Biografia di Lyle Lovett: sua moglie, la musica e altro ancora

Lyle Pearce Lovett è nato il 1 novembre 1957 a Klein, Texas, un sobborgo di Houston. È cresciuto nell'allevamento di cavalli della sua famiglia. Non si è appassionato alla musica fino a quando ha frequentato la Texas A&M University alla fine degli anni '70, dove ha studiato giornalismo e tedesco. Lovett è diventato un buon amico con la futura star country Robert Earl Keen durante quegli anni e hanno scritto "The Front Porch Song" insieme, poi Lovett ha iniziato a scrivere il suo materiale

Ha iniziato ad esibirsi in club e festival locali e, dopo essersi diplomato al college, ha frequentato la scuola di specializzazione. Ha continuato a scrivere e ad esibirsi mentre studiava all'estero in Germania. Fu solo quando tornò negli Stati Uniti all'inizio degli anni '80 che Lovett iniziò a intraprendere seriamente una carriera nella musica. Ha suonato nei club del Texas e lentamente ha iniziato a lavorare per la sua grande occasione. Ha recitato nel film TV di Mickey Rooney "Bill: On His Own" nel 1983 e ha contribuito alla voce per gli album di Nanci Griffith Once in a Very Blue Moon e Last of the True Believers. Ha anche trovato il successo come autore di canzoni. Il suo "If I Were the Woman You Wanted" appare nell'ex album dei Griffith.

Il debutto di Lovett

Un demo tape delle canzoni di Lovett arrivò alla MCA Records nel 1984 e l'etichetta iniziò immediatamente a redigere un contratto di registrazione. Lovett firmò con MCA / Curb nel 1986 e pubblicò il suo album di debutto omonimo quell'anno con recensioni positive.

I singoli "Farther Down the Line", "Cowboy Man", "God Will", "Why I Don't Know" e "Give Back My Heart" hanno raggiunto tutti i Top 40 nazionali. Era chiaro che Lovett fosse una musica country successo, ma era anche molto ovvio che il suo stile non si basava interamente sul genere anche se il suo suono era radicato nel paese. Ha spinto i limiti della musica country tradizionale con la sua incorporazione di folk, jazz e pop. 

Lyle Lovett è stato un successo, raggiungendo il numero 14 nella classifica Billboard Top Country Albums, ma il suo secondo lavoro, Pontiac del 1987, è ciò che ha davvero affermato il suo talento. Era decisamente meno country del suo debutto, ma ricevette comunque recensioni entusiastiche da parte della critica country e mainstream, rendendo Lovett un successo crossover.

Pontiac ha presentato Lovett a un pubblico pop. Mentre il suo successo in quel mercato cresceva, il pubblico del suo paese si riduceva. "She's No Lady" e "I Loved You Yesterday" è stato l'ultimo dei suoi singoli a entrare nella Top 30 del paese.

Successo crossover

Il pubblico country di Lovett potrebbe essere diminuito, ma di certo non era un'indicazione del suo futuro. Pontiac gli ha portato una base di fan del pop mainstream completamente nuova e un seguito fedele. Lovett rimase fedele al suo eclettismo, assemblando una big band modificata, His Large Band, che incorporava una gamma di strumenti tra cui chitarre, violoncello, pianoforte, una sezione di fiati e una cantante di supporto - Francine Reed, formata dal gospel.

Lyle Lovett and His Large Band fu pubblicato all'inizio del 1989. I critici e i fan lodarono l'album, che alla fine divenne disco d'oro. L'album è stato fortemente influenzato da jazz, R&B e swing, ma è comunque riuscito a produrre il successo country minore "L'ho sposata solo perché lei ti somiglia". Anche la sua interpretazione di "Stand by Your Man" di Tammy Wynette ha ricevuto una buona dose di attenzione.

Lovett si è trasferito a Los Angeles e ha trascorso gli anni successivi tagliando il suo quarto sforzo. Ha prodotto King Tears di Walter Hyatt, cantato in Great Big Boy di Leo Kottke, e coperto "Friend of the Devil" per l'album tributo ai Grateful Dead Deadicated. Poi ha recitato nel film di Robert Altman "The Player" nel 1992 e ha incontrato la co-protagonista Julia Roberts. I due si sono sposati dopo appena tre settimane di appuntamenti e hanno intrapreso un matrimonio di alto profilo ma di breve durata.

Il quarto album di Lovett, Joshua Judges Ruth, è stato rilasciato poco dopo la prima di "The Player". L'album gospel e R&B è diventato il suo album di maggior successo fino ad oggi. Il pubblico pop ha adorato il disco, rendendo Lovett un punto fermo principale, ma la musica country ha ignorato completamente l'album.

Un nuovo livello di fama

Lovett è stato messo sotto i riflettori dopo il suo matrimonio con Roberts e ha iniziato a sperimentare un livello di fama che non aveva mai sperimentato prima. Ha recitato in "Short Cuts" del 1993, anch'esso diretto da Robert Altman, e nel 1994 ha pubblicato I Love Everybody, una raccolta di canzoni che aveva scritto negli anni '70 e '80. L'album ha favorito la sua progressione lontano dalla musica country.

La ritrovata fama di Lovett si è rivelata un adattamento impegnativo. Dopo aver divorziato da Roberts nel 1995, si è allontanato dai riflettori. Lovett se ne stava tranquillo, scrivendo e occasionalmente esibendosi. È riemerso in grande stile con l'uscita nel 1996 di The Road to Ensenada, il suo primo vero album country dai tempi di Pontiac. L'album si è comportato bene nelle classifiche pop e country dove ha raggiunto rispettivamente il numero 24 e il numero 4. Il suo impegno country non è stato riconosciuto: The Road to Ensenada ha fatto guadagnare a Lovett un Grammy Award 1996 come miglior album country.

Ha seguito i due dischi Step Inside This House nel 1998, che contiene materiale poco conosciuto scritto dai suoi cantautori preferiti. Ha anche pubblicato Live in Texas, la sua prima registrazione di un concerto, e la colonna sonora del film di Robert Altman "Dr. T & the Women". Nel 2003, Lovett ha pubblicato Smile, un album compilation delle sue canzoni registrate per varie colonne sonore di film, e My Baby Don't Tolerate.

Oggi

Lovett ha da allora pubblicato It's Not Big It's Large nel 2007 e Natural Forces nel 2009. Hanno raggiunto rispettivamente il numero 2 e il numero 8 nella classifica Billboard Top Country Albums. Dopo più di 25 anni con Curb Records, Lovett ha rispettato il suo contratto con l'etichetta con Release Me nel 2012. Continua a esibirsi costantemente.

La carriera di attore di Lovett

Lovett ha ottenuto un grande successo come artista musicale, ma ha anche una rispettabile carriera di attore. Dopo aver recitato nei film di Robert Altman "The Player" e "Short Cuts", ha sviluppato un'amicizia con il regista e ha continuato a recitare nei film di Altman "Prêt-à-Porter" nel 1994 e "Cookie's Fortune" nel 1999. Ha anche recitato nei film "The New Guy" nel 2002, "Walk Hard: The Dewey Cox Story" nel 2007 e nel film natalizio "Angels Sing" nel 2013. I crediti televisivi di Lovett includono "Mad About You", "Brothers & Sisters, "" Castle "," The Bridge "e" Dharma & Greg ".

Discografia:

  • Lyle Lovett (1986)
  • Pontiac (1988)
  • Lyle Lovett e la sua grande band (1989)
  • Joshua Judges Ruth (1992)
  • I Love Everybody (1994)
  • The Road to Ensenada (1996)
  • Step Inside This House (1998)
  • Live in Texas (1999)
  • Antologia, Vol. 1: Cowboy Man (2001)
  • My Baby Don't Tolerate (2003)
  • Smile (2003)
  • Non è grande è grande (2007)
  • Forze naturali (2009)
  • Liberami (2012)

Canzoni popolari:

  • "Nella mia mente"
  • "Se avessi una barca"
  • "Il mio bambino non tollera"
  • "Forze naturali"
  • "Lei non è una signora"