Biografia di gilda radner, comica e attrice americana

Gilda Radner (28 giugno 1946 - 20 maggio 1989) è stata una comica e attrice americana nota per i suoi personaggi satirici in "Saturday Night Live". Morì di cancro alle ovaie all'età di 42 anni, e suo marito, l'attore Gene Wilder, sopravvisse.

Nei primi anni

Gilda Susan Radner è nata il 28 giugno 1946 a Detroit, Michigan. Era la seconda figlia nata da Herman Radner e Henrietta Dworkin. Il padre di Gilda, Herman, era un uomo d'affari di successo, e Gilda e suo fratello Michael hanno vissuto un'infanzia di privilegi.

I Radner hanno assunto una tata, Elizabeth Clementine Gillies, per aiutare a crescere i loro figli. Gilda era particolarmente vicina a "Dibby" e i suoi ricordi d'infanzia della sua bambinaia con problemi di udito l'avrebbero successivamente ispirata a creare il personaggio Emily Litella in "Saturday Night Live".

Il padre di Gilda gestiva l'Hotel Seville a Detroit e serviva una clientela che comprendeva musicisti e attori che venivano in città per esibirsi. Herman Radner portava la giovane Gilda a vedere musical e spettacoli, e aveva una passione per le battute sciocche che condivideva. La sua infanzia felice è andata in frantumi nel 1958, quando a suo padre è stato diagnosticato un tumore al cervello e successivamente ha subito un ictus. Herman languì per due anni prima di morire di cancro nel 1960, quando Gilda aveva solo 14 anni.

Da bambina, Gilda ha affrontato lo stress mangiando. Sua madre, Henrietta, ha portato la bambina di 10 anni Gilda da un medico che le ha prescritto le pillole dimagranti. Gilda avrebbe continuato un modello di aumento e perdita di peso nell'età adulta e, anni dopo, avrebbe raccontato la sua battaglia contro un disturbo alimentare nella sua autobiografia, "È sempre qualcosa".

Formazione

Gilda ha frequentato la Hampton Elementary School fino alla quarta elementare, almeno quando era a Detroit. Sua madre non si curava degli inverni del Michigan e ogni novembre portava Gilda e Michael in Florida fino alla primavera. Nella sua autobiografia, Gilda ha ricordato come questa routine annuale le rendesse difficile stabilire amicizie con altri bambini.

In quinta elementare, si è trasferita alla prestigiosa Liggett School, che allora era una scuola femminile. Era attiva nel club teatrale della scuola, apparendo in molti spettacoli durante le scuole medie e superiori. Durante il suo ultimo anno, ha servito come vicepresidente della classe 1964 e si è esibita nella commedia "Il topo che ruggiva".

Dopo il diploma di scuola superiore, Gilda si è iscritta all'Università del Michigan, dove si è laureata in recitazione. Tuttavia, lasciò gli studi prima di laurearsi e si trasferì a Toronto con il suo fidanzato scultore, Jeffrey Rubinoff.

RECRUITING

Il primo ruolo di attrice professionale di Gilda Radner è stato nella produzione di Toronto di "Godspell" nel 1972. La compagnia comprendeva diverse future star che sarebbero rimaste suoi amici per tutta la vita: Paul Shaffer, Martin Short ed Eugene Levy. Mentre era a Toronto, si è anche unita alla famosa compagnia di improvvisazione "Second City", dove si è esibita con Dan Aykroyd e John Belushi e si è affermata come una vera forza nella commedia.

Radner si è trasferito a New York City nel 1973 per lavorare a "The National Lampoon Radio Hour", uno spettacolo settimanale di breve durata ma influente. Sebbene lo spettacolo sia durato solo 13 mesi, "National Lampoon" ha riunito scrittori e artisti che avrebbero spinto i confini della commedia per i decenni a venire: Gilda, John Belushi, Bill Murray, Chevy Chase, Christopher Guest e Richard Belzer, per citare un pochi.

Nel 1975, Gilda Radner è stata la prima interprete nel cast della stagione inaugurale del "Saturday Night Live". Come uno dei "Not Ready for Prime Time Players", Gilda ha scritto e interpretato in sketch con Jane Curtin, Laraine Newman, Garrett Morris, John Belushi, Chevy Chase e Dan Aykroyd. È stata nominata due volte per un Emmy come attrice non protagonista in "SNL", e ha vinto l'onore nel 1978.

Durante il suo mandato dal 1975 al 1980, Gilda ha creato alcuni dei personaggi più memorabili di SNL. Ha parodiato Barbara Walters con il suo personaggio ricorrente di Baba Wawa, un giornalista televisivo con problemi di linguaggio. Ha basato un altro dei suoi personaggi più amati su una conduttrice di notizie locali di New York chiamata Rose Ann Scamardella. Roseanne Roseannadanna era una giornalista di affari dei consumatori che non riusciva a rimanere sull'argomento nei primi segmenti "Aggiornamento del fine settimana". Nei panni del punk rocker Candy Slice, Radner ha canalizzato Patti Smith. Con Bill Murray, Gilda ha realizzato una serie di sketch con "The Nerds", Lisa Loopner e Todd DiLaMuca.

I personaggi di Gilda sono stati così ben accolti che li ha portati a Broadway. "Gilda Radner - Live from New York" ha debuttato al Winter Garden Theatre il 2 agosto 1979 e ha avuto 51 spettacoli. Oltre a Gilda, il cast comprendeva Don Novello (nei panni di Padre Guido Sarducci), Paul Shaffer, Nils Nichols e il "Candy Slice Group".

Dopo il suo debutto a Broadway, Gilda Radner ha ottenuto ruoli in diversi film, tra cui "First Family" con Bob Newhart e "Movers and Shakers" con Walter Matthau. Inoltre è apparsa in tre film con il marito Gene Wilder: "Hanky ​​Panky", "The Woman in Red" e "Haunted Honeymoon".

Vita personale

Gilda ha incontrato il suo primo marito, George Edward "GE" Smith, quando è stato assunto come chitarrista per il suo spettacolo di Broadway "Gilda Live" nel 1979. Si sono sposati all'inizio del 1980. Gilda era ancora sposata con GE quando ha ottenuto un ruolo in un nuovo film di Gene Wilder, "Hanky ​​Panky", che ha iniziato le riprese nel 1981.

Già infelice nel suo matrimonio con GE Smith, Gilda ha intrapreso una relazione con Wilder. Radner e Smith divorziarono nel 1982. Il rapporto tra Gilda e Gene Wilder era inizialmente difficile. In un'intervista anni dopo, Wilder ha detto che all'inizio aveva trovato Gilda bisognosa e esigente della sua attenzione, al punto che si sono lasciati per un po '. Ben presto si riconciliarono, tuttavia, e il 18 settembre 1984 1984, Gilda e Gene si sposarono mentre erano in vacanza in Francia.

Cancro

Il "felice per sempre" di Gilda con Gene non sarebbe durato a lungo, purtroppo. Il 21 ottobre 1986, le fu diagnosticato un cancro ovarico in stadio quattro.

Durante le riprese di "Haunted Honeymoon" l'anno prima, Gilda non riusciva a capire perché si sentisse costantemente affaticata e fatiscente. Alla fine è andata dal suo internista per un esame fisico, ma i test di laboratorio hanno mostrato solo la possibilità del virus Epstein-Barr. Il medico l'ha rassicurata sul fatto che i suoi sintomi erano probabilmente indotti dallo stress e non gravi. Quando ha iniziato a soffrire di febbre lieve, le è stato detto di prendere il paracetamolo.

I sintomi di Gilda continuarono a peggiorare col passare del tempo. Ha sviluppato crampi allo stomaco e pelvici che l'hanno tenuta a letto per giorni. Il suo ginecologo non ha trovato alcun motivo di preoccupazione e l'ha indirizzata a un gastroenterologo. Ogni test è tornato normale, nonostante il peggioramento della salute di Gilda. Nell'estate del 1986, stava provando un dolore lancinante alle cosce e aveva perso una quantità impressionante di peso, senza una causa evidente.

Infine, nell'ottobre 1986, Gilda è stata ricoverata in un ospedale di Los Angeles per sottoporsi a test approfonditi. Una TAC ha rivelato un tumore delle dimensioni di un pompelmo nell'addome. Ha subito un intervento chirurgico per rimuovere il tumore e ha avuto un'isterectomia completa, e ha subito iniziato un lungo ciclo di chemioterapia. I medici le hanno assicurato che la sua prognosi era buona.

Nel giugno dell'anno successivo, Gilda aveva completato la chemioterapia prescritta e il suo medico programmò un intervento chirurgico esplorativo per assicurarsi che tutti i segni del cancro fossero spariti. Fu devastata nell'apprendere che non lo era, e fu necessaria più chemioterapia. Nei due anni successivi, Gilda ha subito trattamenti, test e interventi chirurgici che alla fine non sarebbero riusciti a sradicare il cancro. Gilda Radner morì il 20 maggio 1989 al Cedars-Sinae Medical Center di Los Angeles, all'età di 42 anni.

Dopo la morte di Gilda, Gene Wilder si è unita a due dei suoi amici, la psicoterapeuta del cancro Joanna Bull e l'emittente televisiva Joel Siegel, per fondare una rete di centri di supporto per il cancro. I Gilda's Clubs, come sono conosciuti i centri, aiutano i pazienti affetti da cancro fornendo supporto emotivo e sociale durante il trattamento.

fonti

  • "Gilda Radner." Biography.com, A&E Networks Television, 28 aprile 2017, www.biography.com/people/gilda-radner-9450459.
  • "Gilda Radner (1946-1989) - Trova una tomba commemorativa." (1946-1989) - Find A Grave Memorial, www.findagrave.com/memorial/848/gilda-radner.
  • "Gilda Radner - Live from New York Broadway @ Winter Garden Theatre - Biglietti e sconti." Locandina, www.playbill.com/production/gilda-radner-live-from-new-york-winter-garden-theatre-vault-0000011534.
  • Hevesi, Dennis. "Gilda Radner, 42 anni, fumetto originale di" Saturday Night Live "Zaniness." The New York Times, The New York Times, 20 maggio 1989, www.nytimes.com/1989/05/21/obituaries/gilda-radner-42-comic-original-of-saturday-night-live-zaniness.html.
  • Johnson, Hillary. "Arrivederci, Gilda Radner." Rolling Stone, Rolling Stone, 13 luglio 1989, www.rollingstone.com/culture/features/gilda-19890713.
  • Karras, Steve. "Gilda Radner Remembered." The Huffington Post, TheHuffingtonPost.com, 6 gennaio 2013, www.huffingtonpost.com/steve-karras/gilda-radner-club_b_2366303.html.
  • Radner, Gilda. È sempre qualcosa. Simon e Schuster, 1989.
  • Saltman, David. Gilda: un ritratto intimo. Libri contemporanei, 1992.