarlo al 14 ° posto in Total Driving. Ed è il numero 17 in Greens in Regulation (GIR). Ora, Passaggio 2: combina la sua classifica Total Driving con la sua classifica GIR: 14 + 17 equivalgono a 31 "punti" Ball Striking.
  • Infine, confronta i 31 "punti" di Golfer X con i punti Ball Striking di tutti gli altri golfisti. Dove cade nella lista? Se 31 punti è il minimo, allora Golfer X è il numero 1 in Ball Striking nel PGA Tour.

Quindi: determinare le classifiche di guida totali; combinare le classifiche Total Driving e GIR; confrontare quel risultato con altri giocatori di golf per ottenere la classifica Ball Striking.

La statistica Ball Striking è stata introdotta dal PGA Tour nel 1980 e il primissimo ballstriker campione - con un ampio margine - è stato Jack Nicklaus. Non sorprende che l'anno in cui Tiger Woods vinse tre major (2000) fosse il numero 1 nei colpi di palla. Nicklaus e Woods, in quegli anni, si classificarono entrambi al n. 1 in Total Driving e n. 1 in GIR, quindi ognuno aveva il miglior punteggio di Ball Striking totale di due.