Biografia di Stevie Wonder

Stevie Wonder è nata Stevland Hardaway Judkins il 13 maggio 1950 a Saginaw, Michigan. Ha cambiato il suo nome in Stevland Morris quando sua madre si è sposata.

Wonder è nato prematuramente. Alla sua nascita, è stato sottoposto a trattamento con ossigeno in un'incubatrice. Ciò ha portato alla "retinopatia della prematurità", una condizione visiva che si verifica nei bambini che ricevono un eccesso di ossigeno a causa di cure neonatali intensive, ed è probabilmente ciò che ha causato la sua cecità.

Era musicalmente dotato fin dalla tenera età. La sua famiglia si è trasferita a Detroit nel 1954, dove ha iniziato a cantare nel coro della sua chiesa. All'età di 9 anni, ha imparato da solo a suonare il piano, la batteria e l'armonica. Nel 1961, all'età di 11 anni, fu scoperto da Ronnie White del gruppo Motown, i Miracles. White organizzò un'audizione con Berry Gordy alla Motown Records, che ingaggiò immediatamente il giovane esperto di musical e lo ribattezzò Little Stevie Wonder.

Nel 1962 pubblicò il suo primo album, A Tribute to Uncle Ray, che include cover di canzoni di Ray Charles e The Jazz Soul of Little Stevie, che mettono in primo piano e al centro le capacità musicali del ragazzo. Nessuno dei due album ha funzionato bene, ma l'album dal vivo del 1963, The 12 Year Old Genius, ha prodotto "Fingertips, Pt. 2" in cima alle classifiche ed è stato sufficiente per portarlo sulla mappa.

Reinvenzione e rinascita

Poi, la pubertà. La voce di Wonder stava cambiando e la sua carriera discografica è stata temporaneamente sospesa. Iniziò a studiare pianoforte classico alla Michigan School for the Blind, abbandonò "Little" dal nome d'arte e riemerse sotto i riflettori nel 1965 con "Uptight (Everything's Alright)", un altro successo n. 1.

Ora noto come "Stevie Wonder", il pubblico iniziò a vederlo come un artista più maturo. Ha co-scritto diversi successi che sono entrati nella Top Ten dell'R & B, tra cui "Hey Love" e "For Once in My Life". For Once in My Life del 1968 è stato un grande successo che lo ha reso una superstar. Tieni presente che Wonder aveva solo 18 anni.

Ha negoziato un nuovo contratto con la Motown e ha assunto il controllo completo della sua carriera. Negli anni '1970 Wonder ha vissuto una rinascita personale. Talking Book (1972), Innervisions (1973), Fulfillingness 'First Finale (1974) e Songs in the Key of Life (1976) hanno prodotto alcune delle canzoni più iconiche di Wonder: "Boogie on a Reggae Woman", "Living in the City "e" Non è adorabile ". Solo negli anni '70, Wonder ha acquisito 15 Grammy Awards.

Gli 1980 e oltre

Gli anni '80 potrebbero non essere stati quasi un successo per Wonder, ma ha continuato ad avere un'elevata influenza nell'industria musicale. Ha prodotto il singolo numero 1 "I Just Called to Say I Love You" per il film "The Woman in Red". Ha vinto un Golden Globe e un Academy Award per la migliore canzone originale.

Wonder non è mai stato uno che ha evitato di affrontare le questioni sociali nel suo lavoro. Nel 1982 lui e Paul McCartney hanno prodotto la hit numero 1 "Ebony and Ivory". Nello stesso decennio, Wonder ha guidato con successo una campagna per rendere il compleanno del dottor Martin Luther King Jr. una festa nazionale.

La produzione musicale di Wonder ha subito un rallentamento significativo negli ultimi anni. Dopo una pausa di dieci anni, ha pubblicato A Time to Love nel 2005. Nel 2013 ha annunciato che stava lavorando a nuovo materiale e ha in programma di pubblicare due nuovi album, When the World Began e Ten Billion Hearts, anche se nessuno dei due è ancora stato pubblicato. Continua a fare tournée e ad esibirsi dal vivo.

Eredità

Stevie Wonder è uno degli artisti più creativi e amati emersi durante il XX secolo. Nel corso della sua carriera trionfante, Wonder ha accumulato 20 Grammy Awards, tra cui un premio alla carriera nel 25 e più di 1996 successi nella Top Ten. Ha venduto più di 30 milioni di album, rendendolo uno degli artisti più venduti di tutti i tempi.

È membro delle Hall of Fame di Songwriters e Rock and Roll. Wonder, noto come un eminente attivista sociale, ha ricevuto diversi premi per i suoi sforzi umanitari, tra cui il premio alla carriera del National Civil Rights Museum e una medaglia presidenziale della libertà dal presidente Barack Obama nel 2014. È anche un messaggero delle Nazioni Unite di pace.

 canzoni popolari:

  • "Non è adorabile" 
  • "Come" 
  • "Superstizione" 
  • "Non ti preoccupare di niente" 
  • "Firmato, sigillato, consegnato (sono tuo)" 

Album consigliati:

  • Songs in the Key of Life (1976)
  • Innervisions (1973)
  • Talking Book (1972)
  • Primo finale di Fulfillingness (1974)