Backflip eseguiti da pattinatori

Il backflip è considerato una mossa di pattinaggio artistico illegale negli eventi standard di pattinaggio di figura degli Stati Uniti e International Skating Union (ISU). Può essere fatto, ma il backflip non solo non riceverà credito, ma un pattinatore riceverà anche detrazioni (o sarà squalificato) se la mossa viene eseguita in gare di pattinaggio di figura ammissibili. È un salto di tipo capriola e, come da regolamento dell'ISU, vengono detratti due punti dal punteggio di un pattinatore per l'esecuzione di una tale mossa. È stato bandito pochi mesi dopo le Olimpiadi del 1976.

Polemica ai giochi olimpici del 1976

Quindi è evidente che il backflip del campione di pattinaggio di figura maschile Terry Kubicka alle Olimpiadi invernali del 1976 è stato il primo e unico legale, e all'epoca c'era una grande controversia sul backflip. Mentre Kubicka stava facendo un'altra mossa, una rotazione da seduti, in una delle piste di allenamento, la sua lama è passata attraverso un tubo di plastica e ha causato una perdita. Quell'incidente ha causato la chiusura della pista per 24 ore.

Anche se la mossa che ha causato la fuga di notizie non è stata il salto mortale all'indietro di Kubicka, questo potrebbe essere stato parte del motivo per cui il salto all'indietro alla fine è stato bandito dall'ISU. Il motivo ufficiale del divieto era che l'atterraggio viene effettuato su due piedi invece che su uno e quindi non è un "vero" salto di pattinaggio.

Surya bonaly atterra un backflip su un piede

Più tardi, Surya Bonaly ha ottenuto il backflip su un piede alle Olimpiadi di Nagano del 1998, anche se la mossa era ancora considerata illegale. Lo ha eseguito durante il pattino libero perché aveva un Achille infortunato e sapeva di essere fuori dalla corsa per la medaglia d'oro alle sue ultime Olimpiadi. Non aveva niente da perdere, in generale, se ci fosse andata. Ha ricevuto una detrazione per il trasferimento e si è classificata al 10 ° posto. Ma la folla e la stampa l'hanno adorato.

In precedenza aveva dimostrato il suo salto mortale all'indietro durante gli allenamenti alle Olimpiadi invernali del 1992. Anche se quell'anno non lo usò in competizione, solo farlo era una dimostrazione delle sue capacità e del suo spirito. È arrivata seconda a Yuka Sato ed è rimasta delusa, rifiutandosi di condividere il podio.

Bonaly si è ritirato dalle competizioni dopo i Giochi Olimpici Invernali del 1998 e ha girato professionalmente con Champions on Ice. Ha eseguito un backflip all'Ice Theatre di New York nel 2008.

Salti all'indietro in competizioni non qualificanti

La prima gara di pattinaggio di figura backflip in assoluto si è tenuta come parte della sfida inaugurale di pattinaggio di figura aerea Freezer durante il Broadmoor Open nel 2015. L'evento era un campionato di pattinaggio di figura non qualificato. L'unico concorrente femminile all'evento era Caleigh Newberry e il vincitore del concorso era Richard Dornbush.

Una parte divertente dell'evento è stato un video mostrato di famosi pattinatori che eseguivano salti mortali sul ghiaccio. È disponibile per la visualizzazione su YouTube come "Salti mortali sul ghiaccio" e include i campioni olimpici Robin Cousins, Brian Orser, Scott Hamilton, Surya Bonaly e altri. Particolarmente impressionante è Janet Champion che esegue una serie di 10 backflip seguiti da un backflip e squadre di quattro e cinque skater che fanno backflip.

La competizione ora ha una divisione femminile e una maschile.

Trivia backflip

Il campione del mondo di pattinaggio di figura professionale 1980 Scott Cramer ha dichiarato di aver completato con successo 10,032 backflip sui pattini da ghiaccio. È stato il terzo pattinatore artistico a fare backflip dopo Skippy Baxter, come pattinatore professionista negli anni '1950, e Terry Kubicka.