Caratteristiche dei dipinti della georgia o’keeffe

"Un fiore è relativamente piccolo. Ognuno ha molte associazioni con un fiore - l'idea dei fiori. Allunga la mano per toccare il fiore - sporgiti in avanti per annusarlo - magari toccalo con le labbra quasi senza pensare - o lo dai a qualcuno che li accontenti. Tuttavia - in un certo senso - nessuno vede un fiore - davvero - è così piccolo - non abbiamo tempo - e per vedere ci vuole tempo come avere un amico richiede tempo. Se potessi dipingere il fiore esattamente come Lo vedo nessuno vedrebbe quello che vedo io perché lo dipingerei piccolo come il fiore è piccolo.

Quindi mi sono detto - dipingerò quello che vedo - cos'è il fiore per me, ma lo dipingerò in grande e loro saranno sorpresi nel prendersi del tempo per guardarlo. "- Georgia O'Keeffe," About Myself ", 1939 (1)

Modernista americano

Georgia O'Keeffe (15 novembre 1887-6 marzo 1986), probabilmente la più grande artista americana femminile, dipinta in modo unico e personale, è stata una delle prime artiste americane ad abbracciare l'astrazione, diventando una delle figure di spicco del Movimento modernista americano.   

Da giovane artista O'Keeffe è stato influenzato dalle opere di molti artisti e fotografi, creando un ponte tra il mondo dell'arte d'avanguardia in Europa prima della prima guerra mondiale, come il lavoro di Paul Cezanne e Pablo Picasso, con i nuovi artisti modernisti in America, come Arthur Dove. Quando O'Keeffe scoprì il lavoro di Dove nel 1914, era già una figura di spicco del movimento modernista americano. "I suoi dipinti astratti e pastelli erano straordinariamente diversi dagli stili e dalle materie convenzionali insegnate nelle scuole d'arte e nelle accademie". (2) O'Keeffe "ammirava le forme audaci e astratte e i colori vibranti di Dove ed era determinato a cercare di più dal suo lavoro". (3) 

Soggetti

Sebbene influenzata da altri artisti e fotografi, e lei stessa una figura di spicco del movimento modernista americano, O'Keeffe ha seguito la propria visione artistica, scegliendo di dipingere i suoi soggetti in un modo che esprimesse la sua esperienza e ciò che provava per loro.

La sua carriera, che dura da otto decenni, ha incluso argomenti che vanno dai grattacieli di New York City alla vegetazione e le morfologie delle Hawaii alle montagne e ai deserti del New Mexico. Era più ispirata dalle forme e dagli oggetti organici della natura, ed era nota soprattutto per i suoi dipinti di fiori su larga scala e ravvicinati.

Caratteristiche dei dipinti della georgia o'keeffe

  • O'Keeffe adorava il forme e forme della natura. Camminava per miglia sotto il sole del deserto del New Mexico, raccogliendo rocce e ossa sbiancate dal sole.  
  • Molte delle forme che dipinge sono semplificatoe scultoreo, con angoli leggermente arrotondati come le case di mattoni del New Mexico dove ha vissuto per molti anni.
  • Le linee nei suoi dipinti e disegni sono sinuose e sinuose, come un fiume tortuoso.
  • O'Keeffe ha creato una fusione unica di realismo e astrazione. Sebbene lavorasse su argomenti identificabili, li astrasse a modo suo.
  • Le forme positive e negative in molti dei suoi dipinti sono semplici e grafiche. Le forme sono facilmente distinguibili e pulite, anche nei suoi dipinti del paesaggio urbano di New York City, come New York With Moon, (1925, 48 "x30").
  • Era interessata alla scala e sperimentandola.  Ha dipinto fiori molto più grandi della vita in modo che le persone li notassero e li vivessero nello stesso modo in cui li faceva lei. Alcuni dei suoi dipinti mostrano oggetti in primo piano in grande scala, facendoli apparire monumentale, mentre le montagne in lontananza sono minuscole, come nei suoi dipinti di ossa contro un cielo desertico. Guarda il suo dipinto Pelvis With the Distance, 1943.
  • Ha usato tecniche fotografiche come lo zoom e il ritaglio. Ha ingrandito i fiori e li ha ritagliati, ingrandendoli e riempiendo la tela, utilizzando una tecnica introdotta dalla fotografia. Continuando a ingrandire e ritagliare il suo soggetto ha creato composizioni sempre più astratte.
  • O'Keeffe amava i colori brillanti, audaci e intensi. Usava spesso blu, gialli, verdi, rossi e viola brillanti.
  • Dipingeva spesso usando colore piatto, sottolineando la forma del suo soggetto piuttosto che la forma tridimensionale.  I suoi dipinti trasmettono un'illuminazione uniforme, come se tutto fosse dipinto a mezzogiorno.
  • I dipinti di paesaggi di O'Keeffe sono principalmente a vista frontale, mostrando bande orizzontali di colore intenso, proprio come le colline del New Mexico.  
  • I suoi dipinti lo sono privo di presenza umana. Esprimono l'essenza della sua visione interiore, senza la distrazione della forma umana. Proprio come il suo personaggio solitario e individualista, i suoi dipinti trasmettono una pacifica solitudine. 
  • Alcuni dei suoi dipinti successivi mostrano l'influenza del Surrealismo, con teschi che fluttuano nel cielo. Guarda il suo dipinto Summer Days, 1936 e ascolta l'audioguida qui.
  • I suoi dipinti non riguardano tanto l'illusione dello spazio o della forma quanto la forma, la linea e il colore. Il suo stile di pittura è stato influenzato dal Buddismo Zen e dalla semplicità dell'arte giapponese, ma soprattutto è stata guidata dalla sua visione unica per creare i dipinti iconici che l'hanno resa una dei più grandi pittori d'America.

"Ho un solo desiderio come pittore: dipingere quello che vedo, come lo vedo io, a modo mio, senza riguardo per i desideri o il gusto degli affari professionali o del collezionista professionista". - Georgia O'Keeffe (dal Museo Georgia O'Keeffe)

Guarda questo video dal Whitney Museum su Georgia O'Keeffe: Abstraction.

_____________________________________

RIFERIMENTI

1. O'Keeffe, Georgia, Georgia O'Keeffe: One Hundred Flowers, a cura di Nicholas Callaway, Alfred A. Knopf, 1987.

2. DoveO'Keeffe, Circles of Influence, Sterling and Francine Clark Art Institute, 7 giugno-7 settembre 2009, http://www.clarkart.edu/exhibitions/dove-okeeffe/content/new-york-modernism.cfm

3. Ibid.