Antigelo: rosso, verde o universale?

In passato, ogni marca e modello di auto richiedeva un tipo specifico di refrigerante (a volte chiamato antigelo). Oggigiorno, tuttavia, sul mercato sono disponibili refrigeranti universali che forniscono un ampio spettro di protezione.

Cosa c'è in un colore?

Decenni fa, il colore di refrigeranti specifici legati alle sostanze chimiche utilizzate per prevenire la corrosione. Rosso, rosa, verde, blu, arancione, giallo: tutto è diventato così confuso. Fortunatamente, i singoli produttori ora precisano le specifiche del liquido di raffreddamento nel manuale del proprietario o su un'etichetta sul serbatoio del liquido di raffreddamento. Abbina queste specifiche al liquido di raffreddamento del negozio di forniture per auto e sei a posto.

Liquido universale

La maggior parte dei refrigeranti verdi o blu convenzionali utilizza una tecnologia inorganica (IAT) per prevenire la corrosione, ovvero sono a base di glicole etilenico o glicole propilenico. Ma che dire dei refrigeranti universali o di quelle formulazioni che pretendono di essere valide per qualsiasi anno, marca e modello di auto?

Diversi fattori li rendono universali, in particolare la tecnologia degli acidi organici (OAT), un inibitore della corrosione multimetallico monocomponente concentrato in modo unico. Questi contengono acidi organici proprietari, compreso il carbossilato, per fornire una protezione ad ampio spettro. Molti meccanici e membri di club automobilistici hanno utilizzato questa nuova tecnologia senza incidenti. 

Tuttavia, dovresti seguire questi passaggi quando usi:

  1. Sciacquare completamente il vecchio liquido di raffreddamento.
  2. Impegnarsi a continuare la normale manutenzione programmata di tre anni / 30,000 miglia.
  3. Ricordarsi di testare periodicamente il livello di pH del liquido di raffreddamento con una striscia di immersione.
  4. Infine, se vivi in ​​un clima freddo, assicurati di testare il punto di congelamento.

Rompere la vecchia abitudine antigelo

Ci sono vantaggi nell'usare un solo tipo di liquido di raffreddamento, sia per le auto nuove che per quelle classiche. I proprietari di auto d'epoca usano tradizionalmente refrigeranti acidi inorganici, quelli a base di glicole etilenico e di colore verde brillante. Se possiedi una Cadillac Coupe Deville del 1976 o una Chevrolet Nomad station wagon a due porte del 1957, ad esempio, questo è il tipo di fluido che vedrai.

Ma l'uso di un liquido di raffreddamento universale a base di OAT andrà bene nella tua auto d'epoca. In questo modo, non è necessario navigare in Internet o sfogliare i vecchi manuali dei proprietari (supponendo che li abbiate) per cercare di capire quale antigelo / refrigerante acquistare per la vostra marca e modello.

Tieni presente, tuttavia, che gli intervalli di manutenzione rimarranno gli stessi, generalmente ogni tre anni o 30,000 miglia. È importante seguire queste linee guida per la manutenzione poiché il livello di PH dell'antigelo può cambiare nel tempo e diventare acido. Il cambio regolare del fluido può prevenire danni al componente più vulnerabile del sistema di raffreddamento, il radiatore.

Mantieni l'antigelo a lunga durata nelle auto più recenti

Che dire dell'antigelo a lunga durata? Il nostro consiglio è questo: solo perché il liquido di raffreddamento di tipo universale funziona alla grande nei classici non significa che consigliamo di scaricare i liquidi di raffreddamento a lunga durata dai veicoli più recenti. 

Questi refrigeranti a lunga durata (la maggior parte dei quali sono anche basati su OAT) possono estendere il servizio fino a 10 anni / 100,000 miglia, invece dei tre anni / 30,000 miglia tipici dei vecchi prodotti verdi. Con questo tipo di protezione, sembrerebbe uno spreco scaricarlo prima dell'intervallo di manutenzione consigliato. In ogni caso, l'antigelo a lunga durata non è raccomandato per la tua auto d'epoca perché può erodere i radiatori di vecchio stile che hanno saldature a base di piombo.