Amici che si ripetono costantemente

Fermami se l'hai sentito prima! Molto spesso, è così che un amico inizia una storia che pensa di averti raccontato ma non riesce a ricordare. È probabile che tu abbia ascoltato la loro storia non solo una volta, ma diverse volte. Perché gli amici si ripetono? Ancora più importante, come puoi affrontare questa abitudine? Ecco qualche consiglio.

L'amico che ripete perché non hanno vita

Alcune persone non hanno molto da fare nella loro vita e si ripetono perché hanno solo una o due storie che pensano che le persone vogliano ascoltare. Se manca loro una vita, probabilmente mancano anche loro di amici, quindi vacci piano con queste persone. Prova a cambiare argomento con garbo o chiedi loro di svolgere alcune nuove attività con te in modo che abbiano delle nuove storie da raccontare.

Persone che ripetono perché amano parlare

Alcuni amici sono narratori. Sono dalla parte estroversa e si divertono a parlare, quindi le loro storie migliori vengono raccontate ancora e ancora. Un modo per gestire un narratore ripetuto in questo modo è dire:

“Questa è davvero una bella storia, sono d'accordo. L'ho sentito così tante volte ora che mi sento come se potessi raccontarlo da solo. "

Oppure:

“Questa è una delle storie più divertenti che tu mi abbia mai raccontato. Lo ricordo in dettaglio. "

Se qualcuno si diverte a parlare, non penserà a nulla di raccontare una storia, quindi anche se glielo fai notare, potrebbe non smettere, pensando che ti piace ascoltare la storia tanto quanto loro si divertono a raccontartela. Per queste persone, dovrai semplicemente accettare che questa è un'abitudine da cui non le romperai mai.

Persone egocentriche

Per alcuni, avere amici significa più persone che si prendono cura di loro, e questo include ascoltare le loro storie. Gli amici egoisti sentono che tutto è in qualche modo su di loro e hanno l'abilità di rivolgere loro ogni conversazione, non importa quale sia. Queste persone non si preoccupano se hai già sentito una storia perché pensano che valga la pena ascoltare ogni storia su di loro.

Gli amici egoisti, in generale, sono difficili da trovare perché mancano di autoriflessione, quindi avrai difficoltà a interromperli o indurli a cambiare argomento.

Amici che non si sentono ascoltati

Se hai delle difficoltà quando si tratta di ascoltare gli amici, potresti scoprire che le persone si ripetono perché non riescono mai a finire una storia o perché semplicemente non si sentono come se le stessi ascoltando.

Possono ricominciare una storia dall'inizio la prossima volta che li vedi, pensando che, poiché non li hai lasciati finire, non ne hai sentito nulla. L'ascolto è un'abilità sviluppata nel tempo, quindi per questi amici cerca di fare un lavoro migliore di ascolto attivo. 

Dobbiamo tutti lavorare sulla nostra memoria di destinazione

Quando si tratta di comunicazione, siamo più propensi a ricordare dove abbiamo sentito qualcosa (il giornale, un altro amico) piuttosto che a chi diciamo qualcosa. Questa è chiamata la nostra memoria di destinazione, che uno studio ha scoperto essere "relativamente debole" e può indurre un amico a ripetere qualcosa più e più volte.

Sebbene sappiamo che la ripetizione di noi stessi può accadere, non sappiamo esattamente perché. Forse l'enfasi nella raccolta di informazioni è sulle nostre fonti. Se ripetiamo qualcosa, vogliamo assicurarci che il luogo che stiamo citando sia rispettabile, quindi ricordiamo dove l'abbiamo sentito per aggiungere questa piccola prova alla storia che stiamo raccontando.

Indipendentemente dal motivo per cui ci ripetiamo, dobbiamo migliorare nell'onorare l'attenzione che i nostri amici ci danno aggiungendo nuove storie e informazioni alle nostre conversazioni. Ricordare è una cosa, ripetere una storia senza motivo è un'altra. Se sei tu ad ascoltare un ripetitore, vacci piano con lui ma fagli sapere che hai già sentito la sua storia. Chiedi loro invece cosa c'è di nuovo.