Biografia del personaggio dei droidi r2-d2 in Star Wars

R2-D2 (o Artoo-Detoo, spiegato foneticamente) è un droide astromeccanico, un tipo di robot che di solito fungeva da meccanico e computer di backup per piccole astronavi. nei film di Star Wars. Gli astromeccanici non possono parlare; comunicano con segnali acustici elettronici tramite un droide interprete o un computer. Il fatto che R2-D2 non possa esprimersi direttamente potrebbe averlo aiutato a volare sotto il radar ed evitare frequenti cancellazioni della memoria, che a sua volta gli ha permesso di sviluppare una personalità distinta ed eccentrica.

R2-d2 nei prequel

Qualche tempo prima del 32 BBY, la società di produzione di droidi Industrial Automation creò R2-D2 come parte della serie R2 di droidi astromeccanici. Fu acquistato e modificato dai Royal Engineers di Naboo e prestò servizio a bordo della Royal Starship della Regina Amidala. Le rapide riparazioni di R2-D2 permisero ad Amidala di fuggire durante il blocco di Naboo da parte della Federazione dei Mercanti nel 32 BBY. Ha incontrato per la prima volta la sua futura controparte, il droide protocollare C-3PO, quando la nave ha effettuato un atterraggio di emergenza su Tatooine.

Quando Padmé Amidala divenne senatrice, portò con sé R2-D2. In seguito ha dato il droide a suo marito Anakin Skywalker dopo che è diventato un cavaliere Jedi. R2-D2 è servito come droide di manutenzione per il caccia stellare di Anakin durante gran parte delle Guerre dei Cloni. Sebbene fosse protocollo per cancellare regolarmente i ricordi dei droidi, Anakin lasciò che R2-D2 accumulasse informazioni e conoscenze senza cancellare la memoria in modo da migliorare il suo lavoro. Questo quasi mise a rischio la Repubblica quando R2-D2 cadde nelle mani del nemico.

Dopo la fine delle Guerre dei Cloni nel 19 BBY, Obi-Wan Kenobi affidò R2-D2 e C-3PO, insieme ad Anakin e la figlia di Padmé, Leia, al senatore di Alderaan Bail Organa. I droidi furono costretti a scappare quando i pirati attaccarono il Tantive IV e trascorsero gli anni successivi viaggiando con una serie di diversi maestri, tra cui lo speeder jockey Thall Joben e l'esploratore Mungo Baobab.

R2-d2 nella trilogia originale e oltre

Ad un certo punto, R2-D2 e C-3PO trovarono la via del ritorno al Tantive IV, dove prestarono servizio sotto la Principessa Leia. Nello 0 BBY, accompagnarono Leia in una missione su Tatooine per contattare Obi-Wan Kenobi. Quando l'Impero attaccò, Leia nascose i piani alla Morte Nera, una nuova super arma imperiale, all'interno di R2-D2.

I droidi sono fuggiti sulla superficie del pianeta, dove sono stati catturati da Jawas e venduti al coltivatore di umidità Owen Lars e suo nipote Luke Skywalker. Sapendo che Obi-Wan era nelle vicinanze, R2-D2 ha mostrato parte della registrazione di Leia a Luke, invitandolo a rimuovere il bullone di fissaggio che impediva al droide di fuggire. Ciò ha permesso a R2-D2 di scappare, cercando Obi-Wan da solo.

R2-D2 alla fine si riunì con Leia quando Luke la salvò dalla Morte Nera, con l'aiuto di Han Solo e Chewbacca. Durante il resto della Guerra Civile Galattica, R2-D2 servì principalmente come droide meccanico per il caccia X-wing di Luke. Successivamente andò con Luke alla nuova Accademia Jedi su Yavin 4. Dopo che Luke fu esiliato nel 43 ABY, R2-D2 lasciò il suo servizio e tornò a Leia. Passato di generazione in generazione, alla fine arrivò a servire il discendente di Luke Cade Skywalker nel 137 ABY.

La personalità di R2-d2

Alcuni droidi sono programmati con personalità, ma altri inizieranno a svilupparne una se durano abbastanza a lungo senza cancellare la memoria. R2-D2 ha evitato la cancellazione della memoria almeno dal 19 BBY quando Anakin Skywalker lo possedeva, e di conseguenza è diventato piuttosto testardo ed eccentrico. A un certo punto, si è persino rifiutato di mostrare le registrazioni di Anakin e Padmé, anche sapendo da quanto tempo Luke stava cercando la verità su sua madre, nel tentativo di proteggere Luke e Leia.

Poiché R2-D2 può comunicare solo con segnali acustici e fischietti, tuttavia, la piena estensione della sua personalità non sempre si manifesta. C-3PO trascorre gran parte del suo tempo mitigando i commenti scortesi di R2-D2 e respingendo le sue utili intuizioni, mentre Luke sembra spesso assecondare il droide, forse non rendendosi conto dell'entità dello sviluppo della personalità di R2-D2. Uno dei pochi posti in cui il discorso di R2-D2 viene effettivamente tradotto appare in Enemy Lines II: Rebel Stand di Aaron Allston e ottiene il punto abbastanza rapidamente:

"IL TUO SET DI TRATTAMENTI DEL VISO SUGGERISCE DI NON AVERE L'INTELLIGENZA PER MANTENERE IL MIO NOME PER PIÙ DI UN NANOSECONDO. È EVIDENTE CHE SEI STATO INSEGNATO A RIPETERE SUONI CHE HAI SENTITO E CHE NON COMPRENDI NÉ LE PAROLE CHE ASCOLTI NÉ QUELLE CHE FUORI DALLA TUA BOCCA. "

R2-d2 dietro le quinte

Nel creare le prime sceneggiature di Star Wars, George Lucas si è ispirato ai film sui samurai giapponesi. R2-D2 e C-3PO sono stati ispirati dal film di Akira Kurosawa The Hidden Fortress (1958), che utilizza due contadini come narratori comici per un'avventura storica sulle classi superiori.

R2-D2 è stato interpretato dall'attore e comico Kenny Baker nei film di Star Wars. Lucas aveva bisogno di qualcuno di piccolo da inserire nel robot e manovrarlo. Baker, che è alto 3 piedi e 8, ha detto a Metro che ha ottenuto la parte "perché ero il ragazzo più piccolo che avessero visto fino ad allora". Un modello R2-D2 separato, utilizzato per le scene in cui il droide è in movimento, è stato controllato tramite telecomando. Circa 18 diversi modelli R2-D2 appaiono nella Trilogia Prequel, così come in CGI per scene del droide che vola e sale le scale.

Il sound designer Ben Burtt ha definito la creazione della voce di R2-D2 "la sfida più difficile" che ha dovuto affrontare nei film di Star Wars. Alla fine ha creato un mix di rumori elettronici e se stesso che parlava in baby talk. L'aggiunta di una voce umana aiuta l'emozione a manifestarsi nelle espressioni di R2-D2, anche se non ha parole.