Biografia di walt disney, animatore e produttore cinematografico

Walt Disney (nato Walter Elias Disney; 5 dicembre 1901-15 dicembre 1966) è stato un fumettista e imprenditore che ha sviluppato un impero dell'intrattenimento familiare multimiliardario. Disney è stato il famoso creatore di Topolino, il primo cartone animato sonoro, il primo cartone animato in Technicolor e il primo lungometraggio. Oltre a vincere 22 Academy Awards nella sua vita, Disney ha anche creato il primo grande parco a tema: Disneyland ad Anaheim, in California.

Qualche dato: Walt Disney

  • Conosciuto per: Disney è stata un'animatrice pioniera e un produttore cinematografico che ha vinto 22 Academy Awards e ha costruito uno dei più grandi imperi dei media al mondo.
  • Data di nascita: 5 dicembre 1901 a Chicago, Illinois
  • Genitori: Elias e Flora Disney
  • Morto: 15 dicembre 1966 a Burbank, in California
  • Premi e riconoscimenti: 22 Academy Awards, Cecil B. DeMille Award, Hollywood Walk of Fame, Presidential Medal of Freedom, Congressional Gold Medal
  • Sposa: Lillian Bounds (m. 1925-1966)
  • Bambini: Diane, Sharon

vita in anticipo

Walt Disney nacque il quarto figlio di Elias Disney e Flora Disney (nata Call) a Chicago, Illinois, il 5 dicembre 1901. Nel 1903 Elias, tuttofare e falegname, si era stancato del crimine a Chicago; così, ha trasferito la sua famiglia in una fattoria di 45 acri che ha acquistato a Marceline, nel Missouri. Elias era un uomo severo che somministrava percosse “correttive” ai suoi cinque figli; Flora ha consolato i bambini con letture notturne di fiabe.

Dopo che i due figli maggiori sono cresciuti e hanno lasciato la casa, Walt Disney e suo fratello maggiore Roy hanno lavorato nella fattoria con il padre. Nel tempo libero, la Disney creava giochi e disegnava gli animali della fattoria. Nel 1909, Elias vendette la fattoria e acquistò un percorso di giornali consolidato a Kansas City, dove si trasferì con la famiglia rimasta.

È stato a Kansas City che Disney ha sviluppato l'amore per un parco di divertimenti chiamato Electric Park, che comprendeva 100,000 luci elettriche che illuminavano montagne russe, un museo da dieci centesimi, una sala giochi, una piscina e uno spettacolo di luci colorate.

Alzandosi alle 3:30 del mattino sette giorni su sette, il bambino di 8 anni Walt Disney e il fratello Roy consegnavano i giornali, facendo rapidi sonnellini nei vicoli prima di dirigersi alla Benton Grammar School. A scuola, la Disney eccelleva nella lettura; i suoi autori preferiti erano Mark Twain e Charles Dickens.

Amore per il disegno

Durante il corso d'arte, Disney ha sorpreso il suo insegnante con schizzi originali di fiori con mani e volti umani. Dopo aver calpestato un chiodo sul suo percorso sui giornali, la Disney ha dovuto trascorrere due settimane a letto per riprendersi. Trascorreva il suo tempo leggendo e disegnando cartoni animati in stile giornale.

Elias vendette la rotta del giornale nel 1917 e acquistò una società nella fabbrica O-Zell Jelly a Chicago, trasferendo Flora e Walt con lui (Roy si era arruolato nella Marina degli Stati Uniti). Il sedicenne Walt Disney ha frequentato la McKinley High School, dove è diventato il giovane editore artistico del giornale della scuola. Per pagare i corsi serali di arte all'Accademia di Belle Arti di Chicago, lavava i barattoli nella fabbrica di gelatine di suo padre.

Volendo unirsi a Roy, che stava combattendo nella prima guerra mondiale, Disney ha cercato di arruolarsi nell'esercito ma all'età di 16 anni era troppo giovane. Imperterrito, si è unito al Corpo di ambulanza della Croce Rossa, che lo ha portato in Francia e Germania.

Animazione

Dopo aver trascorso 10 mesi in Europa, la Disney tornò negli Stati Uniti. Nell'ottobre 1919 ottenne un lavoro come artista pubblicitario presso il Pressman-Rubin Studio di Kansas City. La Disney ha incontrato e stretto amicizia con il collega artista Ub Iwerks nello studio.

Quando Disney e Iwerks furono licenziati nel gennaio 1920, formarono la Iwerks-Disney Commercial Artists. A causa della mancanza di clienti, tuttavia, il duo è sopravvissuto solo per circa un mese. Dopo aver ottenuto un lavoro presso la Kansas City Film Ad Company come fumettisti, Disney e Iwerks hanno iniziato a fare pubblicità per i cinema.

La Disney ha preso in prestito una telecamera dallo studio e ha iniziato a sperimentare con l'animazione stop-action nel suo garage. Ha girato filmati dei suoi disegni di animali utilizzando diverse tecniche fino a quando le immagini effettivamente "si sono mosse" in movimento veloce e lento. I suoi cartoni animati (che chiamava Laugh-O-Grams) alla fine divennero superiori a quelli su cui stava lavorando in studio; ha persino escogitato un modo per fondere l'azione dal vivo con l'animazione. La Disney ha suggerito al suo capo di fare cartoni animati, ma il suo capo ha rifiutato categoricamente l'idea, accontentandosi di fare pubblicità.

Film da ridere

Nel 1922, la Disney lasciò la Kansas City Film Ad Company e aprì uno studio a Kansas City chiamato Laugh-O-Gram Films. Ha assunto alcuni dipendenti, tra cui Iwerks, e ha venduto una serie di cartoni animati di fiabe alla Pictorial Films nel Tennessee.

Disney e il suo staff hanno iniziato a lavorare su sei cartoni animati, ognuno dei quali è una fiaba di sette minuti che combina azione dal vivo e animazione. Sfortunatamente, la Pictorial Films fallì nel luglio 1923; di conseguenza, anche Laugh-O-Gram Films.

Successivamente, la Disney decise che avrebbe tentato la fortuna lavorando in uno studio di Hollywood come regista e si unì a suo fratello Roy a Los Angeles, dove Roy si stava riprendendo dalla tubercolosi.

Non avendo fortuna a trovare un lavoro in nessuno degli studi, la Disney ha inviato una lettera a Margaret J. Winkler, un distributore di cartoni animati di New York, per vedere se aveva interesse a distribuire le sue Laugh-O-Grams. Dopo che Winkler ha visto i cartoni, lei e la Disney hanno firmato un contratto.

Il 16 ottobre 1923, Disney e Roy affittarono una stanza sul retro di un ufficio immobiliare a Hollywood. Roy ha assunto il ruolo di contabile e cameraman del live action; una bambina è stata assunta per recitare nei cartoni animati; due donne furono assunte per inchiostrare e dipingere la celluloide, e la Disney scrisse le storie, disegnò e filmò l'animazione.

Nel febbraio 1924, la Disney aveva assunto il suo primo animatore, Rollin Hamilton, e si era trasferito in un piccolo negozio con una vetrina che portava l'insegna "Disney Bros. Studio". "Alice in Cartoonland" della Disney raggiunse i cinema nel giugno 1924.

Topolino

All'inizio del 1925, la Disney trasferì il suo personale in crescita in un edificio a un piano in stucco e ribattezzò la sua attività "Walt Disney Studio". La Disney ha assunto Lillian Bounds, un'artista di inchiostro, e ha iniziato a frequentarla. Il 13 luglio 1925, la coppia si sposò nella sua città natale di Spalding, Idaho. Disney aveva 24 anni; Lillian aveva 26 anni.

Nel frattempo, anche Margaret Winkler si è sposata e il suo nuovo marito, Charles Mintz, ha rilevato la sua attività di distribuzione di cartoni animati. Nel 1927, Mintz chiese alla Disney di competere con la popolare serie "Felix the Cat". Mintz ha suggerito il nome "Oswald the Lucky Rabbit" e Disney ha creato il personaggio e realizzato la serie.

Nel 1928, quando i costi divennero sempre più alti, Disney e Lillian fecero un viaggio in treno a New York per rinegoziare il contratto per la popolare serie di Oswald. Mintz ha risposto con ancora meno soldi di quelli che stava attualmente pagando, informando la Disney che possedeva i diritti di Oswald the Lucky Rabbit e che aveva attirato la maggior parte degli animatori della Disney a lavorare per lui.

Sconvolta, scossa e rattristata, la Disney salì sul treno per il lungo viaggio di ritorno. In uno stato depresso, ha abbozzato un personaggio e lo ha chiamato Mortimer Mouse. Lillian suggerì invece il nome Mickey Mouse.

Tornato a Los Angeles, la Disney ha protetto il copyright di Topolino e, insieme a Iwerks, ha creato nuovi cartoni animati con Topolino come protagonista. Senza un distributore, però, la Disney non potrebbe vendere i cartoni muti di Topolino.

Suono e colore

Nel 1928, il suono divenne l'ultima novità nella tecnologia cinematografica. Disney ha perseguito diverse compagnie cinematografiche di New York per registrare i suoi cartoni animati con questa nuova novità. Ha stretto un accordo con Pat Powers di Cinephone. Disney ha fornito la voce di Topolino e Powers ha aggiunto effetti sonori e musica.

Powers divenne il distributore dei cartoni animati e il 18 novembre 1928 "Steamboat Willie" aprì al Colon Theatre di New York. Era il primo cartone animato della Disney (e del mondo) con il suono. "Steamboat Willie" ha ricevuto recensioni entusiastiche e il pubblico di tutto il mondo ha adorato Topolino.

Nel 1929, la Disney iniziò a realizzare "Silly Symphonies", una serie di cartoni animati che includeva scheletri danzanti, i tre porcellini e personaggi diversi da Topolino, tra cui Paperino, Pippo e Plutone.

Nel 1931, una nuova tecnica di colorazione delle pellicole nota come Technicolor divenne l'ultima tecnologia per pellicole. Fino ad allora, tutto era stato girato in bianco e nero. Per tenere a bada la concorrenza, la Disney ha pagato per mantenere i diritti sul Technicolor per due anni. Ha filmato una sciocca sinfonia intitolata "Fiori e alberi" in Technicolor, che mostra la natura colorata con volti umani, e il film ha vinto l'Academy Award per il miglior cartone animato del 1932.

Il 18 dicembre 1933, Lillian diede alla luce Diane Marie Disney e il 21 dicembre 1936 Lillian e Walt Disney adottarono Sharon Mae Disney.

Cartoni animati lunghi

Disney ha deciso di aggiungere una narrazione drammatica ai suoi cartoni animati, ma la realizzazione di un lungometraggio ha fatto sì che tutti (compresi Roy e Lillian) dicessero che non avrebbe mai funzionato; credevano che il pubblico non sarebbe rimasto così a lungo in un cartone animato drammatico.

Nonostante gli oppositori, la Disney, da sempre la sperimentatrice, è andata a lavorare al lungometraggio di fiaba "Biancaneve e i sette nani". La produzione del fumetto costò 1.4 milioni di dollari (una cifra enorme nel 1937) e fu presto soprannominata "Disney's Folly".

Quando uscì nelle sale il 21 dicembre 1937, però, "Biancaneve e i sette nani" fu un successo al botteghino. Nonostante la Grande Depressione, ha guadagnato 416 milioni di dollari.

Un risultato notevole nel cinema, il film ha vinto alla Disney un Honorary Academy Award. La citazione diceva: "Per 'Biancaneve ei sette nani', riconosciuta come una significativa innovazione cinematografica che ha affascinato milioni di persone e ha aperto la strada a un nuovo grande campo di intrattenimento".

Scioperi sindacali

Dopo il successo di "Biancaneve", Disney ha costruito il suo Burbank Studio all'avanguardia, considerato il paradiso dei lavoratori per uno staff di circa 1,000 lavoratori. Lo studio, con edifici di animazione, palcoscenici e sale di registrazione, ha prodotto "Pinocchio" (1940), "Fantasia" (1940), "Dumbo" (1941) e "Bambi" (1942).

Sfortunatamente, questi cartoni animati hanno perso denaro in tutto il mondo a causa dell'inizio della seconda guerra mondiale. Insieme al costo del nuovo studio, la Disney si è trovata in debito. Ha offerto 600,000 azioni ordinarie, vendute a cinque dollari ciascuna. Le offerte di azioni si esaurirono rapidamente e cancellarono il debito.

Tra il 1940 e il 1941 gli studi cinematografici iniziarono a sindacalizzarsi; Non passò molto tempo prima che anche i lavoratori della Disney volessero unirsi al sindacato. Mentre i suoi lavoratori chiedevano salari e condizioni di lavoro migliori, Disney credeva che la sua azienda fosse stata infiltrata dai comunisti.

Dopo numerosi e accesi incontri, scioperi e lunghe trattative, la Disney finalmente divenne sindacalizzata. Tuttavia, l'intero processo ha lasciato la Disney disillusa e scoraggiata.

Seconda guerra mondiale

Con la questione sindacale finalmente risolta, Disney è stata in grado di riportare la sua attenzione sui suoi cartoni animati; questa volta per il governo degli Stati Uniti. Gli Stati Uniti si erano uniti alla seconda guerra mondiale dopo il bombardamento di Pearl Harbor e inviavano milioni di giovani all'estero a combattere.

Il governo degli Stati Uniti voleva che la Disney producesse film di formazione usando i suoi personaggi popolari; Disney ha obbligato, creando più di 400,000 piedi di pellicola (circa 68 ore).

Altri film

Dopo la guerra, la Disney tornò alla sua agenda e realizzò "Song of the South" (1946), un film che era al 30% di animazione e al 70% di live action. "Zip-A-Dee-Doo-Dah" è stata nominata la migliore canzone del film del 1946 dall'Academy of Motion Picture Arts & Sciences, mentre James Baskett, che ha interpretato il personaggio di zio Remus nel film, ha vinto un Oscar.

Nel 1947, la Disney decise di realizzare un documentario sulle foche dell'Alaska intitolato "Seal Island" (1948). Ha vinto un Academy Award per il miglior documentario a due bobine. La Disney ha quindi assegnato il suo talento migliore per realizzare "Cenerentola" (1950), "Alice nel paese delle meraviglie" (1951) e "Peter Pan" (1953).

Piani per Disneyland

Dopo aver costruito un treno per guidare le sue due figlie nella sua nuova casa a Holmby Hills, in California, nel 1948 Disney iniziò a formulare un sogno: costruire il parco divertimenti di Topolino dall'altra parte della strada rispetto al suo studio. Ha visitato fiere, carnevali e parchi in tutto il mondo per studiare la coreografia di persone e attrazioni.

Disney prese in prestito la sua polizza di assicurazione sulla vita e creò la WED Enterprises per organizzare la sua idea di parco di divertimenti, che ora si riferiva come Disneyland. Disney ed Herb Ryman hanno elaborato i piani per il parco in un fine settimana. Il piano prevedeva un cancello d'ingresso a "Main Street" che avrebbe portato al Castello di Cenerentola e via a diverse terre di interesse, tra cui Frontier Land, Fantasy Land, Tomorrow Land e Adventure Land.

Il parco sarebbe pulito e innovativo, un luogo dove genitori e bambini potrebbero divertirsi insieme su giostre e attrazioni; sarebbero stati intrattenuti dai personaggi Disney nel "posto più felice della terra".

Roy ha visitato New York per cercare un contratto con una rete televisiva. Roy e Leonard Goldman hanno raggiunto un accordo in base al quale la ABC avrebbe concesso alla Disney un investimento di $ 500,000 a Disneyland in cambio di una serie televisiva settimanale della Disney.

La ABC divenne proprietaria del 35% di Disneyland e garantì prestiti fino a 4.5 milioni di dollari. Nel luglio 1953, la Disney commissionò allo Stanford Research Institute di trovare una posizione per il suo primo grande parco a tema (e del mondo). Anaheim, in California, è stata selezionata poiché potrebbe essere facilmente raggiunta in autostrada da Los Angeles.

I profitti dei film precedenti non erano sufficienti per coprire i costi di costruzione di Disneyland, che ha impiegato circa un anno per costruire al costo di $ 17 milioni. Roy fece numerose visite alla sede della Bank of America per assicurarsi ulteriori finanziamenti.

Disneyland si apre

Il 13 luglio 1955, la Disney inviò 6,000 inviti di ospiti esclusivi, tra cui alle star del cinema di Hollywood, per godersi l'apertura di Disneyland. ABC ha inviato cameramen per filmare l'apertura. Tuttavia, molti biglietti sono stati contraffatti e si sono presentate 28,000 persone.

Le giostre si sono interrotte, gli stand gastronomici hanno esaurito il cibo, un'ondata di caldo ha causato l'asfalto appena versato per catturare le scarpe e una fuga di gas ha causato la chiusura temporanea in alcune aree tematiche.

Nonostante i giornali si riferissero a questa giornata da cartone animato come la "domenica nera", gli ospiti da tutto il mondo lo adorarono e il parco divenne un grande successo. Novanta giorni dopo, il milionesimo ospite è passato attraverso il tornello del parco.

Piani per il mondo di walt disney, florida

Nel 1964, debuttò in anteprima Disney "Mary Poppins"; il film è stato candidato a 13 premi Oscar. Con questo successo, la Disney inviò Roy e alcuni altri dirigenti Disney in Florida nel 1965 per acquistare terreni per un altro parco a tema.

Nell'ottobre del 1966, la Disney tenne una conferenza stampa per descrivere i suoi piani per la costruzione di una comunità sperimentale di prototipi di domani (EPCOT) in Florida. Il nuovo parco sarebbe cinque volte più grande di Disneyland e includerebbe negozi, luoghi di intrattenimento e hotel.

Il nuovo sviluppo di Disney World non sarebbe stato completato, tuttavia, fino a cinque anni dopo la morte della Disney. Il nuovo Magic Kingdom (che comprendeva Main Street USA, il Castello di Cenerentola che portava ad Adventureland, Frontierland, Fantasyland e Tomorrowland) fu inaugurato il 1 ° ottobre 1971, insieme al Disney's Contemporary Resort, al Disney's Polynesian Resort e al Disney's Fort Wilderness Resort & Campground. EPCOT, la seconda visione del parco a tema di Walt Disney, che presentava un futuro mondo di innovazione e una vetrina di altri paesi, è stata inaugurata nel 1982.

Morte

Nel 1966, i medici informarono la Disney che aveva un cancro ai polmoni. Dopo la rimozione di un polmone e diverse sedute di chemioterapia, Disney è crollato a casa sua ed è stato ricoverato al St. Joseph's Hospital il 15 dicembre 1966. Morì alle 9:35 per un grave collasso circolatorio e fu sepolto al Forest Lawn Memorial Park di Glendale, California.

Eredità

La Disney ha lasciato uno dei più grandi imperi dei media al mondo. Dalla sua morte, la Walt Disney Company è solo cresciuta; oggi impiega più di 200,000 persone e genera miliardi di entrate ogni anno. Per i suoi successi artistici, Disney ha accumulato 22 Oscar e numerosi altri riconoscimenti. Nel 1960, ha ricevuto due stelle sulla Hollywood Walk of Fame (una per il suo film e una per il suo lavoro televisivo).

fonti

  • David, Erica e Bill Robinson. "Disney." Random House, 2015.
  • "The Disneyland Story". Walt Disney Productions, 1985.